Connect with us

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza), capitan Cristofari: “La responsabilità del k.o. di Anzio è mia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Palestrina (Rm) – Dopo due vittorie in altrettante sfide ufficiali (in Coppa e in campionato), il Palestrina è caduto nel secondo turno di Eccellenza sul campo dell’Anzio (0-1). Una partita non brillante contro un avversario complicato e alla fine è arrivata la prima battuta d’arresto stagionale per i ragazzi di mister Umberto Fatello. A prendere la parola e a metterci la faccia (come spesso è accaduto in passato) è capitan Giovanni Cristofari, centrocampista classe 1993 che è rimasto in panchina per tutta la gara a causa di un risentimento muscolare alla vigilia: “La responsabilità di questa sconfitta è mia perché non ho potuto dare il mio contributo alla squadra in questa prima parte di stagione. Purtroppo per varie vicissitudini ho dovuto saltare quasi tutta la preparazione, ho giocato uno scampolo di partita la scorsa settimana contro il Real Rocca di Papa e prima dell’Anzio ho avuto un risentimento muscolare nella zona che l’anno scorso mi costò un lungo periodo di stop, così ho preferito non rischiare. Ma sono “in difetto” nei confronti di questo gruppo che è composto da ragazzi seri e cercherò di dare il mio contributo al più presto, spero già dalla prossima gara interna con il Tor Sapienza (tra l’altro già incrociato in Coppa, ndr)”. Capitan Cristofari lancia un messaggio di sprone al gruppo: “Una battuta d’arresto ci può stare, in questo inizio stagione sono stati già molti i risultati sorprendenti e dopo un lungo stop da gare ufficiali ci può stare. Ma, a partire dal sottoscritto, dobbiamo evidentemente alzare l’asticella dell’intensità degli allenamenti perché questa squadra ha tutte le possibilità per fare un’ottima annata”. Il centrocampista è già con la testa al prossimo impegno: “Con il Tor Sapienza scenderemo in campo con la massima determinazione e giocheremo per vincere. Torneremo a Palestrina, nel nostro campo che finalmente aveva ottenuto la possibilità di aprire le porte ai tifosi, ma ora è l’emergenza Coronavirus che ci costringe a giocare senza pubblico. Questo ci dispiace, ma siamo concentrati sull’obiettivo dei tre punti”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Real Valle Martella (calcio, II cat.), Bugarini convinto: “La Coppa è sicuramente un obiettivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Zagarolo (Rm) – Primo piccolo traguardo stagionale per la Seconda categoria del Real Valle Martella. La squadra del presidente Daniele Imola ha superato il primo turno di Coppa Lazio: dopo il convincente 2-0 dell’andata, nel match di ritorno i prenestini hanno pareggiato 2-2 sul campo del Lucky Junior e hanno staccato il “pass” per proseguire la competizione. “La Coppa può diventare un obiettivo importante per noi, ci teniamo a questa manifestazione” dice l’estremo difensore classe 1993 Flavio Bugarini che ieri ha difeso la porta del Real Valle Martella. Una partita non semplice, quella sul campo del Lucky Junior: “Siamo andati immediatamente sotto e nella parte iniziale del match gli avversari ci hanno messo in difficoltà. E’ pur vero che avevamo assenze pesanti come quella di Brunetti, Brecci, Bylishi e del mio “collega” Damiano Mattogno che è un elemento importantissimo per il nostro gruppo. Quando è arrivato il gol di Macaluso, la squadra ha preso coraggio e a quel punto il discorso del passaggio del turno era quasi archiviato nonostante i padroni di casa abbiano segnato la rete del nuovo vantaggio poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, poi, la rete di Comodi (già a bersaglio all’andata, ndr) ha chiuso definitivamente i conti”. In attesa di capire ufficialmente come proseguirà questa stagione, il calendario mette di fronte al Real Valle Martella la prima giornata di campionato: domenica si dovrebbe giocare il delicato match contro il Città di Cave. “Un avversario tosto che già l’anno scorso ci creò parecchie difficoltà e che ha costruito una squadra per competere ai vertici – spiega Bugarini – Noi, comunque, vogliamo partire col piede giusto anche perché giochiamo per la prima volta in campionato a Zagarolo”. Sugli obiettivi stagionali il portiere rimane prudente: “Dobbiamo rimanere tranquilli e giocarci le nostre carte. Vedremo a gennaio quale sarà la situazione di classifica e poi potremo sbilanciarci maggiormente”.

