Connect with us

Cronaca

OMICIDIO MARIO BIONDO: SPUNTANO "MISTERIOSAMENTE" 25 FOTO. ROBERTA BRUZZONE VOLA A PALERMO

Clicca e condividi l'articolo

Nuovi elementi concretizzano i sospetti della famiglia del cameraman morto in Spagna

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

di Chiara Rai

Si fa sempre più concreta la pista dell’omicidio sul caso del decesso in Spagna del cameraman Mario Biondo e sempre più pesanti sono le ombre sulla gestione delle indagini spagnole che lasciano sempre più pensare a un depistaggio e simulazione di suicidio
Oggi , mercoledì 27 gennaio, in Procura a Palermo c’è il conferimento d'incarico al medico legale Prof. Procaccianti alla presenza di tutti i consulenti della famiglia Biondo tra cui la criminologa Dottoressa Roberta Bruzzone e si tiene un importante approfondimento della relazione medico-legale alla luce delle 25 foto del ritrovamento della vittima "miracolosamente" spuntate fuori dopo due anni che Bruzzone e il team di consulenti della famiglia le ha ripetutamente richieste,
Interessante e fondamentale al riguardo l’Autopsia Psicologica e Criminal Investigative Analysis stilata da Bruzzone che obiettivamente fa luce su diversi punti oscuri del difficile caso. Quest’ultima rappresenta una tecnica di analisi principalmente focalizzata sulle cosiddette “tracce comportamentali” emerse dall’analisi della scena del crimine. In particolare, la capacità dell’investigatore di comprendere le logiche che sottendono determinate azioni attraverso l’analisi di ciò che viene denominata “traccia comportamentale” rappresenta un elemento di cruciale importanza per analizzare in maniera coerente e fedele quell’enorme mole di informazioni che normalmente un’investigazione è in grado di produrre.
Ma veniamo al fatto e successivamente al focus su alcuni punti analizzati dalla criminologa Roberta Bruzzone
Il giorno 30 maggio 2013, il corpo del sig. Mario Biondo veniva rinvenuto nella sua abitazione madrilena dalla donna di servizio intorno alle ore 17,10. Il personale di polizia sul luogo rinveniva Mario Biondo ormai impiccato con un foulard annodato al collo e l’altro estremo fissato alla libreria presente nel salone. Alle ore 17,35 perveniva sul luogo personale sanitario che eseguiva un esame ECG, ne accertava il decesso e descriveva il cadavere come “freddo e rigido”. Alle ore 18,15 perveniva sul posto il medico-legale che disponeva il trasporto della salma presso l’Istituto Anatomico-Forense. Alle ore 18,30 venivano effettuati i rilievi da parte della Polizia Scientifica.
2011 – Durante le riprese del programma “Supervivientes” (versione iberica del programma “l’Isola dei famosi”), Mario Biondo incontrò colei che sarebbe divenuta di lì a qualche mese sua moglie, la conduttrice televisiva spagnola Raquel Sanchez Silva. Fu l’inizio della favola: gli spagnoli e gli italiani si appassionarono a questa storia d’amore, culminata con le nozze in grande stile, tenutesi in Sicilia nel 2012.
2012 – 22 Giugno, le nozze in Sicilia, abito bianco e sorrisi sulla terrazza che domina il golfo di Taormina. La luna di miele viene seguita dai rotocalchi in ogni passaggio. 2013 – Mario Biondo è molto soddisfatto e felice per i suoi risultati professionali. Ha portato a termine il suo impegno lavorativo, ha sistemato la sua moto così come era suo desiderio, sta per realizzare un programma tutto suo dove finalmente firmera’ la regia, progetta con sua moglie l’arrivo di un bambino (sul punto esistono abbondanti riscontri versati in atti) e ha già acquistato i biglietti per la sua famiglia affinche’ possa raggiungerlo in Spagna per trascorrere le vacanze insieme. Proprio attraverso gli ultimi messaggi scambiati via chat con i due fratelli la sera del decesso, traspare il grande entusiasmo di Mario per i progetti ,tutti assai concreti, che lo vedevano coinvolto su più fronti in maniera molto determinata. Già, rileva Bruzzone, tale circostanza risulta del tutto inconciliabile con l’ipotesi suicidaria.


