1

Mestre, momenti di paura al centro commerciale “Le Porte”: assalto con sparatoria al furgone portavalori

E’ stato fermato dalla Polizia il bandito che stamane ha tentato un assalto ad un furgone portavalori della Civis, davanti al centro commerciale ‘Le Porte’ a Mestre. L’uomo, ferito da uno dei vigilantes con un colpo alla testa, inferto con il calcio della pistola, sarebbe un italiano, con precedenti. Era camuffato solo con un cappellino.

E’ invece in ospedale, dove è già stato operato con successo, la guardia giurata che nello sventare la rapina è stato raggiunto da due copi di pistola, all’inguine. L’uomo, un 59enne, non è in pericolo di vita. E’ ancora in corso la ricostruzione delle fasi dell’assalto, in particolare per capire se al colpo abbiano partecipato altri banditi, riusciti poi a fuggire. Il malvivente, dopo aver esploso i due colpi, è stato bloccato dagli stessi vigilantes.

Gli agenti della Questura l’hanno poi preso in consegna e arrestato. Il malvivente sarebbe entrato in azione mentre le guardie giurate stavano caricando alcuni sacchi di denaro prelevati dalla cassa continua del centro commerciale. Nessun’altra persona è rimasta coinvolta; c’è stata solo tanta paura nel momento degli spari, con diversi clienti del supermercato che in preda al panico sono corsi a proteggersi dietro le auto e ripari improvvisati.

È ancora in corso la ricostruzione delle fasi dell’assalto, in particolare per capire se al colpo abbiano partecipato altri banditi, riusciti poi a fuggire. Il malvivente, dopo aver esploso i due colpi, è stato bloccato dagli stessi vigilantes. Sul posto questore e forze dell’ordine. Non è ancora noto quanti fossero gli uomini della banda in azione.

“Ci sono stati momenti di panico e un fuggi fuggi perché due colpi di arma da fuoco si sono sentiti distintamente”. Ha riferito una testimone. “Io stavo ritirando degli abiti al lavasecco e sono corsa fuori dove ho visto il furgone portavalori e la guardia giurata ferita e sanguinante a terra. Altra gente correva senza capire cosa stesse accadendo”, ha raccontato la donna.