Continua a leggere

Calcio

Polisportiva Borghesiana (calcio, I cat.), Barretta fa tris a Labico: “Dobbiamo lottare per vincere”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Un inizio di campionato col botto e ricco di gol per la Polisportiva Borghesiana. La formazione del presidente-allenatore Enrico Gagliarducci ha messo insieme due vittorie nelle prime due gare del campionato di Prima categoria, mettendo a segno la bellezza di undici reti. Un fragoroso inizio contrassegnato (anche) dalla vena realizzativa del giovane attaccante classe 2001 Andrea Barretta: la punta ha segnato nel match d’esordio col Velletri (finito con un tennistico 6-4), poi ha addirittura “esagerato” nel match di domenica a Labico dove ha realizzato una memorabile tripletta. “E’ stato il mio primo tris personale coi grandi – dice la punta che anche nelle giovanili ha calcato i campi della Polisportiva Borghesiana prima di fare altre esperienze – Una bella soddisfazione per me, ma sono felice soprattutto per l’ottimo inizio della squadra”. A Labico i padroni di casa hanno provato a spaventare i capitolini: “Siamo andati sotto inizialmente, ma la squadra ha tenuto botta e ha pareggiato quasi subito grazie ad un’autorete. Poi i padroni di casa sono rimasti in dieci e lì abbiamo dilagato, segnando altre quattro volte (una con Luca Caprasecca e le altre proprio con Barretta, ndr) prima dell’intervallo. Nella ripresa abbiamo solo dovuto gestire il vantaggio conservando energie preziose”. Particolarità: la punta ha segnato i suoi tre gol col piede mancino, nonostante lui sia un destro naturale. “Ma uso anche il piede “debole” senza paura – rimarca Barretta – Il più bello dei tre gol è stato il primo: su un lancio di Di Romano, ho stoppato il pallone col destro e poi ho tirato in diagonale con il sinistro. Il secondo è stato un tocco su una punizione di Sbraglia, mentre il terzo l’ho fatto dopo un assist di De Santis con un tiro che ha toccato la traversa prima di finire oltre la linea”. Barretta ha una concorrenza agguerrita davanti, ma vive la situazione con serenità: “Giocare con gente del calibro di Barile, Federici e Tafuri è una fortuna per me, cercherò di dare il mio contributo quando mi verrà chiesto. E poi il mister mi conosce dai tempi di Tor Bella Monaca e quindi so di avere la sua fiducia”. Nel prossimo turno la Polisportiva Borghesiana è attesa da un’altra delicata sfida con l’Atletico Monteporzio: “Una squadra tosta, sempre difficile da affrontare. Ma noi ci dobbiamo ripetere perché vogliamo lottare per il vertice della classifica” conclude l’attaccante.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati (I cat.), Ferri verso Rocca di Papa: “Abbiamo grande voglia di riscatto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – La Prima categoria del Football Club Frascati morde il freno. La squadra di mister Mauro Fioranelli ha dovuto saltare la seconda partita di campionato (la prima casalinga stagionale) contro il Pibe de Oro per una problematica legata al Covid capitata in maniera indiretta alla squadra avversaria. “E’ una stagione molto particolare, lo sappiamo e non possiamo farci molto – sospira l’attaccante classe 1994 Andrea Ferri – Noi, però, volevamo fortemente scendere in campo per riscattare la brutta prestazione di Lariano della prima giornata. La squadra si era allenata bene ed era pronta per fare una gara molto diversa da quella del debutto, ci proveremo domenica prossima in casa dei Canarini Rocca di Papa”. Un avversario sempre insidioso: “Conosco diversi ragazzi e so che sono una buona squadra, poi sul loro campo non è mai semplice. Lì gioca anche il mio ex compagno Troisi, un attaccante estremamente pericoloso che però per nostra fortuna sarà assente per squalifica. In ogni caso dovremo fare una grossa partita per uscire dal campo con un risultato positivo”. L’attaccante rimane prudente sugli obiettivi stagionali della neopromossa matricola frascatana: “Innanzitutto vogliamo conquistare i punti utili per una tranquilla salvezza, poi vedremo se riusciremo a fare qualcosa in più. Questo è un girone molto competitivo, probabilmente il più duro dell’intera Prima categoria. In ogni caso credo che si capirà qualcosa di più sui reali valori di forza di questo girone solamente a metà stagione, quindi bisogna aspettare”. L’attaccante ex Velletri parla del suo inserimento nel gruppo tuscolano: “Conoscevo già molti dei miei attuali compagni e ovviamente anche mister Fioranelli. L’ambiente è sereno e la squadra è sicuramente ben attrezzata, proveremo a toglierci delle belle soddisfazioni”.

Continua a leggere

I più letti