1

MARSALA: DONNA CADE IN UN POZZO DI 50 METRI, SALVA DOPO SEI ORE

di Angelo Barraco
 
Marsala (TP) – Nella mattinata di oggi una donna di 65 anni è caduta in un pozzo situato in Contrada Ventrischi, a Marsala, vicino Villa Petrosa. La donna è rimasta intrappolata nel pozzo per circa sei ore, i Vigili del fuoco per un attimo hanno temuto il peggio, gli esperti si sono avvalsi di una trivella per facilitare il salvataggio della donna. Successivamente la donna è stata trasportata con il Codice Rosso presso l’Ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala, ha riportato diverse ferite a causa della caduta. Si apprende inoltre che le condizioni di salute della donna sarebbero buone, grazie alle eccellenti operazioni di soccorso e la presenza di acqua sul fondo che avrebbe attutito l’impatto e avrebbe evitato il peggio. La donna, ricordiamo, è rimasta intrappolata in un pozzo di circa 50 metri per circa 6 ore. Si tratta di un tragico incidente oppure di un gesto volontario? Gli inquirenti indagano per capire come sono andate realmente le cose. La vicenda riporta alla mente l’incidente di Vermincino e la tragica morte del piccolo Alfredo “Alfredino” Rampi, caduto in un pozzo artesiano profondo 60 metri, nel 1981. La morte del piccolo Alfredino fu lenta, dolorosa e purtroppo non vi è stato modo di salvare la vita al bambino che è morto di stenti e agonie. La storia dovrebbe aiutarci a migliorare ogni singolo tassello di questo complesso puzzle chiamato Italia, ma oggettivamente non è così.