Connect with us

Castelli Romani

Nemi, Charmed. La consigliera di maggioranza Sara Scarselletta prende le distanze: Il viaggio continua… Terza parte

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – C’è molta attenzione sull’inchiesta Charmed nel territorio di Nemi. Il nostro quotidiano ha iniziato un viaggio di approfondimento e conoscenza di una realtà, anzi di più realtà, radicate nel paesino di Nemi.

Ci sono progetti europei finanziati a cui corrispondono investimenti commerciali e privati. Per il momento ci concentriamo su questo punto saliente. Nel frattempo la signora Sara Scarselletta, consigliera comunale di maggioranza a Nemi, invia una email alla nostra redazione.

Riportiamo fedelmente il testo da lei inviato per dare ampio risalto alla sua nota:

Salve,
Vi contatto per segnalarvi che all’interno del vostro articolo è presente una in esattezza in quanto non sono responsabile per l’Italia del progetto Charmed.
Non sono neanche loro partner in realtà, ho semplicemente svolto all’inizio alcune visite guidate del borgo di Nemi per loro.
Vi pregherei quindi di fare una rettifica e contestualmente ho chiesto anche che venga modificato quello che sta scritto sul sito di Charmed.
Grazie,
Cordiali saluti,
Sara Scarselletta

Come scritto da Sara Scarselletta, sul sito ufficiale di Charmed è presente a chiare lettere che lei è la referente per l’Italia del progetto.

Detto questo, l’aver svolto delle “VISITE GUIDATE PER CONTO DI CHARMED” riteniamo che sia una informazione importante e degna di attenzione.

Perché CHARMED, un progetto di ricerca scientifica, si fa promotore di visite guidate?

Sara Scarselletta dice il vero quando parla di “tour organizzati” mentre un po’ meno quando dice che “solo all’inizio” ha svolto alcune visite guidate per loro. Noi abbiamo trovato interessanti riscontri.

Sulla pagina social di Facebook nel 2017 si parla di CHARMED e di Scarselletta (all’inizio come dice la diretta interessata)

La collaborazione continua…

Sul sito regionale “parchi Lazio.it” Il Comune di Nemi organizza un tour guidato sulle rive del lago con tanto di degustazione. La comunicazione riportata sul sito della Regione Lazio è un po’ contraddittoria.

Dopo aver scritto che organizza il Comune, subito dopo c’è scritto che ad organizzare è CHARMED.

Questo il messaggio di cui riportiamo anche la foto

Domenica 10 giugno il comune di Nemi organizza un tour guidato dell’Infiorata di Genzano e degustazione di prodotti tipici sulle rive del Lago di Nemi organizzata dallo staff Charmed in collaborazione con Sara Scarselletta. Appuntamento ore 10 di fronte Palazzo Sforza Cesarini (Genzano). Visita gratuita. Per informazioni e prenotazioni chiamare il PIT al numero +39 06 9368819 (lun-ven 10-16) o Pina al numero+39 328 8661732 o mandare un’email all’indirizzo info@charmed.eu

Per informazione chiamare il PIT? Perché chiamare il PUNTO D’INFORMAZIONE TURISTICA?

Tra le varie cariche quindi Scarselletta è anche guida turistica? Sta di fatto che abbiamo la conferma che i responsabili di CHARMED organizzano visite guidate… interessante.

Interessante anche sapere che comunque se a Giugno 2018 Sara Scarselletta ha fatto da guida a un tour promosso dal COMUNE e da CHARMED, la stessa era presente anche in un’altra occasione a maggio 2018.

Parliamo della conferenza pubblica sulle “Aree sacre del territorio” è stata patrocinata dalla Regione Lazio, dal Comune di Nemi, dalla Proloco, da CHARMED. L’evento si è tenuto a maggio 2018 nella sala conferenze della Locanda Specchio di Diana, organizzato dalla scrittrice, archeologa e storica Simona Carosi, sono intervenuti il vice sindaco Edy Palazzi e la consigliera comunale delegata Sara Scarselletta.

Ma non è tutto. Sul portale Castelli Romani Green Tour c’è proprio un fitto calendari odi eventi promossi a marzo e aprile, organizzati da CHARMED che coinvolgono sempre Scarselletta, la Pro Loco, il Comune ecc.

Torniamo a chiederci che cosa centri tutto questo con la ricerca scientifica e le università varie e con un finanziamento europeo di 2 milioni e mezzo di euro….

In che misura si può sostenere che Sara Scarselletta ha avuto a che fare con CHARMED “solo all’inizio”? Queste informazioni appena messe insieme provano una collaborazione continua con il Comune di Nemi

Altre tracce di CHARMED…

Altre tracce di Charmed le troviamo nel sito dell’attuale sindaco Alberto Bertucci (albertobertucci.it). In una delle notizie presenti c’è un chiaro riferimento a CHARMED con una informazione che molto dettagliata perché si parla di “TERRENO DI CHARMED”. Da quando un PROGETTO EUROPEO RISULTA PROPRIETARIO DI UN TERRENO? Infatti non è di CHARMED ma di KATJA BIERAU.

