Connect with us

Cronaca

NAPOLI: NOTTE DELLA LEGALITÀ CON DUE MINORI ACCOLTELLATI E BABYGANG IN AZIONE

Clicca e condividi l'articolo

Da segnalare anche numerosi casi di violenza. Il più grave la rissa tra ragazzini con due minorenni accoltellati.

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

Napoli – Notte all'insegna della legalità al Vomero, quest'ultimo fine settimana, tra concerti, dibattiti e momenti di condivisione. Da segnalare anche numerosi casi di violenza. Il più grave la rissa tra ragazzini con due minorenni accoltellati. In occasione della “Notte per la Legalità” al Vomero, la Polizia Locale di Napoli coordinata dal Comandante Ciro Esposito, è stata impegnata in un'azione soprattutto di prevenzione ma anche di contrasto al commercio abusivo, al controllo del conferimento dei rifiuti, all’attuazione del dispositivo di traffico nonché di controllo e tutela dei rischi connessi alle fasce giovanili. Sono stati operati 7 sequestri penali per complessivi 400 tabella di abbigliamento, borse, scarpe e cinture, riproducenti marchi contraffatti di note griffes nazionali e internazionali. Il personale impiegato ha eseguito anche numerosi controlli dei cosiddetti “ristori mobili”, proibendo e sanzionando le attività di diversi venditori ambulanti che con strutture mobili e carrelli preparavano spighe, panini farciti, pizze fritte ed altri alimenti cucinati senza il rispetto di ogni norma igienica o di sicurezza.

Per il conferimento dei rifiuti in modo irregolare sono stati sanzionati 9 esercizi commerciali di via Scarlatti, via Cimarosa, via Solimena e via Luca Giordano. Inoltre si è provveduto a verbalizzare un market per affissioni abusive di due tabelloni pubblicitari sulle campane della plastica di raccolta dei rifiuti. In via Bernini si è proceduto alla verbalizzazione di 3 bar che, in violazione dell’ordinanza che impone la vendita di bevande per motivi di sicurezza in contenitori in plastica, vendevano bevande in contenitori in vetro. Sono stati elevati 126 verbali per violazioni del codice della Strada.
Le attività hanno interessato tutta l’area collinare compresa tra via Morghen, Piazza Vanvitelli, via Bernini, via Scarlatti, via L.Giordano e Piazza degli Artisti ed hanno coinvolto circa 200 operatori della P.M. appartenenti alla U.O. Vomero, alla U.O. Tutela Minori, alla U.O. Ambientale ed alla U.O. Polizia Investigativa Centrale.

Nell’ambito delle azioni a tutela dei minori, il titolare di una tabaccheria in via Luca Giordano è stato sorpreso a vendere sigarette ad un ragazzo minorenne, per cui si è provveduto a sanzionarlo con una contravvenzione di 333 euro, mentre in via Scarlatti, alle 23 circa, è stato bloccato un gruppo di minori che stavano iniziando a creare disordini dando schiaffi ai passanti e colpendo con pugni le vetrine dei negozi. Si è riusciti ad identificare uno di loro che dopo aver tentato la fuga, è stato fermato. Il ragazzo -di tredici anni- dopo gli atti di rito è stato affidato al padre.
In piazza Quattro Giornate è stato verbalizzato un bar sorpreso a vendere a tre ragazze minorenni birra e sangria e in Piazza Medaglie d’Oro sono stati sorpresi due minorenni di 15 anni, che facevano uso di cannabis. Tutti i minori sono stati affidati ai genitori.

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca

Roma, bus Atac prende fuoco sul Raccordo Anulare: paura tra gli automobilisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Paura tra gli automobilisti in transito per un autobus che ha preso fuoco durante il servizio. Mentre viaggiava lungo il Raccordo, giunta all’altezza dello svincolo di Tor Bella Monaca, su una vettura fuori servizio si è sviluppato un incendio. Sono intervenuti i vigili del fuoco. Nessun problema per le persone. La vettura era in servizio da quasi 20 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Treviso, sequestrate e stuprate a 13 anni: arrestato operaio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

TREVISO – Violenza sessuale su due ragazzine 13enni e sequestro di persona: sono le pesanti accuse che hanno portato all’arresto nel trevigiano di un operaio di 45 anni. Le due minorenni conoscevano l’uomo.

Il fatto è avvenuto nel novembre scorso, ma solo pochi gironi fa – riferisce la ‘Tribuna di Treviso’ – con l’esito delle analisi di laboratorio su indumenti e pc sequestrati in casa dell’indagato è scattata la custodia cautelare, disposta dal gip di Treviso Angelo Mascolo.
Le due adolescenti sarebbero rimaste sequestrate un’intera notte, nel garage dell’uomo, e lì sottoposte alle violenze.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Milano, in manette due fratelli pregiudicati: aggrediscono un 37enne per motivi sentimentali

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

MILANO – Arrestati, per lesioni personali aggravate in concorso, due fratelli italiani, rispettivamente di 32 e 29 anni, entrambi nullafacenti, tossicodipendenti e pregiudicati per reati vari anche contro la persona (il più anziano dei due era stato già arrestato lo scorso 19 febbraio per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale dai Carabinieri della Stazione di Cerro Maggiore, intervenuti su richiesta della madre che lui aveva colpito con uno schiaffo.

Nel pomeriggio di ieri i due fratelli armati di una chiave per lo smontaggio di pneumatici, hanno aggredito un 37enne italiano residente a Nerviano, pregiudicato, colpendolo al volto.

I motivi del gesto sono stati ricondotti a motivi sentimentali in quanto l’ex fidanzata del più anziano dei fratelli risulta attualmente frequentarsi con la vittima, che veniva trasportata dal personale sanitario presso il pronto soccorso dell’ospedale “Mater Domini” di Castellanza in provincia di Varese dove veniva medicato e dimesso con prognosi di giorni 10 s.c. per “policontusioni al volto”.

A mettere le manette ai polsi ai due uomini i Carabinieri della Stazione di Cerro Maggiore che hanno trattenuto gli arrestati nelle camere sicurezza in attesa del giudizio di convalida.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti