Connect with us

Redazione Lazio

PARCO REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI: MAURO ANTONELLI RINUNCIA ALLA CARICA DI DIRETTORE

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Redazione

Regione Lazio – Parchi Naturali ed aree protette – Il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha revocato l’Architetto Mauro Antonelli dalla carica di Direttore dell’Ente regionale “Parco naturale regionale dei Monti Lucretili” provvedendo quindi a far riattivare la procedura volta ad assegnare il conferimento dell’incarico ad un nuovo soggetto. La revoca è avvenuta a seguito della rinuncia all’incarico presentata dall’Architetto Mauro Antonelli lo scorso 29 agosto 2014. 

Questo il messaggio del Direttore del Parco Naturale regionale dei Monti Lucretili dello scorso 21 agosto 2014:

"Nonostante il lavoro e l’impegno costante dell’Ente, in un lungo percorso fatto di dialoghi, sensibilizzazione e aperture in un territorio, in cui la grande maggioranza delle comunità locali è favorevole e attenta alla tutela dell'ambiente, continuiamo a registrare  spiacevoli episodi vandalici terminati con la distruzione di parte della nuova segnaletica installata. Oltre che un danno puramente economico, c'è un danno d’immagine al territorio che nonostante tutto sta crescendo in un periodo di notevoli difficoltà. Auspichiamo con forza che non si ripetano episodi di tal genere e che gli autori siano isolati dalle comunità locali e segnalati alle autoritàcompetenti.Considerando il maggior afflusso di visitatori nel periodo estivo, facciamo appello a tutte le persone affinchè collaborino a mantenere pulita la nostra area protetta.

Si raccomanda sopratutto:
•    di mantenere pulita l’area utilizzata
•    che i rifiuti vengano ritirati e depositati negli appositi cestini
•    che per eventuali fuochi (ove consentito) vengano utilizzati barbecue
•    che non si provochino incendi

Si ricorda il divieto di sostare o far transitare le autovetture sui prati. I trasgressori saranno puniti a norma di legge con sanzioni pecuniarie. Solo con la collaborazione di tutti sarà possibile tenere pulito e accogliente il nostro territorio."

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti