Connect with us

Latina

LATINA: UNA NUOVA "ECONOMIA DEL MARE"

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti L’obiettivo dell’incontro è stato quello di definire un percorso per un progetto complessivo di rilancio del litorale che passi attraverso un piano di investimenti e punti alla innovazione

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Latina – Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, ha preso parte a Roma alla riunione, convocata dall’assessorato allo sviluppo economico e attività produttive della Regione Lazio, per lo sviluppo dei comuni del litorale e la definizione di una nuova “Economia del mare”. L’obiettivo dell’incontro è stato quello di definire un percorso per un progetto complessivo di rilancio del litorale che passi attraverso un piano di investimenti e punti alla innovazione, alla internazionalizzazione e alla semplificazione legislativa.

Nel corso dell’incontro sono stati definiti alcuni criteri su cui basare la pianificazione della “Economia del mare”, e in particolare:

– superare l’eccessiva frammentazione delle competenze, dei luoghi decisionali e progettuali, per mettere a sistema le varie iniziative;

– utilizzare pienamente le risorse residue della programmazione dei fondi europei 2007-2013;

– definire la programmazione dei fondi europei 2014-2020 alla luce anche delle esigenze di sostegno ai processi di sviluppo del litorale e delle sue aziende.

Per fare questo è stato deciso di istituire la “Cabina di regia dell’economia del mare”, che avrà appunto la funzione di coordinare le iniziative della Regione utili a concretizzare le proposte di intervento. Nel corso della riunione Giovanni Di Giorgi, che è componente della “Cabina di regia” e anche membro della Consulta nazionale delle Città del Mare, su delega dell’Anci nazionale, è intervenuto affermando:

“L’economia del mare presenta enormi potenzialità per la nostra regione. In un settore i cui gli investimenti sono fermi a causa della crisi economica ma anche delle incertezze legate proprio alla Direttiva Bolkestein”, occorre superare una normativa di settore troppo frammentata, che penalizza le aziende, e su tale fronte è necessario che la Regione operi come ente coordinatore per uniformare le procedure necessarie a dare certezze ai Comuni, e quindi alle imprese balneari. In tal senso, l’istituzione della “Cabina di regia per l’economia del mare” rappresenta una iniziativa importante che deve essere resa pienamente operativa.

Per la città di Latina guardare alla costa come fonte di sviluppo è fondamentale e vanno in tale direzione gli sforzi che l’amministrazione sta mettendo in campo”.

Tra le prime proposte elaborate e su cui si inizierà subito a lavorare, ci sono:

– adottare entro l’anno un provvedimento legislativo finalizzato a conferire ai Comuni le funzioni delle attività connesse alle conecssioni del demanio marittimo, fluviale e lacuale;
– modificare il Regolamento Regionale 11/2009 per semplificare le procedure e incentivare la riqualificazione degli impianti;
– definire e approvare il Piano regionale degli arenili, per fissare criteri e regole per una fruizione sostenibile delle aree demaniali marittime e lacuali a fini turistico-ricreativi;
– definire le principali scelte strategiche e progettuali della programmazione dei fondi europei 2014-2020;
– combattere l’inquinamento, migliorare le pulizia e la balneabilità delle acque;
– definire un progetto organico contro l’erosione delle coste;
– avviare un confronto con le parti sociali e gli attori istituzionali per redigere e approvare il Piano della Costa; – promuovere le politiche di sviluppo della filiera della nautica;
– affrontare nella Conferenza Stato-Regioni i problemi derivanti dall’attuazione della Direttiva Bolkestein.

La “Cabina di regia” costituita è presieduta dal presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e vede come componenti effettivi:
– l’assessore regionale allo sviluppo economico e attività produttive (coordinatore) – gli assessori regionali a: infrastrutture e ambiente; politiche del territorio, mobilità e rifiuti; agricoltura caccia e pesca; politiche di bilancio e patrimonio;
– il sindaco di Roma Capitale;
– tre sindaci designati dall’Anci tra i ventiquattro comuni del litorale laziale;
– il presidente di ciascuna delle tre province del litorale del Lazio;
– il presidente della V Commissione consiliare della Regione Lazio;
– un rappresentante del Ministero dell’Ambiente;
– un rappresentante del Ministero degli Affari regionali;
– un rappresentante del Ministero della Infrastrutture e trasporti;
– il direttore dell’Agenzia del Demanio;
– il direttore Marittimo della Regione Lazio;
– il presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta;
– il direttore dell’Agenzia regionale per la difesa del suolo;
– il direttore dell’Agenzia regnale per il Turismo;
– il direttore della Agenzia regionale dei Parchi;
– il presidente di Sviluppo Lazio;
– un rappresentante designato da Unioncamere Lazio.

Tra i tre sindaci designati dall’Anci rientra il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che è anche membro della Consulta nazionale delle Città del Mare, su delega dell’Anci nazionale.

Castelli Romani

Lazio, elezioni comunali: ecco tutti i sindaci eletti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Ecco tutti i sindaci eletti nei vari comuni del Lazio che andavano alle urne.

