1

Nuova scossa di terremoto nel Centro Italia

 

Red. Cronaca

Nuova scossa di terremoto di magnitudo 6.5 alle ore 6:40 con epicentro nella zona di Perugia,tra Norcia, Preci e Castel Sant'Angelo sul Nera e una profondità di 10 chilometri.  La scossa è stata avvertita nel Lazio, nelle Marche, in Toscana e in Umbria. Si registrano nuovi crolli in molti dei comuni già devastati dal sisma del 26 ottobre e da quello del 24 agosto. Il premier Matteo Renzi è in contatto con il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, che si trova a Rieti.

Alle 6,44 una nuova scossa di 4.6 sempre a Perugia con stessa profondità. Alle ore 6:48 una scossa con epicentro Rieti profondita 10 chilometri e magnitudo 3.9. Alle 7:00 un'altra scossa a Perugia con magnitudo 4,1. Crolla parte del teatro di Norcia. La Protezione civile dice che la scossa è di 6.6. A Roma gente in strada per la paura. La terra continua a tremare. scosse avvertite anche a Firenze.

 

Crolla la Basilica di San Benedetto a Norcia – A Norcia la Basilica di San Benedetto e la cattedrale di Santa Maria argentea sono crollate: sono rimaste in piedi parte delle facciate e delle strutture.

 

Il sindaco di Ussita: "E' crollato tutto" – "E' crollato tutto, vedo colonne di fumo, è un disastro, un disastro!" ha detto il sindaco di Ussita, uno dei comuni piu' colpiti dal sisma del 26 ottobre, Marco Rinaldi, dopo l'ultima forte scossa. "Dormivo in auto, ho visto l'inferno…"".

 

Crolli anche ad Amatrice e Arquata del Tronto – Crolli anche ad Amatrice e Arquata del Tronto, comuni devastati dal sisma del 24 agosto."E' venuto tutto giu', ormai non ci stanno piu' i paesi" ha detto anche  il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci.

 

Chiuso cavalcavia a Roma per crepa Nel quartiere litoraneo di Ostia La polizia municipale sta chiudendo al traffico il cavalcavia di via Chierchia, a Ostia, nel quadrante sud di Roma a causa di una crepa che si e' aperta in seguito alla forte scossa di terremoto di stamattina. Sul posto gli agenti del Gruppo X Mare, i vigili del fuoco.

 

Chiusa la statale delle Tre Valli, la strada principale per Norcia. Lo si apprende dall'Anas. La chiusura e' stata disposta per la caduta di alcuni massi. Il personale Anas li sta ora rimuovendo e verificando la situazione dei costoni ai margini della carreggiata.
Non ancora chiara la situazione sulle altre strade secondarie di accesso a Norcia.