Connect with us

Cronaca

Marsala: presentato il progetto del Museo del Vino

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

MARSALA – L’idea l’abbiamo illustrata lo scorso anno al Vinitaly. Ora è stata definita nei dettagli, grazie anche al recente completamento di Palazzo Fici che lo ospiterà, e il progetto è pronto per entrare nella sua fase esecutiva. Mi auguro che si possa accedere al relativo finanziamento regionale e che ci sia il pieno sostegno dell’intera città, a cominciare dalle Aziende vinicole”. E all’auspicio del sindaco Alberto Di Girolamo – manifestato nel corso del suo intervento introduttivo alla presentazione del Museo del Vino di Marsala – hanno risposto positivamente sia imprenditori che cittadini presenti ieri sera all’incontro al Monumento ai Mille.

Ma gli apprezzamenti sono giunti anche per quanto il Museo vuole rappresentare, cioè il racconto di un territorio unico, ricco di risorse e che ha nel Dna la cultura del vino. All’assessore Rino Passalacqua il compito di esporre la storia del progetto che, da ultimo, ha avuto un importante impulso con l’inserimento di Palazzo Fici tra il “Luoghi della Cultura” siciliani. A seguire, l’illustrazione del progetto da parte dell’arch. Maurizio Giammarinaro, significando che il Museo del Vino – che si sviluppa attraverso percorsi tematici multimediali – è stato concepito in forma interattiva, dove il visitatore può acquisire conoscenze esperienziali, vivere emozioni tridimensionali, ma anche degustare i vini di cui ha appreso passato e presente. Interessante, infine, l’intervento del prof. Ferdinando Trapani (Università di Palermo) componente del Comitato tecnico scientifico del Museo del Vino. Il docente, in sintesi, ha sottolineato che la musealizzazione di Palazzo Fici risponde anche ad una esigenza di sistema organizzato di marketing territoriale “che ha in imprese e vini gli attori principali di una storytelling affascinante che Marsala esprime”. I contributi al dibattito di alcuni titolari di Aziende vinicole e di un paio di cittadini hanno chiuso l’incontro, al termine del quale il sindaco Di Girolamo ha comunicato che il progetto verrà ora inviato alla Regione Siciliana per partecipare al bando che consente l’accesso ai finanziamenti PO FESR 2014-2020.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Cronaca

Stop estate? Da lunedì prima caldo Africano poi arriva l’autunno e la neve

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il metereologo Carlo Testa non ha dubbi, il tempo cambia e dobbiamo aspettarci cali repentini anche di 12 gradi. “La prossima settimana, ovvero quella che va da Lunedì 20 a Domenica 26 Agosto – scrive l’esperto Testa –  sarà caratterizzata da due importanti situazioni meteorologiche, in contrasto tra loro: la presenza dell’anticiclone delle Azzorre a cui strizzerà in parte l’occhio anche l’Anticiclone africano, e l’arrivo di un ciclone invece di stampo autunnale.

Da Lunedì 20 a Giovedì 23 la situazione meteo sarà molto simile, vale a dire che la presenza dell’alta pressione, seppur non così forte, garantirà un clima estivo contraddistinto dall’ultima ondata di calore di questa estate, ma nello stesso tempo correnti più fresche in quote mescolandosi con l’aria più calda presente nei bassi strati, innescheranno temporali pomeridiani con grandine che colpiranno principalmente Toscana meridionale, Lazio, Umbria, Campania, Basilicata, Calabria tirrenica, Sardegna e Sicilia, in misura minore l’arco alpino.
Sul resto d’Italia invece splenderà il sole.

Le cose cambieranno da Venerdì 24 Agosto – conclude il metereologo – l’avvicinamento del ciclone autunnale di origine artico-scandinava attuerà un graduale cambio di circolazione atmosferica e una diminuzione della pressione. L’instabilità si accenderà oltre che sulle regioni centro-meridionali, anche al Nord con temporali possibili anche sulla Pianura padana.
La situazione però precipiterà Sabato 25 e Domenica 26 quando il ciclone scandinavo, accompagnato e alimentato da aria di estrazione artica, farà irruzione sull’Italia provocando un repentino abbassamento delle temperature fino a 12-15°C e una fase di maltempo autunnale caratterizzata da nubifragi, temporali, grandinate, possibili trombe d’aria e alluvioni lampo… e la neve che potrebbe tornare a cadere sopra i 1900 metri”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Molfetta, arrestato rapinatore: si tratta di un 22enne di Bitonto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

MOLFETTA (BA) – Scattate le manette per un 22enne di Bitonto accusato di rapina aggravata in concorso. Questa mattina i carabinieri della Stazione di Molfetta e della Stazione di Bitonto, dopo una notte di vane ricerche, trovavano il giovane presso la sua abitazione dove veniva rinvenuta anche l’auto rapinata, restituita al malcapitato che a seguito della caduta ha riportato, per fortuna, solo pochi giorni di prognosi. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Trani (BT), il 22enne è stato portato in carcere.