ROMA (provincia)

Allumiere: eletto Luigi Landi del Fronte civico per Allumiere con il 68,79% dei consensi.
Camerata Nuova: il sindaco è Settimio Liberati, eletto con il 48,09% con la lista Sviluppo e Tradizione. Sei le liste in gara. Il secondo classificato, Filippo Vittori (Camerata si rinnova) ha preso il 46,82%.
Capena: Roberto Barbetti, lista Futuro adesso, è stato eletto sindaco con il 32,46%.
Casape: eletto Giuliano Colagrossi, che ha ottenuto il 54,2% dei voti con la lista Rinascita Casape.
Castel Gandolfo: con il 62,98% il sindaco è Alberto De Angelis della lista Castel Gandolfo Futura.
Castelnuovo di Porto: Riccardo Travaglini, della lista Movimento cittadino Castelnuovo rinasce, è stato eletto soindaco con il 72,95% dei voti.
Ciciliano: Massimiliano Calore, unico candidato in quanto è stata ammessa solo la sua lista (Idee in Comune) è diventato sindaco con il 100% dei voti.
Labico: Danilo Giovannoli (Labico Bene Comune) ha vinto con il 68,23% dei voti
Lanuvio: eletto sindaco Andrea Volpi con la lista Lanuvio per la democrazia: ha preso il 54,27%.
Lariano: eletto Francesco Montecuollo, lista Insieme per Lariano, con il 55,45%.
Manziana: Alessio Telloni ha vinto con la lista Si amo Manziana e con il 67,37% dei consensi.
Mazzano Romano: con il 57,32% delle preferenze è stata eletta sindaca Nicoletta Irato (lista Progetto Mazzano).
Nemi: eletto sindaco Alberto Bertucci, lista Uniti per Nemi, con il 74,22% delle preferenze.
Nerola: con il 51,51% è diventato sindaco Domenico Lelli, della lista Il bene in comune.
Torrita Tiberina: eletta Rita Colafigli, lista Torrita bene comune, con 511 voti (il 100%)

VITERBO

Barbarano Romano: Rinaldo Marchesi eletto sindaco con il 66,72% dei voti. Si è presentato con la lista Barbarano Unito.
Capodimonte: eletto Mario Fanelli con il 44,62%, lista Capodimonte rinasce.
Capranica: Pietro Nocchi (lista Senza Frontiere) ha sconfitto gli avversari con il 74,73% dei consensi.
Castel Sant’Elia: Vincenzo Girolami, di Cambiamo insieme, eletto con il 73,75% dei voti.
Latera: Francesco Di Biagi (Insieme per Latera) eletto con il 95,91 per cento delle preferenze.
Montalto di Castro: con il 32,79% eletta Emanuela Socciarelli, lista Idee in comune.
Ronciglione: Mario Mengoni eletto sindaco con la lista Insieme partecipiano. ha preso il 63,43% dei consensi.

RIETI

Antrodoco: con il 63,2% è stato eletto Alberto Guerrieri con la lista Antrodoco futuro insieme.
Casaprota: Cosimo Mastrorocco eletto sindaco con Progetto Futuro Condiviso. Ha ottenuto 285 voti, l’83,33%.
Cittaducale: con l’80,45% dei consensi è stato eletto sindaco Leonardo Ranalli, a capo della lista Svolta comune
Nespolo: Luigino Cavallari di Futuro e Tradizione è eletto sindaco del Comune di Nespolo con il 55,63% di voti.
Pescorocchiano: eletta Ilaria Gatti della coalizione «Slancio sul futuro con il 58,28% dei voti.
Salisano: eletta Gisella Petrocchi con il 53,43% dei voti.

FROSINONE

Campoli Appennino: eletta sindaca Pancrazia Di Benedetto (lista Vivere Campoli) con il 65,47% dei voti, cioè 711 voti.
Castelnuovo Parano: Oreste De Bellis, lista Impegno per Castelnuovo la ginestra è stato eletto con il 92,39 per cento.
Picinisco: eletto con l’82,26% delle preferenze Marco Scappati, lista Progetto Picinisco.
Pofi: Angelo Mattoccia, lista Siamo Pofi, è sindaco con il 60,59% dei consensi.
San Biagio Saracinisco: Antonio Iaconelli, con il 52,07% dei voti, ha battuto i candidati sindaco di altre cinque liste.
San Giovanni Incarico: Paolo Fallone è stato eletto con il 67,09% dei voti. Guidava la lista Con te per San Giovanni Incarico.

LATINA (provincia)

Cori: eletto Mauro De Lillis con il 78,97% dei consensi.
Ponza: eletto sindaco Francesco Ambrosino con la lista Cambiamo il vento: ha ottenuto il 55,23% dei voti (1.093) contro Pompeo Porzio di Crescere insieme (44,77% pari a 886 voti).
San Felice: eletta Monia Di Cosimo, della lista Circeo Futura, con il 61,84% delle preferenze.
Santi Cosma e Damiano: Franco Taddeo eletto con il 56,8% con la lista Alleanza per Santi Cosma e Damiano continuiamo insieme.
Ventotene: eletto sindaco Carmine Caputo, a capo della lista Insieme per Ventotene: è stato scelto dal 55,02% degli isolani.
San Felice Circeo: eletta Monia Cosimo della lista Circeo Futura , con il 61,84% dei voti.

Continua a leggere

Cronaca

Sicurezza in volo: al Comani di Latina l’incontro tra operatori militari e civili

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Presente il personale del 70° Stormo e i rappresentanti degli Aero Club, Scuole di Volo, Associazioni Aeromodellismo, Parapendio, Deltaplano e Paracadutisti che operano all’interno dello spazio aereo pontino

LATINA – Prevenzione e Sicurezza Volo il tema dell’incontro, denominato Piano M.A.C.A. (Mid Air Collision Avoidance), che si è tenuto questa mattina presso l’Aeroporto “E. Comani” di Latina Scalo tra il personale del 70° Stormo e i rappresentanti degli Aero Club, Scuole di Volo, Associazioni Aeromodellismo, Parapendio, Deltaplano e Paracadutisti che operano all’interno dello spazio aereo pontino.

Tra le finalità principali, di questo appuntamento annuale, quelle di condividere esperienze e idee nell’ambito della “safety” delle operazioni di volo e confermare e mantenere saldi quell’insieme di legami tra i vari utenti del volo, di ogni forma e tipologia, che giornalmente operano, in campo civile e militare, all’interno del variegato Spazio Aereo pontino, caratterizzato dal costante aumento dell’attività di volo da diporto sportivo (VDS) e dalla sempre maggiore diffusione delle attività di volo APR (droni).

Ad accogliere i convenuti presso l’aula “Graziani” vi era il Comandante di Stormo Col. Michele Grassi, il quale, nel ricordare il compito primario del 70° Stormo, ovvero la formazione iniziale dei futuri piloti militari, ha evidenziato quanto sia di fondamentale importanza instillare nei giovani piloti, sin dalle prime fasi dell’addestramento, i principi base della Sicurezza Volo e istruirli alla “cultura del riporto dei propri errori” (Just Culture). “Tramite la condivisione di idee ed esperienze personali e la diffusione delle Lessons Learned è possibile realizzare un valido strumento di analisi e prevenzione attraverso il quale identificare le possibili concause degli inconvenienti di volo e degli incidenti in campo aeronautico e al tempo stesso individuare opportune misure di mitigazione dei rischi”.

Attraverso brevi briefing condotti dal Capo Ufficio Sicurezza Volo e da personale del Servizio Controllo Spazio Aereo, rispettivamente su tematiche quali il “Visual Scanning”, le “limitazioni dell’occhio”, le peculiarità dello Spazio Aereo di Latina, lo studio di alcuni eventi di “Mid Air Collision” e l’analisi statistica degli eventi derivanti da “penetrazioni non autorizzate in Spazio Aereo Controllato”, gli astanti hanno potuto approfondire lo studio sulle possibili cause alla base di tali eventi e individuare le idonee “best practice” da mettere in pratica da ciascun utente del volo al fine di ridurre, per quanto possibile, il ripetersi di eventi analoghi.

Notevole l’interesse suscitato nell’auditorio e diversi sono stati gli interventi attraverso i quali ciascun pilota ed addetto ai lavori ha potuto condividere la propria esperienza, a testimonianza quindi di quanto queste iniziative siano necessarie per avvicinare il mondo dell’aviazione civile a quello dell’aviazione militare nell’intento comune della prevenzione e dell’incremento della sicurezza del volo.

La giornata si è quindi conclusa con il saluto e ringraziamento del Comandante di Stormo rivolto a tutti i partecipanti e a quanti hanno operato per la migliore riuscita dell’evento, dicendosi certo che si siano rinsaldate le fondamenta per poter operare insieme nel pieno rispetto delle reciproche attività volative e dei principi della Sicurezza Volo.

Continua a leggere

Latina

Giulianello, grande festa per i 100 anni di nonna Vittoria

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

GIULIANELLO (LT) – Vittoria Centra, classe 1922, ha spento ieri a Giulianello le sue prime 100 candeline. Oltre alla famiglia, come di consueto, a festeggiarla e a renderle omaggio c’era anche l’amministrazione comunale di Cori che, tramite il sindaco Mauro Primio De Lillis, le ha donato una targa ricordo di questa importante giornata. Un momento emozionante che ha visto al centro dell’attenzione e dell’affetto di tutti chi ha tagliato un traguardo così invidiabile.

“Dall’amministrazione comunale e da tutta la comunità di Cori e Giulianello – ha detto il primo cittadino – tanti auguri alla signora Vittoria Centra. Siamo felici di festeggiare nuovamente il secolo di vita di uno dei nostri anziani e ci auguriamo che questo sia di buon auspicio per tutti noi. Questi nonni portano un bagaglio di memoria e di saggezza prezioso per le nuove generazioni, facciamo sempre tesoro del loro esempio”.

Continua a leggere

I più letti