Connect with us

Castelli Romani

Marino, Santa Maria delle Mole: è nato il circolo Italia – Cuba

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
MARINO LAZIALE (RM) – Così come avevano preso impegno i fautori del Comitato Promotore per costituire un Circolo di Italia-Cuba a Marino, sono riusciti nel loro intento. Dopo pochissime settimane – incluse le vacanze
estive – Giovedì 28 settembre, presso lo spazio espositivo del BarMameli a S. Maria delle Mole, è stato costituito il Circolo di Marino della Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba. E’ stato
intitolato, per scelta assembleare, a Gino Donè, il partigiano veneto che fu l’unico europeo a partecipare allo sbarco del Granma a Cuba e sostenne per tutta la vita la Rivoluzione.
L’Assemblea costitutiva, oltre gli adempimenti, è stata occasione per affrontare alcuni pilastri su cui si fonda l’attività dell’Associazione. Si sono presi impegni immediati come quelli della partecipazione a due grandi iniziative romane di taglio nazionale e internazionale. Una il 7 ottobre dove a San Lorenzo sarà posto un monumento (targa marmorea) a memoria di Ernesto Che Guevara di cui ricorre il cinquantesimo della morte.
L’altra, sempre in ricordo di Ernesto Che Guevara, è la serata all’Auditorium Parco della Musica in Roma, dove si svilupperà una rappresentazione fatta di presenze di spettacolo, di cultura, di politica internazionale.
Alla presenza di sette ambasciate latino-americane; di attori del calibro di Elio Germano, di Victor Dreke, Comandante della Rivoluzione cubana e vice comandante (e guardia del corpo) del Che nella missione segreta in Congo.
Per l’attività del Circolo, come indicato dal neosegretario eletto, Mauro Avello, si concentrerà, oltre che a rafforzare immediatamente la consistenza delle adesioni, anche nella preparazione nelle prossime settimane di uscite pubbliche per far conoscere il tema principale e sostanziale della missione dell’associazione: abbattere la rete di menzogne dei media asserviti ai poteri del capitalismo internazionale e dell’imperialismo americano; illustrare le realizzazioni, il funzionamento e le debolezze della società socialista cubana; denunciare i crimini internazionali che si nascondono dietro le “misure economiche” del blocco statunitense che di fatto coinvolge quasi interamente l’economica internazionale contro Cuba.
Mauro Avello, interpretando la volontà del neonato circolo, ha espresso la volontà di rivolgersi a molta parte dell’area dei Castelli romani; invitando perciò chi risiede nei comuni castellani e condivide – come recita l’articolo 1 dello Statuto – le finalità dell’associazione che “è l’organizzazione democratica delle persone che
vogliono operare, nel rispetto della Costituzione italiana, per los viluppo dei rapporti internazionali di amicizia, di solidarietà e di cooperazione con il popolo cubano e i suoi legittimi rappresentanti, nel rispetto
della Costituzione della Repubblica di Cuba.”, di contattare il circolo per sostenere e aderire al circolo, all’associazione Italia-Cuba.
L’assemblea, dopo una esauriente relazione del vicepresidente nazionale dell’associazione, Marco Papacci; e dopo interventi dei presenti, si è conclusa con l’elezione a segretario di Mauro Avello, e del Tesoriere Giorgia Galli. Tra i partecipanti all’assemblea, significative presenze di neoiscritti come il segretario PCI, Stefano Enderle e l’esponente di MdP, Mirko Laurenti.
Per contatti immediati i riferimenti sono la sede del circolo c/o Bibliopop “G. Rosati” di S. Maria delle Mole
in via S. Pellico, 12. E-mail: circolo.italiacuba.marino@gmail.com . Cell. 3333166588

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Castelli Romani

Albano Laziale, perdita di liquami in via Roma: nuova ordinanza del sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Albano Laziale – Alla luce delle condizioni di criticità igienico-sanitaria inerenti lo stabile di Via Roma 40 – 46 (località Pavona) di proprietà del Comune di Roma Capitale ( verbale prot. n. 35398 del 14.06.2019), il Sindaco Nicola Marini, in data 14 giugno, ha emesso una nuova ordinanza contingibile ed urgente con cui si prescrive ai competenti uffici del Comune di Roma Capitale di “eseguire, sotto la guida di un tecnico qualificato ed in possesso delle necessarie ed adeguate capacità e competenze, un’accurata verifica della perdita di liquami in atto, nonché tutti i lavori di assicurazione, consolidamento e definitivo ripristino sia dell’impianto fognario del fabbricato che dell’impianto di scarico dei reflui” e di “eseguire quanto necessario al fine di ripristinare adeguate condizioni igienico sanitarie mediante eliminazione delle perdite dell’impianto fognario e del battente di liquami rinvenuto all’interno dell’autorimessa”.