Dottoressa Bruzzone, Come è andata oggi ?
Direi benissimo, ritengo che le 25 foto del ritrovamento della vittima sono molto importanti e confermano le nostre perplessità e sospetti che gettano ombre sul caso. Alla luce di questi elementi ritengo che le nostre valutazioni possono essere ancora più puntuali e utili ai fini del processo.

Attraverso la sua relazione che profilo della vittima emerge?
Abbiamo fato un’analisi molto dettagliata, in grandi linee posso dirle che Mario Biondo dall’analisi della sua storia, degli evidenti traguardi raggiunti, dalla capacità di vicinanza ed empatia ricade nel profilo del “vincitore”. Parliamo di una persona equilibrata, positiva e cosciente delle sue potenzialità. Il copione vincente è di chi arriva dove vuole e si diverte

Quali incongruenze ha rilevato rispetto alle indagini condotte in Spagna?
Non posso fornire molti particolari, le dico soltanto che ad esempio che la polizia sembra esser intervenuta molto prima delle 17:10 questo spiegherebbe anche la diffusione della notizia sui social network avvenuta prima delle 17:10

C’è altro?
Ad esempio secondo il medico-legale spagnolo intervenuto sul posto, la morte del soggetto doveva farsi risalire alle ore 4,00 dello stesso giorno. Invece, nel certificato di morte il decesso viene indicato come risalente alle ore 06,00 del 30/05/2013

 

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca

Caltanissetta, fuggono con la moto all’alt della Polizia mettendo in pericolo pedoni e automobilisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CALTANISSETTA – Fuggono all’alt della polizia con il motociclo creando grave pericolo per pedoni e automobilisti. Stessa dinamica, stesso luogo. In pochi giorni: inseguiti e denunciati due ventenni dalla sezione volanti.

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica due nisseni: un ventiquattrenne e un ventisettenne, entrambi gravati da precedenti giudiziari, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente.

Il primo episodio si è verificato sabato mattina, il secondo ieri

Medesima dinamica e luogo. Sabato mattina una pattuglia della Polizia di Stato, nel corso dei servizi di controllo del territorio, nel transitare per via Redentore, ha intercettato un ventiquattrenne, noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti giudiziari, che circolava alla guida di un ciclomotore privo di casco. Il ventiquattrenne, che è sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, irrogata dal Questore di Caltanissetta, non ha mai conseguito la patente di guida. Gli agenti hanno intimato l’alt polizia al ragazzo il quale, invece di fermarsi, per sfuggire al controllo, ha accelerato l’andatura fuggendo in direzione via Xiboli.

