Connect with us

Roma

MONTE COMPATRI: INAUGURATO L'ASCENSORE COMUNALE

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti L'ascensore che collega il parcheggio di piazza Cavour con via Placido Martini.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Monte Compatri (RM) – Inaugurato domenica 28 settembre 2014 dal sindaco di Monte Compatri Marco De Carolis l'ascensore che collega il parcheggio di piazza Cavour con via Placido Martini.

In sottofondo la banda musicale e lo spettacolo mozzafiato offerto dalla vista su Roma. Un’infrastruttura che si inserisce nel programma di rifacimento del centro storico che l’amministrazione De Carolis sta portando avanti dal primo insediamento, avvenuto 7 anni fa. “Uno dei problemi della nostra città – spiega il primo cittadino del Comune sui Castelli Romani – è la cronica mancanza di parcheggi, criticità che si lega alla struttura territoriale, caratterizzata da ripide salite. Nasce da qui l’esigenza di realizzare questo collegamento tra un’area di sosta gratuita e il centro storico”.
Il primo progetto risale alla precedente amministrazione, quando si iniziò a pensare a un parcheggio multipiano, che però per vincoli ambientali e paesaggistici fu bocciato dalla sopraintendenza. La giunta De Carolis si trovò così un progetto approvato ed appaltato che però nei fatti non poteva essere realizzato secondo le prime analisi. Da qui l’idea di posti a raso e l’ascensore che deve sopperire ai cambi in corsa. Un’opera che in realtà, data l’inclinazione, assomiglia di più a una funivia ed è stata collaudata dall’Ustif, società che in primis si occupa di metropolitane. All’inizio la struttura resterà aperta fino alle 19.30, l’amministrazione però garantisce che allo studio ci sono progetti per poter garantire per tutta la giornata l’accesso.

“Stiamo valutando diverse ipotesi – aggiunge De Carolis – ma che non siano dispendiose per le casse comunali”. I lavori sono costati circa 2 milioni di euro, la manutenzione invece si aggira sui 40 mila euro l’anno: “I problemi di carattere economico – continua il sindaco – si superano quando ci si impegna per migliorare la qualità della vita dei cittadini”, ha spiegato il sindaco prima del viaggio inaugurale. Che punta a un cambio di abitudini dei monticiani: “Non si può pensare di avere 3 auto a nucleo familiare e parcheggiarle tutte sotto l’ingresso della propria casa. Sta a noi dettare il cambio di passo”.
Tutto questo in ottica futura, “per farsi trovare pronti e attirare investimenti – conclude – , con l’unico scopo di dare una spinta propulsiva, dal punto di vista culturale economico e sociale, alla nostra terra. Perché la politica non deve essere solo un dibattito tra addetti ai lavori, ma dare risposte alle domande poste dalle città”.
 

 

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti