1

LATINA, ALLERTA METEO: TERRITORIO PONTINO SOTTO STRETTA OSSERVAZIONE

Redazione

Latina – Con il persistere  dello stato di allerta meteo il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino continua a svolgere le attività di  controllo del territorio, soprattutto nelle zone più a rischio. Il controllo è effettuato su canali, fossi, corsi d’acqua e impianti ubicati nei vari Comuni del comprensorio consortile e viene effettuato prevedendo anche turnazioni notturne. Sono monitorati gli impianti più interni di Mazzocchio, Tabio, Pantani d’Inferno, Pantani da Basso, Cannete, Calambra e Caronte e quelli più vicini alla costa quali Capoportiere, Lavorazione, Caterattino e Cannete. In quest’ultimo si è verificato un problema elettromeccanico che il personale consortile ha prontamente risolto ripristinando la funzionalità dell’impianto. 

Considerati i livelli di piena in aumento, nell’impianto idrovoro di  Mazzocchio sono entrati in funzione  n. 3 gruppi pompa. È effettuata la sorveglianza anche presso le seguenti opere idrauliche di sbarramento:

1. sul Fiume Amaseno tra via Tre Ponti e via Argine Amaseno, opera idraulica a servizio dell’impianto irriguo denominato Campo Dioso in Comune di Sonnino

2. sul Fiume Sisto alla confluenza con il canale Elena in località Crocetta (via Lestra Mattoni – prolungamento di via Lungo Sisto) opera idraulica a servizio dell’impianto irriguo denominato Centrale Sisto tra i Comuni di San Felice Circeo e Terracina

Controlli sono stati posti in essere anche sugli sgrigliatori presenti sul canale Portatore e  sul canale Diversivo Linea in località B.go Hermada, per rimuovere prontamente i materiali trasportati dal canale Linea, dai fiumi Ufente e Amaseno.

Attività di sorveglianza sono effettuate  sul canale delle Acque Medie, nel tratto urbano del Comune di Latina (zona Gionchetto/Pantanaccio), nel tratto che attraversa la str n.7 Appia in località Casal delle Palme e nella zona dell’aeroporto militare in località Dormigliosa, al confine con il Comune di Sermoneta.

Nel Comune di Cisterna sotto osservazione anche il fosso Femmina Morta alla confluenza con il canale Allacciante Astura, in località Olmobello.