Connect with us

Castelli Romani

Nemi, paese in festa per il Crocifisso: compie 350 anni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – Il crocifisso di Nemi compie 350 anni e nella cittadina castellana fervono i preparativi per i festeggiamenti celebrativi. Dal primo maggio fino al 9 giugno, il crocifisso resterà infatti esposto nella chiesa parrocchiale del paese.

Le celebrazioni inizieranno con la festa dei Patroni di Nemi Santi Filippo e Giacomo il primo maggio con la tradizionale processione dello stendardo: “Quest’anno è veramente importante per i nemesi ha detto il parroco del paese Padre Vincenzo Pennella – il motivo è dovuto alla celebrazione dei 350 anni del Crocifisso che si trova nella chiesa all’entrata del paese. È una immagine espressione della fede e della cultura di Nemi, orgoglio e gloria di chi è nato e cresciuto in questo stupendo luogo. È una scultura altamente artistica che esprime una grandissima pace, pur nella drammaticità della passione e morte di Gesù e che rimane impressa nella mente e nel cuore di chi la vede”.

Gli amministratori comunali di Nemi sono impegnati nell’organizzazione dell’accoglienza per i numerosi visitatori in occasione dei festeggiamenti in programma, in particolare per il 2 giugno quando si terrà la consueta e tradizionale sagra dei fiori e delle fragole.

Il parroco Pennella ha infine ricordato la data del 19 maggio, giorno della prima esposizione del Crocifisso nel 1669, quando si terrà alle 10.30 la solenne celebrazione presieduta dal Vescovo Monsignor Marcello Semeraro.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, emergenza Covid rientrata: riapre il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riaperto al pubblico oggi dalle 12:30 il Comune di Nemi dopo due giorni di chiusura a seguito dell’accertata positività al Covid di un dipendente Comunale. Il Sindaco Alberto Bertucci ha revocato la precedente ordinanza di chiusura e disposto la riapertura. Il Municipio ha riaperto a seguito dell’esito negativo dei tamponi effettuati al tutto il personale comunale.

Continua a leggere

Castelli Romani

Ariccia, spara alla moglie e poi si uccide

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I corpi di due anziani, un uomo e una donna rispettivamente di 87 e 85 anni, sono stati trovati senza vita questa mattina poco dopo le 9 in un appartamento ad Ariccia, ai Castelli Romani. Si tratterebbe, a quanto si apprende, di un omicidio-suicidio:  è stato infatti ritrovato un biglietto scritto dall’uomo nel quale veniva annunciato il folle gesto.

L’anziano avrebbe sparato a sua moglie e si sarebbe tolto la vita. I carabinieri, giunti subito sul posto, hanno trovato e sequestrato la pistola, detenuta legalmente dall’uomo.

In base a quanto ricostruito dagli investigatori, all’origine dell’omicidio-suicidio ci sarebbe la sofferenza della donna, gravemente malata. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Velletri.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano: ballottaggio Zoccolotti contro Rosatelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sarà una sfida tra centrosinistra e centrodestra a Genzano di Roma. Carlo Zoccolotti chiude la prima tornata in vantaggio con il 36,56 per cento mentre Piergiuseppe Rosatelli con il 27,59 per cento. Dato significativo è quello raccolto dai Cinque Stelle che hanno preso soltanto il 5,89 per cento rispetto, ultimi in classifica. Flavio Gabbarini ha raggiunto il 15, 86 per cento e Roberto Borri il 14,10 per cento.

Continua a leggere

I più letti