1

MONTEFIASCONE: RIQUALIFICAZIONE E IDEE PER LE ATTIVITA' E LE ABITAZIONI DEL CENTRO STORICO

Riceviamo e pubblichiamo la nota del presidente seguente "Nuova Democrazia Montefiascone" Massimiliano Sambin 
 
Montefiascone (VT) – L'urbanizzazione,le facciate,le finestre,gli archi,le strade e le chiese e tra queste molti anni fà erano presenti una serie di attività di ogni genere,dall'alimentare all'artigianale e poi in epoca moderna altre attività legate alla tecnologia,allo sport.,gelaterie e bar.
Purtroppo nel tempo tutto questo sta scomparendo  per una serie di motivi che possono essere gli affitti dei locali,le tasse comunali e per le difficoltà nel parcheggiare i mezzi magari per fare una "toccate e fuga" per chi ha le idee chiare di quello che deve fare.
Da tutto questo stiamo valutando una serie di analisi e di proposte che si potrebbero attuare in modo da rivalorizzare dei luoghi dove un tempo si poteva trovare di tutto e dove l'economia la faceva da padrona.
Come prima proposta potremmo andare a visionare uno degli ultimi problemi che sono sorti e cioè i parcheggi a pagamento e si potrebbe venire incontro alle attività e ai cittadini nel modo più semplice e cioè chi preferisce andare a fare la spesa al centro storico con la presentazione di un tot di tagliandi (da definire) potrà usufruire di una serie di sconti (a percentuale) che potrebbe essere ad esempio sopra i 30 euro in un negozio di abbigliamento con 5 tagliandi si può avere uno sconto del 10% e la stessa cosa si potrebbe fare in altre attività con modalità diverse considerando magari che una colazione in un bar costa all'incirca due euro e potremmo optare o per la stessa tipologia in percentuale o un altra da definire con i commercianti.
Tutti i ticket che vengono recepiti nelle attività dovranno essere portati ogni fine anno in comune e lo stesso dovrà concordare uno sconto sulle tasse pari o maggiore alla percentuale adottata dai negozianti per quanto riguarda le tasse (tari).
Un altro proposta sarebbe uno sconto per le nuove attività calcolata su una percentuale del 20/30% sia sulla tari che sulla tasi e ovviamente cumulabile con lo sconto dei ticket.Per attività giovanili con età variabile dai 18 ai 35 anni lo sconto in percentuale potrebbe essere calcolato sul 35/50% anch'essa cumulabile con lo sconto dei ticket.
Per quanto riguarda i proprietari degli immobili adibiti ad attività commerciali si potrebbe calcolare uno sconto dal 20% al 50% delle tasse a chi affitta i locali a canoni ribassati.
Sempre per le attività commerciali si regolarizzi la possibilità di mettere in mostra a parete i prodotti da loro in vendita a mo di esposizione così da sembrare un piccolo mercatino e rendere simpatica la passeggiata anche per i turisti.
Per quanto riguarda le civili abitazioni si potrebbero proporre una serie di cose e la prima potrebbe essere l'abolizione per due anni dell'imu per coppie neo-spose che acquistano una casa al centro storico prorogabile a 4 per coppie neo-spose comprese tra i 18 e i 30 anni.
Per le coppie neo spose con età compresa tra i 18 e i 30 anni si opzionerà uno sconto su tari e tasi pari al 30% cumulabile con lo sconto imu e prorogabile fino al 50% per neo genitori e fino al compimento del terzo anno d'età del primo  figlio,qualora al termine dei tre anni arrivi un altro bambino si può opzionare un ulteriore proroga di tre anni.
Per i proprietari di civili abitazioni si può opzionare la stessa tipologia di sconto delle attività commerciali.
Queste sono una serie di proposte che l'associazione avrebbe piacere venissero attuate per ridare vita al centro storico e siamo consapevoli del fatto che queste proposte potrebbero essere valutate anche da altre cittadine le quali hanno la stessa problematica di Montefiascone e cioè la desertificazione costante del centro storico.