Connect with us

Redazione Lazio

LAZIO REGIONE, SENTENZA TAR: LA POLVERINI CHIAMA IN CAUSA “BABBO NATALE”

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 6 minuti Gentiloni: "Tenere in ostaggio la Regione è uno schiaffo al buonsenso ma è anche un evidente danno economico".

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 6 minuti
image_pdfimage_print

Roma – "Ancora non ho avuto il testo della sentenza, ma di certo il Tar non può annullare il Natale. E le assicuro che se c'è una persona che vuole andare a votare, quella sono io. Non ne posso più, questa esperienza mi ha distrutto. Non vedo l'ora di togliermi di torno". Queste le dichiarazioni di  Renata Polverini, rilasciate ad un quotidiano, commentando la sentenza del Tar del Lazio che ha disposto che le elezioni regionali debbano essere svolte entro 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio.

"C'è qualcosa che non quadra – afferma Polverini – i miei avvocati stanno studiando la sentenza. Non abbiamo capito se entro 5 giorni devi decidere quando votare, o se entro 5 giorni devi indire le elezioni". "Questa decisione del Tar – aggiunge – appare in palese contraddizione con le recenti sentenze sulla stessa materia. E io, come garante di un'istituzione, di un organismo legislativo, quindi non posso non fare nulla. Devo difendere la legislazione regionale. Non posso mica arrendermi: ogni volta che il Tar ci ha dato torto, il Consiglio di Stato poi ci ha dato ragione".

La decisione della governatrice ha scatenato altre polemiche. Paolo Gentiloni ha dichiarato di considerare "un'aggravante" il fatto che Renata Polverini abbia annunciato ricorso al Consiglio di Stato dopo la sentenza del Tar: "Al di là dei cavilli c'è un dato politico: se ha funzionato la moral suasion con Angela Merkel forse può funzionare anche con la Polverini".

In merito alleventualità di un election day, Gentiloni osserva che "non dobbiamo mischiare una vicenda piuttosto meschina come quella del Lazio ostaggio della Polverini con le prerogative costituzionali del presidente della Repubblica sulla convocazione delle elezioni". Inoltre "tenere in ostaggio la Regione è uno schiaffo al buonsenso ma è anche un evidente danno economico.

tabella PRECEDENTI:

13/11/2012 REGIONE LAZIO ELEZIONI, POLVERINI: FAREMO SICURAMENTE APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO

12/11/2012 LAZIO, PISANOPOLI, IL TAR LAZIO CONCEDE 5 GIORNI, DA OGGI, ALLA POLVERINI PER INDIRE LE ELEZIONI

12/11/2012 RIETI, PERILLI (PD): “DOPO LA VICENDA SCHNEIDER SERVONO SEGNALI FORTI DALLA REGIONE PER I LAVORATORI E PER IL TERRITORIO. SI VADA SUBITO ALLE URNE”

16/10/2012 PISANOPOLI, ASTORRE (PD): "PRESIDIO PER VOTO IMMEDIATO"

16/10/2012 LAZIO PISANOPOLI, L'OPPOSIZIONE OCCUPA LA REGIONE: AL VOTO ENTRO DICEMBRE!

06/10/2012 LAZIO PISANOPOLI, MALCOTTI: "NON CI SONO I TEMPI PER VOTARE A DICEMBRE"

02/10/2012 PISANOPOLI, ARRESTATO "ER BATMAN"

  30/09/2012 REGIONE LAZIO, PRIMAVERA LAZIALE: ONTA E MACERIE

   30/09/2012 REGIONE LAZIO, ALLE URNE ENTRO IL 2012?

  29/09/2012 ROMA, STEFANIA PRESTIGIACOMO DISGUSTATA DAL PDL SALUTA E SE NE VA


 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Stimigliano, detenzione e spaccio di cocaina, hashish e metanfetamine: arrestato un minorenne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

STIMIGLIANO (RI) – Arrestato, in flagranza, un minorenne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Sospettando che il ragazzo potesse essere coinvolto nell’attività di spaccio, i della locale Stazione hanno eseguito, a casa del giovane, una perquisizione d’iniziativa che ha consentito di rinvenire, occultate nella sua camera, 21 grammi di hashish, già suddivisi in 11 bustine, due dosi di cocaina, 1,88 grammi di metanfetamine, un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per il taglio e il confezionamento degli stupefacenti.

È stata posta sotto sequestro anche la somma di 1.910 euro, in banconote di vario taglio, ritenuta presumibile provento dell’attività di spaccio.

Lo stupefacente sequestrato è stato inviato al R.I.S. di Roma per le analisi finalizzate all’accertamento del principio attivo presente.

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, 18enne sorpreso con 80 dosi di hashish

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri della Stazione di Colleferro, al termine di un mirato servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 18enne del luogo, indagato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai Carabinieri e sottoposto a perquisizione personale, ad esito della quale è stato trovato in possesso di 65 g di hashish, suddiviso in 80 involucri, già confezionati e pronti per la cessione.Il 18enne, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma, in attesa del processo.  

Continua a leggere

Latina

Latina, Massimo Ienco è il nuovo Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Da pochi giorni la Compagnia Carabinieri di Latina può contare su un nuovo Ufficiale.Si tratta del Sottotenente Massimo Ienco, di origini campane, classe 1970, che è subentrato nell’incarico di Comandante della Sezione Radiomobile al Tenente Monica Loforese.Il Sottotenente Ienco si è laureato in economia e commercio nel 2002, è sposato e ha due figli.Si è arruolato nell’Arma nel 1990 ed in qualità di sottoufficiale ha svolto servizio nell’Arma capitolina presso diversi Reparti territoriali come le Stazioni di Roma Cecchignola, di Roma Villa Bonelli, nonché presso la Centrale Operativa e d il Nucleo Radiomobile di Roma.Inoltre, ha partecipato a diverse missioni all’estero con le Nazioni Unite nei caschi blu.Prima di approdare a Latina, per il suo primo incarico da Ufficiale, ha retto anche il Comando della Stazione di Castel Gandolfo per 7 anni e ha svolto servizio presso il Nucleo Operativo di Roma Piazza Dante.

Subentra nell’incarico al Tenente Monica Loforese che, dopo aver comandato la Sezione Radiomobile di Latina per circa due anni, ha assunto il prestigioso incarico di Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Latina.

Continua a leggere

I più letti