Connect with us

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza) vola, Cristofari: “Speriamo che ci facciano giocare a porte aperte”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Palestrina (Rm) – Il Palestrina ha rosicchiato altri due punti rispetto al vertice della classifica. La formazione di mister Stefano Scaricamazza ha battuto anche l’Astrea per 2-1 e ora è a cinque lunghezze dalla capolista Insieme Ausonia. “E’ stata una partita dura come era facilmente pronosticabile – dice il patron Augusto Cristofari – Siamo andati sotto quasi subito su uno schema da palla inattiva degli avversari, ma la squadra non si è disunita e ha continuato a giocare. Abbiamo pareggiato i conti con Jammeh, indubbiamente uno dei giocatori più importanti arrivati a dicembre, poi il portiere ospite ha parato un rigore a Di Mario e nella ripresa l’aveva preso anche a Gallaccio che poi sulla respinta ha ribadito in rete. Il primo posto? Facciamo un passo alla volta, ora siamo terzi e abbiamo dato una buona “raddrizzata” alla classifica con cinque vittorie e due pari nelle ultime sette gare”. Un rendimento che ha riportato il Palestrina vicinissimo alle zone di vertice: “Il cambio di allenatore e i giocatori arrivati col mercato di dicembre hanno dato indubbiamente una spinta in più, anche se la cosa non è sempre “matematica” perchè il calcio non è una scienza esatta. Ora, comunque, tutti i ragazzi stanno rendendo al meglio e aspettiamo di riavere a disposizione anche Jody Fiorentini e mio figlio Giovanni: d’altronde non abbiamo preso altri centrocampisti perché contavamo su di loro per il finale di stagione”. Nel prossimo turno il Palestrina sarà ospite del Pontinia ultimo della classe e al momento abbastanza staccato dalla zona play out: “Temo molto questa partita che si giocherà su un campo piccolo e non bello. Tra l’altro il Pontinia in casa è sicuramente pericoloso, quindi bisognerà scendere in campo con la massima concentrazione per conquistare un altro successo”. Cristofari, una volta di più, ha fatto sforzi notevolissimi per regalare un sogno alla città di Palestrina anche se il cruccio del massimo dirigente prenestino rimane la questione stadio: “Una situazione che speravo si risolvesse nella prima parte della stagione e invece siamo costretti a giocare ancora a porte chiuse: sinceramente sono abbastanza stanco. Mi auguro che almeno le ultime partite di campionato possano essere accessibili ai nostri tifosi”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Football Club Frascati, Laureti e Marcelli: “Presto la presentazione dello staff tecnico 2020-21”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati vuole continuare il percorso che, nelle ultime stagioni, l’ha portato ad essere una delle più interessanti realtà del territorio dei Castelli Romani. Il club dei presidenti Stefano Lopapa e Claudio Laureti è in attesa di avere il via libera della Federazione per iniziare ad effettuare i primi raduni dell’agonistica e della Scuola calcio: “Ad oggi farli non è consentito e chi li mette in piedi si assume le sue responsabilità – spiega Laureti – Voci di corridoio ci dicono che nei prossimi giorni la situazione si potrebbe sbloccare e noi ci faremo trovare pronti”. Intanto il club tuscolano ha organizzato il suo centro estivo presso il “polo Morena” del centro sportivo dei Colli Tuscolani, uno dei due impianti su cui conta il Football Club Frascati assieme a quello principale dell’Otto Settembre. “Abbiamo messo in piedi un nostro centro estivo per permettere ai tesserati, ma anche ad altri bambini, di tornare a stare insieme dopo un periodo molto particolare – spiega il responsabile della Scuola calcio Lorenzo Marcelli – Ne approfitto per ricordare che, a dispetto di alcune voci messe ad arte in giro, avremo in esclusiva l’utilizzo del centro sportivo dei Colli Tuscolani anche la prossima stagione e poter fare attività su due impianti non è una cosa da tutti. Rimaniamo in attesa di comunicazioni dalla Federazione per organizzare i nostri Open day e altre iniziative simili. A breve, comunque, renderemo noto un programma di riunioni informative sia per la Scuola calcio (che continuerà ad avere il titolo di “Elite” in virtù dell’ottimo lavoro fatto negli ultimi anni, ndr) che per il settore agonistico, anche per presentare lo staff tecnico che è già praticamente definito e che conterà come sempre su allenatori altamente qualificati”. La chiusura è nuovamente affidata al co-presidente Laureti: “Vogliamo continuare il nostro processo di crescita: il Football Club Frascati ha fatto notevoli passi in avanti nelle ultime stagioni non solo a livello di numeri, ma per qualità di lavoro. Non è nostra abitudine “sparare” promesse, guardiamo in casa nostra e cerchiamo di “sorprendere” i nostri tesserati e le loro famiglie a stagione in corso. In chiusura vorrei ringraziare tutta l’amministrazione comunale, in particolare il sindaco Mastrosanti e l’assessore allo sport Marziale, per averci permesso di fare calcio in una “città dello sport” com’è Frascati e per la disponibilità sempre dimostrata”.

