1

MARINO, IDV: "ALLARME SCUOLE. SITUAZIONI AGGHIACCIANTI, TRA SCARAFAGGI E SORCI"

di Marco Comandini coordinatore Idv Marino Membro dell'esecutivo regionale

Marino (RM) – Nelle scuole di Marino si stanno verificando situazioni a dir poco allarmanti frutto di evidente trascuratezza e lassismo. L’episodio più ripugnante riguarda lo scarafaggio trovato tra le verdure nella mensa della scuola “Verdi”, l’amministrazione lo bolla come caso isolato, noi crediamo invece che vadano riviste le procedure, e se ce ne siano, accertate le responsabilità, non è davvero possibile che uno scarafaggio lungo centimetri possa non essere visto nel precottura, cottura e sporzionamento.  E’ disgustoso e vergognoso.

Alla scuola “Silvestri” invece le mamme lamentano da un mese circa la presenza sui banchi della scuola di escrementi di topo, fatto testimoniato anche con foto, non risulta che ad oggi la scuola sia stata chiusa per una disinfestazione, ma viene solo fatta l’ordinaria pulizia. Una situazione paradossale, un amministrazione efficiente avrebbe e di corsa chiuso la scuola ed urgentemente proceduto a ristabilire le normale condizioni di sicurezza sanitaria ed igienica. Parliamo di topi nella scuola.

Alla “D’Azeglio” risulta poi l’ascensore non funzionante, ricordiamo il problema di bambini disabili costretti a non poter mangiare nelle mense insieme agli altri. Pisani aveva preso precisi impegni anche su un Radio privata, che mi sembrano ad oggi disattesi. Ma di questo personalmente non avevo dubbi.

Vi è poi il problema del Radon, affrontato sempre in modo superficiale e non con soluzioni definitive dall’amministrazione, insomma sempre a rincorrere l’emergenza, siamo diventati la città in cui si fanno mille convegni ed incontri sul tema ma dove poi non si prendono mai soluzioni drastiche e definitive.

Una riflessione va poi anche a chi nella scuola ci lavora, costretto a farlo in queste situazioni, gravi, a chi ogni giorno lo fa con passione trovandosi spesso ad aver a che fare con un muro di gomma, a questi, ma anche ai genitori ed ai ragazzi non possiamo che essere solidali con loro.
Pero’ in compenso è arrivato il Natale, ed interrompendo la didattica i ragazzi sono stati omaggiati delle penne di Spiderman, in classico stile elettoral-festizio, ci saremmo “augurati” invece che l’amministrazione avesse sanato le problematiche gravi che ho evidenziato pocanzi e magari avesse regalato qualche cartuccia di toner, evitando alle famiglie di sborsar euro per acquistare cartucce di tasca loro.

Ma certo aspettarci un amministrazione efficiente diventa sempre più una chimera, ma del resto è evidente che sono moderati e pachidermici anche nelle decisioni più banali, ma comunque è Natale e siamo tutti più buoni, …buoni non ciechi.