Connect with us

Senza categoria

Nemi, trasporto scolastico: o zuppa o pan bagnato sempre Schiaffini la vince

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – La ditta Schiaffini Travel Spa si aggiudica l’affidamento del servizio di trasporto scolastico anno 2020/2021 per gli alunni richiedenti che frequentano le scuole di Nemi dell’Istituto Comprensivo Statale Marianna Dionigi al prezzo di 28.767,00 inclusa iva al 10 per cento

Per l’affidamento di questo servizio, il Comune ha indetto una gara nonostante, visto l’importo esiguo, avrebbe potuto procedere con un affidamento diretto, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

L’Amministrazione, però, indice la gara aperta con la scelta del contraente mediante offerta economicamente più vantaggiosa

La gara viene pubblicata dopo l’inizio della scuola, ad ottobre, e il precedente contratto con la ditta Schiaffini, società che da anni ormai è punto di riferimento per i trasporti nella cittadina delle fragole, era forse già scaduto. Il “forse” è d’obbligo in quanto all’Albo pretorio on line non è stato possibile reperire nessun atto al riguardo.

L’affidamento diretto avrebbe escluso la ditta Schiaffini

Dunque, per celerità, valutati i tempi di assegnazione del servizio sarebbe stato opportuno procedere con un affidamento diretto. Ma questo affidamento diretto non avrebbe contemplato Schiaffini in quanto la ditta, già affidataria di un precedente contratto di scuolabus (e non solo uno), secondo quanto previsto dalla legge, non sarebbe stata affidataria.

Si è proceduto quindi a una procedura aperta dove Tutti possono partecipare ma uno solo risulta l’aggiudicatario

Il bando di gara viene pubblicato ed è aperto a tutti. Il fattore tempo è a dir poco impressionante. La legge prevede un tempo concesso alle ditte che vogliono partecipare alla gara che va da un massimo di 35 giorni ad un minimo di 15. Nel caso si ricorra ai 15 giorni, l’Ente deve debitamente motivare l’urgenza. Se il Comune di Nemi avesse avuto urgenza però, avrebbe affidato direttamente il servizio a una ditta ad esclusione di Schiaffini. Ebbene, nel bando per l’affidamento dello scuolabus il tempo per la ricezione delle domande è stato di 7 giorni. La pubblicazione è del 2 ottobre e ricezione delle offerte il 9 ottobre alle ore 13, addirittura con 2 giorni non lavorativi inclusi, ovvero sabato 3 ottobre e domenica 4 ottobre.

Una velocità che lascia senza parole

La capacità tecnica professionale prevede un’autista e un assistente ma in nessun punto del bando è indicato che la ditta deve comprovare il possesso di tale requisito. La Commissione si è riunita il 12 ottobre ed in un solo giorno viene effettuata la verifica dei requisiti. Alla fine della fiera la ditta Schiaffini Travel Srl partecipa e si aggiudica la gara con il massimo del punteggio.

Non è dato sapere quali sono stati i requisiti verificati e soprattutto come è possibile che l’importo a base di gara sia stato lo stesso degli anni precedenti visto i maggiori costi che la ditta dovrà sostenere per tutte le misure anti covid. Non solo quindi per sanificare lo scuolabus ma anche per i DPI dei propri operatori. Tutte le maggiori ditte di trasporto scolastico hanno dovuto alzare i prezzi del servizio a causa dei costi vivi delle misure anti Covid da mettere in atto. Delle due una: c’era urgenza o semplicemente premura?

