1

NEMI: QUELLA CASSETTA A "FONDO PERDUTO"

di Angelo Parca

Nemi (RM) – Un disservizio postale “senza fondo” nel testuale senso delle parole.  Sembra ormai una barzelletta e invece è una tragedia.

Oltre a non ricevere regolarmente la posta i cittadini di Nemi hanno anche le cassette a “fondo perduto”. In piazza delle Colombe, nella zona di Nemi alta, occorre fare attenzione quando si imbuca la posta perché finisce per terra causa mancanza del fondo della famosa cassetta rossa che le contiene. E allora addio corrispondenza, le missive cadranno a terra, chiunque potrà leggerle o prenderle e non arriveranno mai a destinazione.

Questo può succedere se frettolosamente s’imbuca la posta.  Oltre al danno del disservizio adesso ci sono anche i portalettere rotti. Urge sollecitare Poste Italiane con una diffida a rendere ai cittadini un servizio dignitoso. Questo lo può fare l’amministrazione comunale che dovrebbe tutelare la comunità nemese e cercare di ridurre al minimo i disservizi.