Connect with us

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza), capitan Cristofari: “Speriamo di terminare questo campionato”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Palestrina (Rm) – Il Palestrina è in attesa di nuove indicazioni per decidere come proseguire questa strana stagione. Il gruppo dell’Eccellenza è fermo ormai da tre settimane, ma è pronta a tornare sul terreno di gioco qualora ci fosse il via libera dalle istituzioni: “Capiamo la difficile posizione del presidente Zarelli e del comitato regionale, che spesso si trovano a “subire” decisioni da enti superiori – dice capitan Giovanni Cristofari – Non è facile programmare in un momento di tale incertezza, per questo la società ha deciso di fermare gli allenamenti, condizionata anche dall’impossibilità di fare la doccia e dal sostenere una seduta “collettiva”. A livello nazionale si parla ancora della possibilità di un lockdown totale e in queste condizioni è difficile pensare alla ripresa dell’attività sportiva”. L’ipotesi più concreta è quella che vedrebbe la ripresa degli allenamenti nelle prossime settimane e poi quella dei campionati a febbraio: “L’importante è finire il campionato, non sarebbe un problema per me giocare fino a luglio o anche ad agosto – dice il centrocampista classe 1993 – D’altronde questo è un anno eccezionale e considerando questi mesi “persi”, bisogna recuperarli in qualche maniera: intanto non ci saranno spareggi nazionali e quindi play off, magari si può giocare qualche turno infrasettimanale anche se pure quello non è facile a livello organizzativo. Non bisogna mai dimenticare che siamo dilettanti e i problemi lavorativi e scolastici dei ragazzi possono condizionare la disputa delle gare senza sottovalutare il rischio di infortuni giocando più spesso”. Il capitano, infine, “accoglie” anche pubblicamente gli ultimi importanti arrivi in casa Palestrina: “Laghigna è un giocatore forte, alcuni avevano sollevato dubbi sulla sua gestione e invece lui ha un carattere eccezionale, è un professionista serio, è sempre solare durante gli allenamenti e si è immediatamente inserito all’interno del gruppo. Abbondanza è il centrocampista che ci serviva, ha un grande temperamento e doti agonistiche di spicco, speravo da tempo di poter giocare assieme a lui. Poi c’è anche Corradino che non era riuscito a debuttare prima dello stop, ma che sicuramente potrà dare il suo contributo al gruppo”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Pol. Borghesiana (calcio, I cat.), Dantimi: “Vogliamo regalare una grande soddisfazione al club”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – E’ uno dei volti nuovi della Prima categoria della Polisportiva Borghesiana, uno dei colpi di mercato estivi del club del presidente-allenatore Enrico Gagliarducci. Claudio Dantimi, centrocampista classe 1989, è uno dei punti di forza del club capitolino che non ha mai nascosto di voler tentare il salto di categoria.

“Abbiamo iniziato bene il campionato ottenendo tre vittorie in altrettante partite e segnando tanti gol – dice l’ex giocatore della Roma VIII con cui l’anno scorso ha trionfato in questa stessa categoria – Era l’avvio che tutti ci aspettavamo, anche se abbiamo diversi giocatori nuovi e questo poteva rappresentare un problema. Poi purtroppo è arrivato lo stop e ora siamo in attesa di capire quali decisioni prenderà il comitato regionale per questa stagione”.

Dantimi parla delle possibili soluzioni: “Innanzitutto bisogna modificare il protocollo e credo che in questo senso qualcosa si stia facendo – rimarca il centrocampista – Poi se ci sarà da giocare fino a luglio personalmente sono pronto. Qualsiasi sarà la formula scelta dal comitato regionale, dovremo farci trovare pronti e centrare l’obiettivo che è quello della vittoria finale. Speriamo che ci si possa tornare ad allenare al più presto: più passa tempo e più si deve ricominciare “da zero” dal punto di vista della preparazione fisica”.

L’esperto centrocampista parla del suo inserimento nella Polisportiva Borghesiana: “Conosco bene questo club dove ha lavorato anche mio padre Pasqualino, tra l’altro assieme al presidente Gagliarducci. Lui è una persona estremamente ambiziosa e ha dimostrato una grande passione verso questo sport, facendo notevoli investimenti in un periodo difficile e stando sempre vicino a tutte le squadre di questo club: anche per questo motivo dobbiamo mettercela tutta per regalargli le soddisfazioni che merita”. La chiusura è sulle qualità del gruppo di cui fa parte: “Una squadra importante, composta da giocatori esperti e da giovani interessanti. Tra l’altro sono convinto che anche Mauro De Palma (anche lui ex Roma VIII, ndr) possa dare un contributo importante una volta recuperato il ritmo partita, dopo l’infortunio che lo ha condizionato nei mesi scorsi”.

