1

NEMI: LA DOMENICA BESTIALE – IL CATTOLICO IRRITATO SCRIVE A L'OSSERVATORE D'ITALIA

Redazione

Nemi (RM) – Dopo la pubblicazione dell'articolo intitolato "NEMI: IN ARRIVO UN'ALTRA DOMENICA DI FUOCO" a firma Angelo Parca pubblicato giovedì 9 ottobre, ci scrive un residente del luogo che si definisce Cattolico irritato.

Ecco la lettera:

"Leggo che domenica 12 ottobre si svolgerà l'ennesima manifestazione rivolta a ciclisti dilettanti che interesserà per l'intera mattinata la strada provinciale 217, meglio conosciuta come via dei Laghi. Questo comporterà l'impossibilità di percorrere detta strada dalle ore 8,15 alle ore 10,45 nel tratto compreso tra la rotatoria di Rocca di Papa e Velletri. Come Cattolico praticante, sono uso partecipare alla Santa Messa della domenica, cosa che a Nemi mi è stata impedita la scorsa settimana a causa della corsa podistica che ha interrotto la circolazione delle auto per più di un'ora proprio nell'orario della celebrazione eucaristica festiva. Per non rinunciare al precetto, a causa dell’età non posso percorrere lunghi tratti di strada a piedi, ho partecipato alla messa vespertina del sabato. Cosa che dovrò fare anche questo sabato poiché il senso unico istituito su via delle Colombe mi impedirà di nuovo di raggiungere il centro storico. Sono profondamente irritato poiché l’interesse di pochi non può prevaricare quello generale della collettività. È l'ennesima dimostrazione dell’incapacità dell'Amministrazione comunale di Nemi di adeguarsi in modo tempestivo e razionale alle problematiche che caratterizzano il vivere civile e quotidiano."

 

Nota della redazione
Egregio cattolico irritato, comprendiamo il suo stato d’animo e per un certo verso lo condividiamo. Purtroppo successivamente al nostro articolo di giovedì, dove tra l’altro porgevamo un invito al comandante della municipale di Nemi Gabriele Di Bella affinché revocasse il divieto di senso unico sulla via De Sanctis solo per domenica 12 ottobre, in virtù della manifestazione sportiva che comporterà la chiusura della via dei Laghi, abbiamo constatato che nel pomeriggio di giovedì è stata già attivata la segnaletica di divieto in via De Sanctis.

Resta quindi impossibile per i residenti di Nemi alta, riuscire a raggiungere il centro storico, quindi nel suo caso la Chiesa. A questo punto non vediamo altra soluzione, per poter assistere alla S.S. Messa domenicale, se non quella di pernottare sabato notte in piazza del Crocefisso a Nemi, al fine di essere pronto per la celebrazione eucaristica della mattina seguente. E quindi tornare a casa con l’auto percorrendo la via De Sanctis nell’unico senso di marcia autorizzato. In alternativa va bene la soluzione che ha già adottato la settimana scorsa.

In effetti quando le esigenze dei cittadini non possono essere soddisfatte in alcun modo, non resta altro che soccombere ad una disorganizzazione palese della viabilità cittadina.