Connect with us

Cronaca

Lecce, scattati gli arresti per numerose persone accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti e spaccio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

LECCE – La Polizia di Stato di Lecce sta eseguendo numerosi arresti per associazione a delinquere di stampo mafioso, nonché per traffico di sostanze stupefacenti e spaccio.

Le indagini portate avanti dagli uomini della Squadra Mobile di Lecce in collaborazione con quelli della Squadra Mobile di Ravenna, dei Reparti Prevenzione Crimine di Lecce, Potenza e Pescara, del Reparto Cinofili di Brindisi e del Reparto Volo di Bari hanno accertato che gli arrestati sono tutti facenti parte di un gruppo criminale che aveva acquisito il controllo di parte del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, nel capoluogo leccese attraverso una serie di sodali storicamente legati alle loro persone.

Il procedimento, avviato a seguito di attività di indagine finalizzate ad individuare gli autori di una serie di atti intimidatori posti in essere nei confronti di congiunti di un collaboratore di giustizia, è stato, poi, ulteriormente implementato dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia il quale ha, di fatto, riscontrato l’intero quadro probatorio acquisito nell’ambito dell’attività investigativa.

Gli elementi acquisiti hanno dimostrato come il gruppo criminale avesse ormai raggiunto nel territorio leccese, approfittando anche dello stato di detenzione delle figure di riferimento dei menzionati clan della SCU, una relativa autonomia criminale mantenendo peraltro trasversali rapporti con personaggi di rilevante spessore criminale i quali, in più occasioni, si sono posti da intermediari nella vendita di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente.

L’attivita’ investigativa, protrattasi per oltre un anno e supportata anche dalle preziose dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, ha consentito di ricostruire centinaia episodi di spaccio di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, eroina, hashish e marijuana, posti in essere dai vari indagati sul territorio di questa provincia.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Palermo, nubifragio: automobilisti abbandonano le auto e si salvano a nuoto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALERMO – Una bomba d’acqua ha investito una vasta area della Sicilia. A Palermo la situazione più drammatica: in alcuni sottopassi di viale della Regione siciliana, gli automobilisti sono rimasti intrappolati e hanno lasciato le auto salvandosi a nuoto.

La pioggia, iniziata nel primo pomeriggio, è caduta con intensità per circa tre ore.


Innumerevoli gli interventi dei vigili del fuoco. Il Comune di Palermo lamenta il mancato allarme da parte delle autorità preposte. 

Continua a leggere

Cronaca

Canosa di Puglia, furgone travolge bici elettrica: morti tre ragazzi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Tre ragazzi sono morti sulla strada statale 170 tra Andria e Barletta, all’altezza di Canosa di Puglia, investiti all’alba da un furgone mentre erano a bordo di una bicicletta elettrica.

Stando a quanto ricostruito, l’impatto è avvenuto intorno alle 5 del mattino

I passeggeri a bordo del furgone stavano andando a lavorare quando, per cause in corso di accertamento, hanno travolto la bici elettrica con a bordo tre ragazzi. Uno dei due deceduti aveva 19 anni ed era di Barletta; dell’altro è in corso l’identificazione perché non aveva documenti e il terzo è un 17enne di Barletta morto all’ospedale Bonomo di Andria, dove era stato trasferito.

Anche il conducente del furgone è in ospedale per accertamenti, mentre le due persone che viaggiavano con lui sono in caserma a Barletta per aiutare i Carabinieri a ricostruire la dinamica dell’incidente.

Continua a leggere

Cronaca

Milano, estate sforzesca al Castello: musica, danza e cinema fino al 21 settembre

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Quest’estate a Milano c’è Aria di Cultura: proseguono fino al 21 settembre gli 80 eventi, partiti lo scorso 15 giugno, di Estate Sforzesca al Castello con musica, danza e cinema; le proposte di design,  filosofia e musica in Triennale; il caleidoscopico programma della Milanesiana sul tema dei colori.

Musica e concerti. Concerti in Palazzina Liberty e a Palazzo Marino, passando per i Pomeriggi musicali alle Stelline sino ai concerti diffusi di Filarmonica della Scala e il magico settembre musicale di MiTo

Mostre e arte, George De La Tour, Tuthankamon e Roberto Cotroneo a Palazzo Reale. Da giugno un omaggio alla prima donna dell’agenzia Magnum Photos, Inge Morath al Museo Diocesano; i quadri di Letizia Fornasieri, grande amica di William Congdon; e poi Franco Guerzoni al Museo del ‘900

Teatro, il Piccolo va in scena in via Rovello e nei cortili dei quartieri, il Parenti ci invita ai bordi della piscina dei Bagni Misteriosi con giocolieri e ballerine, infine, il Teatro Menotti ci ospita all’Orto Botanico di Città Studi

Cinema all’aperto con AriAnteo a Palazzo Reale, Chiostro dell’incoronata e in Triennale. Oppure in auto al Drive In del Parco Nord

Contaminazioni artistiche e danza nel cortile del Mare culturale Urbano in via Bergognone e Performing PAC Made of Sound con 5 artisti in un percorso multisensoriale

In Aria di Cultura sono incluse alcune “City” e “Week” riprogrammate a seguito del lockdown: MuseoCity dal 31 luglio al 2 agosto; ArtWeek dal 7 al 13 settembre e MovieWeek dal 14 al 20 settembre.

Continua a leggere

I più letti