Continua a leggere

Calcio

Cynthialbalonga (calcio), la gioia di Barbarossa: “Che emozione il primo gol in serie D”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga si è subito (ri)fermata. Dopo il bel successo esterno contro il Real Giulianova (2-0 con la squadra che è stata a lungo addirittura in nove uomini nel secondo tempo), gli azzurri del presidente Bruno Camerini avrebbero dovuto giocare domenica scorsa il big match contro il Città di Campobasso.

Nulla da fare, invece: il Covid ha creato problemi alla squadra avversaria e la sfida è stata rinviata a data da destinarsi. Sullo sfondo è rimasto il successo in terra abruzzese, caratterizzato dalle reti di Federico Cardella e del giovane Alessandro Barbarossa. Quest’ultimo ha segnato il suo primo gol in serie D e ovviamente conserverà a lungo questo ricordo: “E’ stata un’emozione forte anche perché è arrivata dopo un lungo stop da gare ufficiali per via della pandemia – spiega l’attaccante classe 2001 – Devo ringraziare Oggiano per l’assist e poi spero che sia il primo di una lunga serie, ma ciò che più conta è il successo che siamo riusciti ad ottenere su un campo non semplice”. Il giovane attaccante è arrivato alla Cynthialbalonga a gennaio di questo strano 2020 dopo aver “accarezzato” il calcio professionistico con le esperienze nelle giovanili alla Roma (fino agli Allievi nazionali), al Perugia (in Primavera) e alla Reggina (alla Berretti).

“Ma quando è capitata l’opportunità di venire qui, ho subito pensato che fosse un’ottima soluzione per me, tra l’altro vicino casa – dice Barbarossa – Da quando sono arrivato mister Venturi mi impiega sull’esterno: io per caratteristiche sono un attaccante centrale, ma mi sto adattando e cerco di dare il massimo quando vengo chiamato in causa. L’importante è farsi trovare pronti”. La concorrenza nel reparto avanzato è davvero agguerrita: “Non ci sono solo i “grandi”, ma abbiamo anche degli “under” molto bravi, pure in altri reparti. Sono felice di far parte di questo organico: dobbiamo fare un grande campionato”. Per domenica il calendario prevedeva il ritorno all’attività “regolare” e quindi per la Cynthialbalonga la delicata trasferta di Rieti, ma tutto è slittato di una settimana per disputare una serie di recuperi (ovviamente non quello dei castellani contro il Città di Campobasso): “Speriamo di poter giocare – dice Barbarossa – E’ difficile trovare il ritmo giusto in queste condizioni, ma il gruppo si è sempre allenato con grande impegno e ci faremo trovare pronti per i prossimi impegni”.

Continua a leggere

Calcio

Anzio, rugby: Cristian Stoian convocato per il match di sabato allo Stade de France di Parigi tra Francia e Italia

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANZIO (RM) – Continua senza sosta la scalata ai vertici del rugby internazionale di Cristian Stoian, giocatore di mischia che ha iniziato la propria carriera nel Rugby Anzio Club. Dopo la recente chiamata nel gruppo della nazionale maggiore per il Sei Nazioni, è arrivata la convocazione tra i 23 giocatori che saranno a disposizione del coach Franco Smith in vista della sfida di sabato tra Italia e Francia, incontro valido per la Autumn Nations Cup.


Una grandissima occasione per il nostro Cristian per dimostrare tutto il suo valore, qualora il coach riterrà opportuno farlo entrare dalla panchina. La partita si terrà sabato 28 novembre alle ore 21:10 allo Stade de France di Parigi e sarà trasmessa in diretta su Mediaset, canale 20 del digitale terrestre.
La telecronaca della partita sarà a cura del direttore del mensile AllRugby Gianluca Barca, con commento tecnico della leggenda Azzurra Mauro Bergamasco.

«Tutto il Rugby Anzio Club è fiero ed orgoglioso dei risultati che Cristian ha raggiunto, in questi ultimi anni ha potuto giocare e a vivere esperienze sportive di primissimo livello – ha detto il presidente del Rugby Anzio Club, Simone Petraccini – traguardi simili corrispondono esattamente alla mission del nostro club che da più di 15 anni lavora incessantemente per far divertire ed appassionare i nostri ragazzi allo sport più bello del mondo. Cristian Stoian il nostro “Gigante Buono” è un ragazzo stupendo, umile, serio e rispettoso. Personalmente non sono sorpreso dei traguardi che sta raggiungendo perché credo che siano indubbiamente frutto dell’impegno, del sacrificio e della passione che ogni vero giocatore di rugby come Cristian dedica a questo sport. Passerò questo sabato sera incollato al televisore per seguire questo match, nella speranza di vedere finalmente Cristian all’esordio con la maglia della nazionale e con la certezza che se l’esordio non si verificherà sarà solo questione di tempo. A tutti gli Azzurri, ma in particolare a Cristian, un grosso in bocca al lupo da parte di tutto il Rugby Anzio Club per la sfida con i Bleus».

Continua a leggere

I più letti