I Fatti

Alle ore 16.45 circa del 16 agosto, in una Molfetta semi deserta, ove tanti cittadini si godono le meritate vacanze, c’è chi continua a svolgere il suo lavoro. In particolare, un agente di commercio, che distribuisce medicinali alle farmacie della zone, sta completando il suo giro di consegne. Il 66enne molfettese, giunto a bordo della sua Fiat Punto, nei pressi della farmacia del centro cittadino, parcheggia la sua auto proprio di fronte all’esercizio commerciale. Riferirà che andava di fretta e che la consegna sarebbe stata immediata e per questo lasciava le chiavi inserite nel quadro con il motore acceso. Non aveva però preventivato che, a quell’ora del pomeriggio, due giovani a bordo di un’auto, presumibilmente da tempo, lo stavano tallonando, aspettando il momento opportuno per rubargli il mezzo, idoneo al trasporto di medicinali.
Infatti, una volta sceso dall’auto, erano bastati pochi minuti ad uno dei due giovani, un 22enne bitontino, pregiudicato e legato ad una delle più conosciute “consorterie criminali” del luogo, per entrare all’interno dell’abitacolo, inserire la marcia e tentare di scappare con l’auto. Tuttavia non avevano fatto i conti con l’uomo che, avvedutosi di quanto stava accadendo, ha cercato di fermare quel giovane, alla guida del suo mezzo di lavoro. Il 66enne, infatti, dopo averlo afferrato al viso e tentata una improba colluttazione, veniva trascinato, per circa 15-20 metri, dal giovane che, non curante delle conseguenze che avrebbe potuto cagionargli, in retromarcia, fuggiva a folle velocita, zigzagando con abilità tra le auto parcheggiate per almeno 100 metri.
Le immagini dei sistemi di video sorveglianza della zona, riprendevano la brutale aggressione e le indicazioni dei testimoni consentivano di stringere il cerchio attorno all’esecutore materiale della rapina.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Monte di Procida, festa della Madonna Assunta: piazza stracolma per il concerto di Enzo Avitale & Bottari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

MONTE DI PROCIDA (NA) – Una ‘Piazza XXVII Gennaio’ gremita di persone per il concerto di Enzo Avitale & Bottari in occasione della ‘Festa Patronale della Madonna Assunta’ ieri 17 agosto a Monte di Procida nella zona Flegrea in provincia di Napoli. L’evento, inizialmente previsto per il 15 agosto, è stato rinviato a ieri in segno di solidarietà verso la comunità genovese e le famiglie vittime del crollo del Ponte Morandi del capoluogo ligure. L’artista originario di Marianella quartiere del capoluogo partenopeo è reduce dalla partecipazione del Festival di Sanremo e ha vinto quest’anno per la 61ma edizione ben due David di Donatello per la colonna sonora del film “Invisibili” di Edoardo De Angelis: uno come Miglior Canzone e l’altro come Miglior Musicista, vincendo anche il Nastro d’Argento 2017 per la sezione Colonna Sonora.

A chiudere la tanto attesa serata è stato lo spettacolo pirotecnico

dei Campioni Mondiali dei fuochi artificiali della Vip Vacalluzzo che si è tenuto presso la Marina di Monte di Procida (Acquamorta). A dare il via alla staffetta piena di appuntamenti della principale manifestazione religiosa del paese è stata la suggestiva e storica processione della Statua della Santa Maria Assunta in Cielo creata dallo scultore Verzella che si è tenuta di mattina il giorno 16 agosto. L’intera manifestazione è un momento di preghiera e di divertimento che si tiene ogni anno ed è molto importante anche per il turismo perché è un vero attrattore turistico non solo a livello flegreo, ma anche a livello Campano. A rispettare l’appuntamento con la Festa religiosa sono anche tutti i montesi che per ragioni di lavoro si trovano all’estero e fanno ritorno al paese per seguire tutti gli appuntamenti del “Ferragosto Montese”.

Anche quest’anno il “Ferragosto Montese” è stato organizzato da EventItalia, struttura Nazionale di management diretta e fondata da Salvio Pietroluongo. La riuscita del ‘Ferragosto Montese’ come sempre ricco e completo grazie anche alla sinergia di EventItalia con le aziende partner nazionali ed internazionali in particolar modo con i partner americani legati a Monte di Procida hanno assicurato a chi vive la Festa grandi emozioni. La kermesse gode come di consueto del patrocinio del Comune di Monte di Procida ed il programma è stato pienamente condiviso dal Sindaco Giuseppe Pugliese in piena collaborazione con Salvio Pietroluongo che da dieci anni di fila organizza la manifestazione.

Lo spettacolo continua domenica sempre nella centralissima Piazza XVII con il comico Peppe Iodice e a seguire con Andrea Sannino con la tappa “Abbracciame”, il noto cantante nato a Napoli, ma che vive da sempre ad Ercolano è stato per 12 mesi al 1° posto della speciale classifica Spotify “Sound of Naples”- Top 100 della musica più ascoltata a Napoli, nella sua carriera ha raggiunto più di 2 milioni di visualizzazioni web.

Giuseppina Ercole

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it