Connect with us

Sport

Lucchesi Jr. e HP Sport RRT sul podio del Rally “Il Ciocco” con la 208 Rally4

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

Che il giovane Lucchesi Jr. e Titti Ghilardi sarebbero stati sicuri protagonisti della 44° edizione del rally Il Ciocco, gara di apertura del CIR – CIR Asfalto Due Ruote Motrici in gara con i colori di HP Sport RRT, era chiaro sin dalla vigilia edizione, visto il talento del giovane driver toscano al debutto con la nuova Peugeot 208 Rally4 della GF Racing.


Una sfida quella tra gli iscritti al Due Ruote Motrici di alto livello, visto il lotto degli equipaggi al via della difficile gara toscana anche per le mutevoli condizioni atmosferiche che hanno accompagnato gli equipaggi sin dalla prima prova. La lunga sfida con gli avversari ha visto Christopher Lucchesi Jr. tenere un passo che lo ha portato ad un continuo miglioramento dei suoi tempi nell’arco della competizione, concludendo la prima gara di campionato al terzo posto di classe R2C, un avvio decisamente positivo, visto anche i pochi chilometri di test percorsi con la 208 Rally4.

“Siamo soddisfatti, macchina nuova tutta e tutta scoprire in una gara difficile per il fondo che passaggio dopo passaggio si è sporcato, ci siamo migliorati dopo ogni passaggio, guardiamo con fiducia a Sanremo, una gara che conosco, anche se non è chiaro quali saranno le prove, siamo fiduciosi”.


Prossimo appuntamento il 10/11 aprile con il Rallye Sanremo.

Classifica CIR Due Ruote Motrici:

1) Nucita (Peugeot 208 Rally4) 15 punti;

2) Guglielmini (Fiesta Rally4) 12;

3) Lucchesi Jr. (Peugeot 208 Rally4) 10.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Rugby, serie C – poule 1: Santa Marinella sconfitta a Rieti 22/12

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

Finisce con una sconfitta 22 a 12 la partita di esordio del Santa Marinella Rugby impegnata domenica al Fassini di Rieti contro la Reathyrus, franchigia nata la scorsa estate dall’unione tra Arieti Rieti e Ternana Rugby.

I ragazzi di Alessandro Mameli e Davide Perugini, inseriti nel minigirone assieme a Lyons Alto Lazio e l’Aquila Rugby, sono scesi in campo forse troppo contratti tanto da lasciare ai padroni di casa le redini del gioco per l’intera prima frazione che li ha visti chiudere sotto di tre mete.

Diverso l’atteggiamento nei secondi quaranta minuti con capitan Farace e compagni andati più volte a segno, tanto da dimezzare lo svantaggio e fissare il finale sul 22 a 12.

“Dopo un primo tempo in cui siamo apparsi senza idee in attacco e poco attenti in difesa, a causa sicuramente dei tanti ragazzi schierati fuori ruolo -è il commento a fine gara di Davide Perugini- nel secondo abbiamo avuto una buona reazione e, nonostante la sconfitta, abbiamo potuto vedere dei buoni margini di miglioramento”.

Migliore in campo tra i ragazzi del Santa Marinella/Montevirginio, Marco Valente che, schierato in prima linea, è stato scelto dal coach avversario come man of the match per quanto riguarda i suoi.

Così in campo i ragazzi della presidente Germana Raponi: Valente, Mayo, Peris, A. Volpi, Catena, De Santis, Farace (cap), Caprio, Cortellessa, Stighelbauer, Muzi, Raponi, Scaglione (v.cap), L. Volpi, Sposetti. A disposizione: Anghel, Fiorucci, Di Gennaro, Bernabei, Garofalo, Impalà, Russo. All. Mameli – Perugini

Continua a leggere

Sport

Rugby: l’Anzio club cede al Colleferro, domenica prima in casa contro il Cisterna

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

E’ iniziato con una sconfitta per 39 a 9 l’avventura del Rugby Anzio Club nel campionato di serie C. A Colleferro il 15 di Ghellini è rimasto in partita per quasi un’ora, poi ha ceduto alla migliore organizzazione mostrata dai padroni di casa nel corso di tutti gli ottanta minuti.

La cronaca si apriva al sesto, quando il Colleferro andava avanti sul 7 a 0 grazie ad una meta nata da una mischia ai cinque metri ben sfruttata dai tre quarti. All’11° Santarcangelo trasformava una punizione per il 7 a 3. Il botta e risposta dalla piazzola tra le due squadre portava il parziale sul 10 a 6, quindi al 27° altra meta dei padroni di casa a concretizzare una lunga percussione che consentiva loro di allungare sino al 15 a 6. Prima del riposo arrivava un’altra marcatura dei rossoneri e una punizione dell’Anzio per il 20 a 9.

Nella prima parte della ripresa, in superiorità numerica, i biancazzurri andavano in due occasioni molti vicini alla marcatura che avrebbe riaperto il match, ma l’occasione sfumata e la meta del Colleferro dopo ripetute ripartenze nate da un’azione di mischia di fatto chiudevano l’incontro. I padroni di casa marcavano altre due volte per il 30 a 9 conclusivo.

Domenica sul campo di Via Ardea la RAC ospiterà il Cisterna, match assolutamente da vincere per mettere al sicuro la qualificazione alla seconda fase. Inizio alle 15,30 e sarà anche la prima partita che la squadra biancazzurra giocherà sul nuovo campo in erba, preparato nel corso dell’estate e coronamento di anni di lavoro e di sacrifici da parte della società anziate.

Nel weekend scenderanno in campo anche l’Under 15 (sabato pomeriggio) e l’Under 13 in un raggruppamento con altre formazioni pari età.

Continua a leggere

Sport

Viterbo, manifestazione di chiusura al campo scuola

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

VITERBO – Si è conclusa con una bellissimo pomeriggio soleggiato e con il campo di nuovo pieno di atleti in pista e spettatori sulle tribune, sempre nel rispetto delle normative anti Covid19, la stagione agonistica 2021 per l’attività outdoor nella provincia di Viterbo

Ad inizio manifestazione l’inaugurazione del murales e l’assicurazione da parte delle autorità dell’inizio della ristrutturazione degli spogliatoi con inizio lavori previsti a fine anno.

Le gare si sono svolte in modo regolare e nel rispetto dell’orario grazie al lavoro di tutto il consiglio provinciale e dei giudici presenti, a cominciare dall’insostituibile Simone Maurizi al self Crono.

Circa 200 gli atleti che si sono dati battaglia su piste e pedana. Giornata sfortunata per Gianluca Tamberi che dopo 2 nulli iniziali decide di non proseguire.

Oggi tutte le società di Viterbo e provincia in gara con i propri atleti , dopo il ritorno degli atleti di Montalto salutiamo con piacere anche quelli dell’ultima affiliata , in termini temporali, la ASD Nissolino Atletica Tuscia.

Ora sotto con la preparazione invernale e appuntamento alla stagione 2022.

Continua a leggere

I più letti