Gli agenti si sono posti al suo inseguimento che si è concluso in via Vespri Siciliani. Nel corso della fuga il giovane ha tentato invano di occultare la targa del mezzo con la gamba e, procedendo ad alta velocità, ha posto in essere una serie di manovre pericolose per gli utenti della strada. Analoga situazione si è verificata ieri mattina, teatro dell’evento sempre via Redentore, stavolta a sfuggire all’alt polizia un ventisettenne privo di casco, anche lui noto ai poliziotti, che a bordo di un motociclo è fuggito in direzione di via Suterese, compiendo una serie di manovre azzardate e pericolose. Nel corso dell’inseguimento il giovane ha perso il controllo del mezzo abbandonando per strada una busta contenente una consolle Xbox e due controller della consolle, di probabile provenienza furtiva, che sono stati sequestrati. Entrambi i giovani, oltre alla denuncia, hanno collezionato una serie di contravvenzioni al codice della strada per le numerose violazioni commesse.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Codice giallo per pioggia e temporali. Giovedì ancora brutto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Codice giallo per pioggia e temporali che interesseranno le aree appenniniche e quelle centro-meridionali della Toscana con validità dalle 13 fino alle 21 di oggi, mercoledì, e dalle 13 fino alle 21 di domani, giovedì 23 maggio. Lo ha emesso la sala operativa della protezione civile regionale per il permanere di condizioni di instabilità, soprattutto nel corso del pomeriggio, che interessano tutta l’area del Mediterraneo centrale. Oggi pomeriggio, spiega una nota, possibili temporali sparsi, localmente forti, in Appennino e sulle zone interne centro meridionali con cumulati medi non significativi e massimi puntuali fino a localmente elevati anche in breve tempo (1 ora) più probabili al centro sud. Possibili colpi di vento e grandinate. Domani, giovedì, condizioni analoghe interesseranno le zone interne appenniniche e quelle centro meridionali.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, sopralluogo della commissione Universiadi al San Paolo e a Soccavo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Proseguono i sopralluoghi della commissione Universiadi 2019, presieduta da Vincenzo Moretto, per verificare l’andamento dei lavori presso gli impianti sportivi che ospiteranno l’evento dal 3 al 14 luglio. E stata oggi la volta dello stadio San Paolo e del Centro polifunzionale di Soccavo. Sono intervenuti l’assessore allo Sport Ciro Borriello, la dirigente del servizio Grandi impianti sportivi Gerarda Vaccaro ed i direttori dei lavori di entrambi gli impianti.
E in corso oggi presso lo stadio San Paolo la stesura di altri mille metri della pista di atletica, che entro sabato verrà ultimata. Entro la fine del mese, hanno assicurato i direttori dei lavori architetta Smiraglia e ingegner Attanasio la pista di atletica verrà consegnata come da cronoprogramma.
Si procede speditamente anche per la rimozione dei sedili e l’impermeabilizzazione delle gradonate: entro il prossimo 25 giugno i lavori termineranno e verranno installati i nuovi sedili, ad eccezione della curva B, dove verranno apposti successivamente, perché l’area verrà impiegata per l’installazione delle scenografie per le Universiadi.
Entro il 15 giugno, invece, saranno consegnati gli schermi. Mancano poche batterie per completare la riqualificazione dei vecchi servizi igienici, e a giorni partirà il cantiere per i nuovi. Alcuni lavori proseguiranno al termine delle Universiadi, come ad esempio la copertura dello stadio non finanziata dalle Universiadi – e gli spogliatoi. I commissari intervenuti Marta Matano (Movimento 5 Stelle), Stanislao Lanzotti (Forza Italia) e Marco Gaudini (Verdi Sfasteriati) hanno visitato anche altre aree dell’impianto, come la sala regia, dotata di impianti all’avanguardia per la gestione dell’illuminazione e per la supervisione di tutto l’impianto elettrico dello stadio.
Il sopralluogo è proseguito presso il Centro Polifunzionale di Soccavo, dove l’ingegner Sicignano ha illustrato ai commissari lo stato dei lavori che hanno riguardato soprattutto l’adeguamento dell’impiantistica alla normativa antincendi e la risoluzione di alcuni inconvenienti legati alla forte umidità. Rispetto al cronoprogramma, i tempi verranno rispettati e si punta a finire tutto nelle prossime settimane.
Sono tre le palestre del Centro che ospiteranno le attività delle Universiadi : la prima, il campo A, verrà utilizzata per gli allenamenti di basket e sono stati fatti interventi di riallineamento dei pavimenti, e di integrazione dell’impianto di illuminazione. Nel campo B, la palestra principale che verrà utilizzata per le gare di basket, si è proceduto ad una revisione degli impianti e a breve verrà ultimata la lucidatura del parquet. Il campo C, infine, ospiterà gli allenamenti di pallavolo e a breve verrà installata l’apposita pavimentazione. Visitata anche l’area esterna, che verrà riasfaltata in alcune parti.
Per il presidente Moretto, sullo Stadio San Paolo, anche se il termine del 30 maggio non verrà rispettato per l’ultimazione di tutti i lavori, è importante aver avuto rassicurazioni sulla consegna entro il 25 giugno. Restano alcuni aspetti ancora da affrontare, non coperti dal finanziamento delle Universiadi, come la copertura dello stadio, ma anche la sorte delle gradonate realizzate per Italia 90 , la nota dolente dei parcheggi e dell’intera area esterna che resta poco accogliente. Sul Polifunzionale, è importante che grazie alle Universiadi si sia ripresa una struttura chiusa da oltre un anno, è importante procedere anche ad una corretta manutenzione delle aree esterne, chiedendo a Napoli Servizi interventi più frequenti. La commissione, ha concluso, proseguirà con altri sopralluoghi alla scadenza dei tempi di consegna degli impianti.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Maggio: 2019
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it