L’ordinanza è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Roma, alla Procura della Repubblica di Velletri, alle Forze dell’Ordine e all’Asl Roma 6.

Non si tratta del primo atto emesso dall’Amministrazione Comunale di Albano Laziale a tutela e salvaguardia degli abitanti dello stabile, considerato il malfunzionamento del sistema degli scarichi fognari, come testimoniano l’Ordinanza n. 48 del 18 marzo 2016, la richiesta di intervento urgente del 7 settembre 2016, la diffida del 19 maggio 2017 e l’ordinanza n. 48 del 19 gennaio 2018.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca di Papa: è morto Vincenzo Eleuteri. Rimangono gravi le condizioni del Sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

È morto Vincenzo Eleuteri, delegato del sindaco uno dei feriti coinvolti nell’esplosione del palazzo comunale di Rocca di Papa, vicino Roma, avvenuta il 10 giugno. Ne dà notizia la Asl Roma 2. L’uomo si trovava ricoverato ai Grandi ustionati del Sant’Eugenio di Roma. 

“Nella serata – scrive la Asl Roma 2 – si è spento il signor Eleuteri Vincenzo, delegato del sindaco del Comune di Rocca di Papa. La permanenza prolungata a contatto con i gas tossici del fumo e le particelle solide dell’incendio avevano determinato un grave danno alle vie respiratorie”. 

Le condizioni del sindaco, Emanuele Crestini, rimangono “gravi ma stabili mentre riguardo alle altre due persone attualmente ricoverate una sarà dimessa domattina mentre l’altra nella settimana” fa sapere la Asl Roma 2. Nell’inchiesta ci sono tre indagati. La procura di Velletri ha iscritto un geologo, il titolare della ditta di Frosinone che stava effettuando i lavori e il fratello, esecutore dell’operazione. Nei loro confronti l’accusa è di disastro colposo e lesioni gravi o gravissime colpose. A cui sarà aggiunta quella di omicidio. 

Al geologo il comune aveva affidato una serie di test su eventuali cavità presenti al di sotto degli uffici che ospitano il municipio in prossimità dei quali è avvenuta la deflagrazione per una fuga di gas. Il geologo poi aveva affidato i lavori di perforazione alla ditta di Frosinone. L’ipotesi è che dopo la rottura di una conduttura il gas si sia incanalato per poi saturare il vano ascensore del Municipio e causare la deflagrazione che è avvenuta dentro l’immobile.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca di Papa, il Vescovo Martinelli officerà il Corpus Domini: “Prego per i feriti e le loro famiglie”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROCCA DI PAPA (RM) – Domenica 23 giugno, Sua Eccellenza Reverendissima Raffaello Martinelli, Vescovo della Diocesi di Frascati, sarà a Rocca di Papa. In occasione del Corpus Domini, officerà la Santa Messa, che si terrà alle ore 18 presso i giardini di piazza della Repubblica. A seguire, si svolgerà una processione con il Gesù Sacramentato che giungerà al Duomo dell’Assunta, attraversando Corso della Costituente e i luoghi colpiti dalla tragica esplosione di lunedì scorso.

“A nome dell’Amministrazione Comunale e di tutta Rocca di Papa, ringrazio sentitamente il vescovo Martinelli – dichiara la Vicesindaco, Veronica Cimino – che è vicino al nostro paese in questi giorni difficili. La sua disponibilità e le sue preghiere ci commuovono e ci aiutano ad affrontare con forza e speranza il futuro.”

“Il Vescovo ci ha riferito che ci tiene molto a far sapere alla nostra comunità che sta pregando per il sindaco Emanuele Crestini, Vincenzo Eleuteri e gli altri feriti tra cui i bambini, così come per le loro famiglie – spiega la Consigliera Lorena Gatta – Quest’anno la celebrazione del Corpus Domini da noi rappresenterà un momento ancora più importante, dati gli eventi che hanno scosso Rocca di Papa. Proprio per questo motivo, domenica prossima sarà un momento di raccoglimento per tutto il paese, un momento di comunione per essere pronti a rialzarsi e ricominciare insieme.”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Giugno: 2019
L M M G V S D
« Mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it