Continua a leggere

Calcio

Città di Valmontone, il neo responsabile della Scuola calcio Luciano: “Non potevo dire di no”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Continuano a fioccare novità nell’organigramma del Città di Valmontone. La società del presidente Massimiliano Bellotti, dopo aver annunciato il neo tecnico della Prima categoria che sarà Aurelio Sarnino, ha reso noto di aver affidato a Raffaele Luciano l’incarico di responsabile della Scuola calcio. “Dopo la separazione da Claudio Colonna (a cui la società ha rivolto anche pubblicamente sentiti ringraziamenti, ndr), il presidente mi ha chiesto la disponibilità per ricoprire questo ruolo e io non potevo dire di no – racconta Luciano – Collaboro col Città di Valmontone da ormai cinque anni e si è creato un rapporto di profonda fiducia, in particolare con Bellotti. Già l’anno scorso mi occupavo dell’organizzazione di alcuni eventi oltre ad allenare l’Under 15 provinciale (che si è piazzata al primo posto come l’Under 17 di mister Sarnino conquistando il titolo regionale per la prossima stagione, ndr) e ho iniziato a capire come comportarmi in quel tipo di incarico, anche perché non mi piace fare “salti nel buio”. Spero di essere all’altezza della situazione, ma di sicuro ci metterò grande impegno: le mie idee di calcio coincidono con quelle del presidente Bellotti. Nel settore di base è fondamentale educare i bambini allo sport e al rispetto delle regole, curando l’aspetto cognitivo e quello motorio”. Il lavoro di Luciano si è sviluppato in maniera molto rapida: “Abbiamo praticamente definito lo staff degli allenatori del settore di base e saranno tutti tecnici qualificati. Non ci saranno primi o secondi gruppi perché non è un tipo di suddivisione che ci piace: cercheremo di far crescere tutti i nostri piccoli calciatori”. Anche nella prossima stagione, in ogni caso, Luciano sarà in campo alla guida di un gruppo agonistico: “Guiderò la nuova Under 17 regionale, d’altronde mi sento assolutamente ancora allenatore”.
La chiusura è affidata al presidente Bellotti: “Dopo Sarnino neo coach della Prima categoria, con la scelta di Luciano come responsabile della Scuola calcio abbiamo premiato un altro tecnico cresciuto all’interno del nostro club perché quella è la strada che vogliamo percorrere sia con gli allenatori che con i ragazzi da portare a giocare in agonistica e nella prima squadra. Il Città di Valmontone è cresciuto in maniera graduale e costante nel corso di questi anni e vuole continuare a farlo in maniera sempre più importante anche nelle prossime stagioni”.

Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), il neo tecnico è Torricelli: “L’obiettivo? Vogliamo essere protagonisti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – La Prima categoria del Colonna ripartirà da Alberto Torricelli. Nelle scorse ore la società castellana ha ufficializzato il nome dell’erede di mister Luca Esuperanzi sulla panchina della prima squadra e lo ha presentato al gruppo nell’incontro a cui hanno presenziato il presidente Simone Di Girolamo, il direttore generale David Pinci, il dirigente della Prima categoria Marco Tozzi e pure il consigliere delegato allo Sport del Comune di Colonna Giorgio Cascia. “Avevamo intavolato alcune chiacchierate con altri allenatori – ha rivelato Pinci – Ma quando ho parlato per la prima volta con Torricelli, ho capito subito che poteva essere l’uomo giusto per noi e abbiamo chiuso l’accordo in maniera rapida. Ci auguriamo che possa essere un rapporto proficuo e solido nel tempo”. Anche l’allenatore si è mostrato subito molto entusiasta: “Il gruppo verrà completato con alcuni innesti di qualità e sono convinto che riusciremo a competere per le posizioni di vertice – ha detto Torricelli senza remore – La mia ultima esperienza è stata quella di due stagioni fa con l’Atletico Monteporzio, quando abbiamo chiuso il campionato al terzo posto. Il campo mi manca e non vedo l’ora di tuffarmi in questa nuova avventura”. L’impatto con l’ambiente del Colonna è stato più che positivo per il tecnico che ha allenato a lungo anche a Grottaferrata. “Ho trovato una società sana e composta da persone serie. L’intesa è stata molto semplice, cercheremo di essere protagonisti nella prossima stagione: per farlo, ovviamente, si dovranno “incastrare” una serie di componenti, ma siamo fiduciosi”. L’avventura della nuova Prima categoria del Colonna dovrebbe partire già il 31 agosto con l’avvio della preparazione atletica. “Siamo in attesa di capire le disposizioni governative sull’attività sportiva e calcistica in particolare – ha rimarcato l’allenatore – L’intenzione è quella di lavorare sin da subito sull’amalgama del nuovo gruppo che sarà fondamentale per ben figurare in campionato”.

Continua a leggere

I più letti