A dicembre del 2016 addirittura viene dedicata a CHARMED la prima pagina del giornale promosso da Alberto Bertucci NEMI INFORMA. Il Sindaco addirittura parla nei particolari del progetto appena approvato dalla Commissione.

Le domande su CHARMED sono tante e il viaggio continua…

Continua a leggere
2 Comments

2 Comments

  1. Loris Bentivoglio

    9 Ottobre 2020 at 23:43

    Alla lettura del progetto che si legge sul portale dell’Unione Europea, leggo che nel progetto Charmed che dei 2 milioni e passa di cui si parla, 43,000 euro circa sono stati stanziati per Nemi. Il resto e’ stato distribuito per altri studi, sempre con l’approvazione degli ispettori UE i quali hanno voluto verificare come i soldi siano stati spesi. Grazie per averci incuriosito sull’argomento. Bel progetto davvero!

  2. orlando colongioli

    13 Ottobre 2020 at 20:00

    Ho letto con attenzione i vostri 3 articoli. Complimenti, aspetto con ansia il quarto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, 732 euro per 2 cartelli della Città del Vino

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Secondo molti residenti i 732 euro forse sarebbero risultati più utili per dei cartelli riportanti la scritta “Vietato scaricare rifiuti”

NEMI (RM) – Ben 732 euro per acquistare 2 cartelli stradali recanti la scritta “Nemi Città del Vino” utilizzati poi per qualche giorno e subito tolti di mezzo. Questo quanto impegnato dalle tasche comunali a favore dell’Associazione Città del Vino per l’acquisto delle due insegne.

Lo scorso mese di giugno, all’ingresso di Nemi sulla via Nemorense, era apparso un bizzarro cartello riportante la scritta “Benvenuti a Nemi Città del Vino”. Subito si era scatenata una valanga di critiche, da parte dei nemesi e dei residenti del paese, riguardo il fatto che con un colpo di spugna si era cancellata la tradizione di quello che da decenni viene definito “il paese delle fragole” o delle “fragole e fiori” e che improvvisamente ci si appropriava di un’altra identità: città del vino.

Fatto sta che dopo qualche giorno il cartello è sparito, probabilmente riposto in qualche magazzino e secondo molti residenti i 732 euro forse sarebbero risultati più utili per dei cartelli riportanti la scritta “Vietato scaricare rifiuti” vista la pesante situazione di degrado e incuria che interessa in particolare modo via della Radiosa e la zona intorno allo stadio comunale dove quotidianamente vengono depositati rifiuti e di fatto l’area è sempre più considerata come una discarica a cielo aperto a servizio anche degli altri comuni limitrofi. Una situazione che va avanti ormai da anni in presenza di un pozzo di acqua situato nelle vicinanze che dovrebbe essere tutelato dalla legge ma che ad oggi ancora appare come abbandonato a se stesso, nonostante le innumerevoli denunce fatte dai cittadini.

Continua a leggere

Castelli Romani

Nemi, rifiuti alla Radiosa: situazione fuori controllo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

È ormai fuori controllo la situazione dei rifiuti alla Radiosa a Nemi. Da quando il Sindaco ha “ritirato” l’idea (e il progetto?!) Di realizzare l’isola ecologica, l’area sta diventando una discarica a cielo aperto e i residenti e membri del Comitato I Corsi sono davvero sconcertati e furiosi: “Dal Comune – dicono – avevano assicurato che non permaneva ‘immondizia all’interno dello stadio e invece le fotografie scattate in queste ore mostrano i mezzi pieni di rifiuti, al caldo e con una puzza insostenibile. Oltre a questo i rumori vari del vetro e del via vai dei camion anche all’alba continuano a seminare disturbo e insofferenza”.

Non è finita: fuori dallo stadio si crea sempre una discarica.

Il degrado dell’area è le parole al vento continuano a far salire le temperature e la sopportazione. Le forze dell’ordine intendono intervenire?

Continua a leggere

Castelli Romani

Ariccia, festa di Santa Apollonia: un successo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Si è conclusa ieri ad Ariccia la Festa di Santa Apollonia. Tre giorni di musica, arte,cultura ed enogastronomia ( con degustazione gratuita delle cannacce) organizzati dal Comitato Comunale per l’Organizzazione delle Manifestazioni guidato da Ermanno Bravetti e Rosanna Desiderio . Gli eventi, nel rispetto delle norme anti covid 19, hanno affiancato le celebrazioni religiose dedicate alla Santa Patrona di Ariccia. Particolarmente sentita la Santa Messa del sabato animata dal Coro in Maschera di Ariccia.
Soddisfatto per la riuscita della Festa il Sindaco Gianluca Staccoli che ha espresso un solo rammarico legato al mancato svolgimento della tradizionale Processione.
“Purtroppo, a causa dell’emergenza Covid 19- spiega il Sindaco Staccoli , non si è tenuta la tradizionale Processione per le vie della Città che vede impegnati i Cavalieri di Sant’Apollonia di Ariccia e tanti devoti della Nostra amata Santa. La speranza è che il prossimo anno si possa tornare a vivere in un clima di normalità una ricorrenza molto sentita e partecipata dalla nostra Comunità.

Continua a leggere

I più letti