1

LEGA IRFL (RUGBY A 13), NEL WEEK-END LE SEMIFINALI: GRAN SASSO-CATANZARO E SYRAKO-MAGNIFICI

Redazione

Roma – Il dado è tratto. La Lega Irfl ha delineato le quattro squadre che si contenderanno lo scudetto 2015 del rugby a 13 italiano, il primo svolto “storicamente” sotto l’egida della Federazione Italiana Rugby che ha riconosciuto ufficialmente il movimento. La vincitrice del girone Nord è la squadra emiliana dell’Albinea che nel decisivo match dello scorso fine settimana contro i Magnifici Firenze si è imposta per 26-22. Un match di alto livello che ha confermato i toscani come una squadra importante, ma che ha visto l’Albinea spuntarla. Nel girone Centro, il Gran Sasso (squadra di L’Aquila) aveva già staccato il “pass” per le semifinali grazie soprattutto alla bellissima vittoria sui campioni d’Italia uscenti dei Gladiators Roma. Proprio i capitolini saranno i grandi assenti tra le “magnifiche quattro” che si contenderanno il tricolore: dopo cinque anni di dominio assoluto e incontrastato, il rugby league italiano troverà un nuovo padrone. Molto avvincente e combattuto pure il girone Sud che ha celebrato un’altra grande domenica di rugby a 13 nell’ultimo fine settimana: a Catania, infatti, è andata in scena prima la sfida (ininfluente ai fini della qualificazione alla fase finale) tra i Briganti Librino e la neonata Lamezia Terme con la vittoria dei padroni di casa siciliani. A seguire è andata in scena la gara tra Catanzaro e Syrako con vittoria dei calabresi per 36-32 al termine di un incontro molto combattuto e seguito da una bella cornice di pubblico. La sconfitta non ha causato grandi amarezze ai siciliani del Syrako che parteciperanno alle semifinali come miglior seconda dei tre gironi. La nuova formula della Lega Irfl, che prevedrà appunto lo svolgimento di due semifinali prima della finalissima da celebrare a Roma, ha determinato tramite un sorteggio integrale le sfide (e i fattori casalinghi) del penultimo atto del campionato che si giocheranno sabato: Gran Sasso-Catanzaro e Syrako-Albinea. Purtroppo, per sopravvenuti problemi organizzativi dell’ultima ora, la squadra emiliana non potrà affrontare la sfida. Saputa la cosa, la società Syrako, che da regolamento avrebbe avuto diritto ad accedere alla finale vincendo la partita a tavolina, ha chiesto con grande sportività di poter comunque giocare la semifinale affrontando la squadra seconda classificata del girone Nord, vale a dire i Magnifici di Firenze, per cercare di vincere per meriti sportivi e non per problemi di un altro avversario. I toscani hanno accettato l’invito e dunque si recheranno in Sicilia per questa sfida comunque molto affascinante.