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Senza categoria

La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Colasanti: “La vittoria col Cantalice ci darà la spinta”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print

Roma – Ritorno alla vittoria. Il La Rustica RRdP è finalmente tornato al successo: la squadra del presidente Tonino D’Auria ha sconfitto a domicilio il Cantalice per 2-0 nel match andato in scena domenica scorsa. “Una bella vittoria che ci darà indubbiamente la spinta per guardare avanti con maggiore ottimismo – dice Matteo Colasanti, centrocampista centrale classe 2003 – Non era un bel momento per noi a livello di risultati, venivamo da una serie di buone prestazioni con cui però avevamo racimolato pochi punti. Un gol nel primo tempo di Sebastianelli e uno nel secondo di Piccirilli, ovvero i nostri due attaccanti, ci hanno consegnato tre punti meritati. Tolti 10 o 15 minuti del primo tempo in cui gli ospiti hanno spinto di più, siamo sempre stati in controllo e dal momento del gol del vantaggio abbiamo preso sicurezza e gestito bene la sfida”. Alle spalle del La Rustica RRdP hanno vinto pure Casal Barriera e Centro Sportivo Primavera: “Ma noi guardiamo in casa nostra – dice Colasanti – La formula di quest’anno rende tutto più difficile, ma abbiamo i mezzi e le capacità per arrivare molto più in alto. Tolto il Tivoli, le squadre che abbiamo affrontato non mi hanno fatto una grande impressione e raramente siamo stati in balia degli avversari”. Il giovane centrocampista spiega i motivi che lo hanno portato al club capitolino: “Questo è il secondo anno di prima squadra per il sottoscritto visto che l’anno scorso ero in prestito al Centro Sportivo Primavera dal Racing Aprilia. Sono arrivato alla fine preparazione perché volevo rimanere in Eccellenza, una categoria che magari nel tempo è un po’ peggiorata, ma rimane comunque una gran finestra per un ragazzo della mia età. Il direttore generale Coccimiglio mi ha cercato e da quando sono arrivato qui mi sono trovato subito benissimo con compagni, staff tecnico e dirigenza. Sono stato sempre convocato pur avendo poco spazio all’inizio, poi ho fatto l’esordio da titolare con la Vigor Perconti. Mister Iardino mi ha dato sempre fiducia anche in un periodo in cui ho giocato poco e nelle ultime due gare sono tornato titolare. Sono contento dello spazio che sto avendo”. Nel prossimo turno il La Rustica RRdP farà visita al Riano che è ultimo con appena due punti in cascina: “Dopo la gara con l’Indomita sapevamo di avere fino alla sosta natalizia alcune gare più alla portata. Dovremo fare attenzione ai prossimi avversari perché saranno molto motivati, forse per loro sarà un’ultima spiaggia. Non sarà facile, ma ora abbiamo una spinta forte determinata dalla vittoria col Cantalice”.



Continua a leggere

Senza categoria

Ssd Colonna (calcio), la previsione di mister Basciani: “L’Under 15 è destinata a crescere”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – Seconda vittoria stagionale per l’Under 15 provinciale del Colonna. I ragazzi di mister Claudio Basciani hanno battuto il Le Mole ultimo della classe in campo esterno per 4-1, anche se la prestazione non ha totalmente soddisfatto l’allenatore castellano: “Siamo andati in vantaggio nel primo tempo con Pietrantoni, ma pur avendo corso pochissimi rischi la squadra ha fatto molto fatica a fare gioco. Nell’intervallo ho parlato coi ragazzi e ho spiegato loro dove stavano sbagliando, chiedendo di giocare con maggiore tranquillità. Nella ripresa le cose sono andate sicuramente meglio e sono arrivati i gol di Rossi, ancora Pietrantoni e Antenucci prima della rete della bandiera dei padroni di casa. Probabilmente da parte del nostro gruppo c’è stata un po’ di sottovalutazione di un avversario che invece ha messo in campo tutto ciò che aveva. Abbiamo commesso tanti errori in fase difensiva e di impostazione, sono convinto che questi ragazzi possano fare decisamente di più viste le loro potenzialità”. Basciani parla della “genesi” della sua squadra: “Va sottolineato che questo gruppo è stato formato da zero visto che questa categoria non esisteva l’anno scorso qui a Colonna. A fine settembre avevamo ancora un organico ridotto, poi la rosa si è allargata e ora con gli innesti dicembrini il gruppo è numericamente completo. Anche grazie al costante lavoro svolto col preparatore atletico Giacomo Perno, sono convinto che i ragazzi abbiano imboccato la strada giusta”. Basciani fa un mini-bilancio dell’avvio di stagione e si proietta alla prossima sfida: “Giocheremo in casa col Football Club Frascati che arriva da due vittorie consecutive e che probabilmente si è anche rinforzato. Per quanto riguarda noi, abbiamo giocato sei partite e in quattro di queste abbiamo affrontato le migliori squadre del girone. Sono convinto che questo gruppo nel girone di ritorno potrà giocarsela di più con tutti e potrà ambire al quinto posto finale”. La chiusura è sul suo rapporto col club: “Ho iniziato il mio quarto anno a Colonna: la società è in costante crescita grazie all’abbinamento con la “New Energy Luce e Gas” e al grandissimo lavoro dirigenziale che sta portando avanti in primis il dg Angelo Carletta e poi tutto lo staff”.



