1

NAPOLI, STRADE DISASTRATE: "STATEV ACCORT"

di Christian Montagna

Napoli – Automobilisti e motociclisti napoletani, quando vi spostate con i mezzi, "statev accort". È soprattutto in giornate come queste, uggiose e piovose,che vengono a galla tutti problemi della nostra città. Una piccola disattenzione ed un accelleratore piú lesto possono essere fatali. Da questa mattina, non ha smesso di piovere un secondo e per gli automobilisti e i motociclisti è una vera e propria tragedia. Un calvario lungo quanto tutto il percorso che devono compiere. Strade impervie e in condizioni pessime, buche, crepe, oggetti pericolanti e segnali stradali divelti. La condizione dei manti stradali a Napoli è davvero disastrosa. Percorrere le strade dunque diventa seriamente un pericolo. Per non parlare poi di quando pure il meteo è avverso.

Le buche si camuffano e si riempiono d'acqua diventando una trappola per i mezzi e per i conducenti stessi. Ci sono zone che risentono maggiormente di questo problema: Fuorigrotta ad esempio, versa in uno stato pietoso. Siamo stati in giro per le strade del quartiere, a partire dalla grotta che collega con Piedigrotta fino all'imbocco della Tangenziale di Napoli, un susseguirsi di buche, toppe di asfalto che si trasformano in dossi e tombini profondi non a livello della strada. Per un motociclista in particolare, percorrere questo tratto di strada può diventare davvero problematico. Non pochi sono stati gli incidenti in questa zona a causa del manto stradale. Posillipo invece si classifica al secondo posto della nostra classifica. All'altezza del famoso Parco Virgiliano, le radici degli alberi hanno letteralmente invaso la strada sollevandone l'asfalto e creando una serie di dossi. Oltre all'enorme pericolo per l'incolumità dei conducenti, la spesa economica da sostenere per il restauro dei mezzi cresce sempre più. A causa dei manti stradali distrutti, i mezzi troppo spesso devono ricorrere alle visite del meccanico di fiducia che provvede a riassestare le forme dei pneumatici. Nonostante le tasse di possesso, le assicurazioni, le spese di manutenzione dunque tocca fare i conti anche con spese extra dovute a mancanze altrui. Ma perché anche questo sistema è fallimentare? Il dissesto stradale ormai non è più accettabile; troppe vite si sono spente su queste strade groviera e chissà quante ancora se ne spegneranno prima che si possa ripristinare la condizione dei manti stradali!