MARINO ELEZIONI ALL'OMBRA DEI RIFIUTI: IL CENTROSINISTRA INVITA A "BUTTARE OTTO ANNI DI RIFIUTI NEL CASSONETTO"

di Maurizio Aversa – Partito Comunista Italiano (coalizione candidato sindaco Ciamberlano)

L’abbiamo già ripetuto più volte: nella nostra città, come in tutte le moderne cittadine, come nelle società che vogliono essere ambientalmente sostenibili, come nella stragrande maggioranza dei comuni della Provincia di Roma che per anni ha sostenuto, anche economicamente con Zingaretti le scelte locali per la raccolta differenziata, sarà attuata – ai livelli di Ciampino e Ariccia – la Raccolta differenziata “porta a porta”.
Lo faremo non appena i cittadini che saranno nella condizione di scegliere tra otto anni di tasse e disservizi corroborate da attuali chiacchiere, comprenderanno che “esempi concreti” di politiche simili alle nostre costeranno meno e saranno realtà perché noi quelle seguiremo; e vorranno perciò sostenerci col proprio voto.
Se fossimo all’anno zero, a parità di condizioni, una cosa promette la destra ed una cosa ci impegniamo a fare noi, sarebbe dura da scegliere nell’urna. Ma non è così: di fronte i cittadini hanno già otto anni di destra che non ha fatto né differenziata né porta a porta, mentre noi abbiamo esempi concreti positivi di amministrazioni che vogliamo seguire.
Dunque sarà facile per ogni cittadino elettore: il nostro è un impegno da verificare ( e al quale chiameremo a partecipare); quello del candidato della destra è un libro patinato stile berlusconiano, fatto di chiacchiere, da destinare al cassonetto della carta!
Politicamente è tutta la politica amministrativa di otto anni di destra che sarà cestinata.
E, visto che il loro attuale candidato non rinnega nulla di quell’esperienza, non chiede scusa delle mille vergogne amministrative compiute, egli stesso finirà simbolicamente tra i rifiuti da smaltire!