Continua a leggere

Senza categoria

Atletico Roma VI (calcio, Under 15), Calizza e la vetta: “Non me l’aspettavo, ma ora ci crediamo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print

Roma – E’ un inizio di stagione strepitoso per l’Atletico Roma VI. Il piccolo “miracolo calcistico” messo in piedi nel giro di pochi mesi dalla neonata società del presidente Luigi Paoletti, del suo vice Pietro Buccella e di tutto lo staff dirigenziale e tecnica ha determinato un risultato incredibile: delle 17 gare ufficiali sostenute dalle tre squadre dell’agonistica del team capitolino, 16 sono terminate con una vittoria. L’Under 15 provinciale, ad esempio, è una delle due squadre ancora a “percorso netto” e nell’ultimo turno l’ha spuntata a cinque minuti dalla fine nel match interno con l’Atletico Capannelle, grazie al colpo di testa vincente di Sanavio e alle precedenti parate di Federico Calizza: “Alla fine il nostro è un successo meritato, anche se non abbiamo giocato bene come in altre occasioni – dice l’estremo difensore classe 2007 – Il merito è anche degli avversari che sicuramente hanno dimostrato di essere una squadra forte. La parata più difficile? L’ho fatta nel secondo tempo, in occasione di un “uno contro uno” con un attaccante ospite: ho scelto di “uscirgli addosso” accorciando lo spazio ed è andata bene. Le mie buone prestazioni? Sono merito pure del lavoro fatto col preparatore Michele Albergo che ho conosciuto quest’anno e con cui mi trovo molto bene. Ma lo stesso vale anche per ciò che concerne mister Gianluca Lancia, che invece conosco da tre anni, e il resto dei miei compagni”. Il primato dell’Under 15 provinciale dell’Atletico Roma VI, condiviso con i Canadesi, lo ha abbastanza sorpreso: “In pre-campionato avevamo avuto parecchie difficoltà, ma da quando sono iniziate le gare ufficiali stiamo andando molto bene e ora che siamo lassù ci crediamo”. Nel prossimo turno c’è lo scivoloso match interno con l’Almas, ultimo con un punto: “Sulla carta non è una gara pericolosa, ma se non scendiamo in campo con la giusta concentrazione rischiamo grosso” dice Calizza che poi parla del suo lungo percorso calcistico: “Ho cominciato nove anni fa e l’anno successivo ho scelto di mettermi tra i pali, ma non c’è stato un motivo preciso. Comunque poi non ho più cambiato: amo questo ruolo e il mio idolo è Neuer”.
A completare l’ennesimo en-plein stagionale sono arrivati i successi dell’Under 17 che ha violato il campo della Virtus Roma per 2-1 (in gol Tirocchi e Brunotti, entrambi su rigore) nonostante l’espulsione a metà primo tempo di Tirocchi e l’altro successo esterno dell’Under 16 che ha battuto 3-1 l’Aniene (in gol Colasanti, Paoletti e Nuccitelli su rigore) in rimonta nel pantano dello “Stella Mattutina”.



Continua a leggere

I più letti