Connect with us

Cronaca

Napoli, teatro Palapartenope: il 14 febbraio va in scena Rosario Miraggio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Cresce l’attesa per il concerto del popolarissimo cantante partenopeo Rosario Miraggio dal nome “Feeling San Valentino” che si terrà al Teatro Palapartenope di Napoli il 14 febbraio.
“È un concerto per tutte le fasce d’età”, come ha dichiarato l’interprete
partenopeo, gli organizzatori prevedono che sarà Sold Out nel giorno in cui si festeggia l’amore.
Rosario Miraggio è originario della zona del Materdei, in pieno centro storico, è un artista sempre alla ricerca dell’equilibrio tra romanze napoletane e urban- pop, è ecclettico, mediterraneo e sperimentale e non si è mai tirato indietro a nuovi progetti.
Nel 2004 esordì con l’album “Amore in tre parole” che gli aprì le porte della
scena musicale napoletana, divenne pupillo di Gigi D’Alessio dove esordì sul palco duettando con la canzone “Male” che si trasformò subito in tormentone, la hit è citata nello spazio Tumblr dell’artista invisibile Liberato.
Miraggio negli anni è diventato popolarissimo tra i giovani, l’interprete
partenopeo è molto presente sui vari social, su instagram ha ben 219 k di
follower, sul canale di Youtube i suoi video sono virali, basti pensare che il suo storico hit “Ti amo e ti penso” ha superato ben 20 milioni di visualizzazioni e fa parte della colonna sonora del film “Troppo napoletano”, prodotto dal comico Alessandro Siani e diretto da Gianluca Ansanelli.
Nelle sue esperienze più significative della sua carriera e da citare la canzone per la colonna sonora di “Gomorra” di Matteo Garrone dal titolo “Macchina 50”.
Durante il concerto ci sarà una sorpresa per i suoi fan, infatti interpreterà tre singoli inediti del suo nuovo album che uscirà con molta probabilità a settembre, top secret che sarà svelato solo sul palco, durante il concerto duetterà con Franco Ricciardi, Ivan Granatino, Valentina Stella, Mr. Hyde, Sud58 e altri ospiti a sorpresa.
Nel giorno in cui l’epicentro è l’amore in tutte le sue sfumature la musica diventa medium per amplificare il messaggio d’amore e con le donne, Rosario Miraggio ancor di più rivendica, con questo appuntamento, il suo ruolo di testimonial dell’associazione ‘La Forza delle Donne’ presieduta da Elisa Russo. Un impegno, che prosegue dal 2014 e che, grazie alla canzone dal titolo “Fortemente per rinascere” – che conta ben 800mila visualizzazioni- è diventato costante e importante. “Un artista” – dichiara Miraggio – “ha il dovere di intraprenderebattaglie sociali. È un dovere morale, ma anche concreto. Il mio pubblico è molto giovane: parlare agli adolescenti delle sfumature dell’amore, raccontargli che io sono contro la violenza è una priorità.” Prosegue Miraggio – “è una priorità la mia volontà di stare accanto a Elisa Russo, presidente dell’associazione ‘La Forza
delle Donne’ di cui sono testimonial: dialogare con i giovani ai convegni può essere sicuramente un’azione utile. Gli uomini devono proteggere e amare le loro fidanzate, le loro mogli, le loro figlie. Gli adulti devono proteggere e amare i bambini. Parlarne, iniziare a farlo da quando si è giovani, può aiutare nelle creazione di un mondo più sano. Se poi lo fa un artista, che viene emulato e imitato, il messaggio si fa più profondo e le speranze che diventi concreto sono più forti”.
La conferenza stampa è avvenuta il giorno 31 gennaio presso lo storico Caffè Gambrinus, ubicato a Via Chiaia, fondato nel 1860 insieme al Salone Margherita fu uno dei ritrovi della nobiltà partenopea di fine ‘800 grazie ai Caffè Concerto, ossia i “Caffè Chantad” e a susseguirsi la figura della “Sciantosa”.
All’interno della caffetteria ottocentesca, vi sono opere di Gabriele D’Annunzio e Filippo Tommaso Marinetti – teorico del futurismo – ed è una tappa fondamentale da visitare e prendere un caffè per chi è in visita nella dimora di Partenope. Alla conferenza stampa vi hanno partecipato tantissimi fan che hanno subito colto l’occasione di avere un suo autografo e manifestare l’ammirazione nei suoi confronti e le sue canzoni.
L’evento è organizzato e prodotto da Studio Uno Marketing di Raffaele Veneruso.

Giuseppina Ercole

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Frosinone, disagi per il cantiere stradale tra Picinisco e San Biagio: accoltellato operaio al lavoro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

“È stato accoltellato intorno alle 17:00 di domenica 25 ottobre, un operaio della ditta di manutenzione che sta eseguendo i lavori, per conto di Astral SpA, per il ripristino della circolazione sulla strada regionale della Vandra, all’altezza dei comuni di Picinisco e S. Biagio Saracinisco. I giorni scorsi si sono svolti numerosi incontri con le cittadinanze e gli amministratori dei comuni interessati dall’interruzione, spiegando che Astral SpA avrebbe proceduto tempestivamente, lavorando anche sabato e domenica senza attendere di appurare di chi fossero le responsabilità. La stessa Azienda, esclusivamente negli interessi della cittadinanza, autorizzata dalla Regione Lazio e dal Consorzio di Bonifica della Valle del Liri, ha impiegato circa 1,5 milioni di euro per mettere in sicurezza tutta l’area. Quanto accaduto è deprecabile. Astral SpA insieme alla ditta di manutenzione aveva garantito il passaggio dei mezzi di soccorso e, celermente, si stava lavorando per assicurare il passaggio almeno agli studenti. Inoltre, si prevedeva nel giro di due settimane di terminare i lavori almeno per quanto riguarda il ripristino della circolazione. Da domani Astral SpA ha chiesto il presidio delle forze dell’Ordine al fine di procedere in sicurezza con il cantiere. Lo stesso impegno è stato più volte richiesto anche agli amministratori locali e ai cittadini che hanno potuto verificare di persona la celerità con la quale si sta operando. Spero che tutti gli amministratori e non solo alcuni, anziché cavalcare battaglie ideologiche senza senso, contribuiscano a calmare gli animi”. Così in una nota l’Ing. Antonio Mallamo, Amministratore Unico di Astral SpA.

Continua a leggere

Cronaca

Imperia, indagate 20 persone: percepivano reddito di cittadinanza e giocavano migliaia di euro ai giochi d’azzardo online

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

IMPERIA – Venti imperiesi, che tra il 2019 e il 2020, simulando di essere in povertà hanno percepito il reddito di cittadinanza, sono risultati accaniti giocatori d’azzardo sulle piattaforme on-line arrivando a puntare complessivamente centinaia di migliaia di euro.

Sono tutti indagati nell’ambito di una inchiesta coordinata dalla procura di Imperia. Lo rende noto la Guardia di Finanza, che ipotizza l’uso di fonti di reddito occultate al fisco, visto che avevano dichirato nei moduli per ottenere il reddito di cittadinanza di non avere disponibilità economiche Le fiamme gialle sono arrivate ad individuarli attraverso una serie di controlli incrociati sulle banche dati. I venti indagati erano tutti titolari di conti gioco online che alimentavano con ricariche di denaro in contanti o bonifici e giroconti direttamente dai propri conti correnti personali o da carte di credito ricaricabili.

Nei confronti degli indagati il gip di Imperia ha emesso un decreto di sequestro preventivo delle somme indebitamente percepite, circa 160 mila euro complessivi. Quest’ultimi rischiano una pena da due a sei anni di reclusione, per aver reso dichiarazioni false e per aver attestato circostanze non veritiere per ottenere indebitamente il beneficio del reddito di cittadinanza.Tutte le posizioni illecite sono state inoltre state segnalate all’Inps per la revoca del beneficio economico. 

Continua a leggere

Cronaca

Macerata, rapina al bar Roma: “Ninetto” va in carcere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Macerata hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona nei confronti di PAOLUCCI Angelo, 48enne di Macerata, il quale deve scontare 4 anni e 3 mesi di reclusione per il reato di rapina commessa a Macerata il 4 marzo 2018 in danno del bar Roma, meglio conosciuto
come “Ninetto”. Lo stesso è stato tradotto al carcere di Fermo come disposto dall’Autorità
Giudiziaria.

Continua a leggere

I più letti