Connect with us

Sport

Pol. Borghesiana volley, Seconda divisione da urlo. Capitan Zoffranieri: «Vogliamo vincere»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – Era partita con ambizioni di vertice e ora sta letteralmente dominando il campionato. La Seconda divisione femminile della Polisportiva Borghesiana volley ha concluso il girone d’andata con un ruolino di marcia praticamente perfetto: undici partite e altrettante vittorie, con due soli set concessi gli avversari. Uno di questi proprio nell’ultima partita, quella di domenica scorsa sul campo del Poli. «Non è stata affatto una partita semplice – commenta il capitano e opposto classe 1989 Federica Zoffranieri – Ci siamo sorpresi per la classifica del Poli, tecnicamente hanno dimostrato di essere un avversario molto valido e infatti hanno vinto il primo set e ci hanno messo in difficoltà. Poi siamo state brave a reagire e a ribaltare la situazione, conquistando l’undicesima vittoria del nostro campionato». In pochi s’aspettavano una Polisportiva Borghesiana volley a questi livelli. «Questa è una compagine nata di fatto dall’unione di due gruppi diversi e quindi ci poteva essere qualche incognita sull’amalgama. La squadra, però, ha qualità e si è compattata presto anche se pensare di fare filotto era piuttosto arduo e sarà sicuramente difficile ripetersi al ritorno. Ma una cosa è certa: vogliamo vincere e dobbiamo per forza riuscirci a questo punto». Come di consueto nel mondo della pallavolo, la fine del girone d’andata porta una settimana di pausa per il campionato. Le ragazze di coach Marco Aquili, che al momento hanno dieci punti di vantaggio sulla seconda (la Tibur, che deve recuperare una gara), torneranno in campo il prossimo 23 febbraio per una nuova delicata sfida esterna. «Stavolta ce la vedremo contro il Volleyro’, una squadra giovane che alla prima giornata di campionato ci tolse l’altro set perso fino a questo punto della stagione. Sarà una partita sicuramente complicata perché le avversarie sono cresciute rispetto all’inizio del campionato, ma anche noi nelle prime giornate eravamo alla ricerca della giusta quadratura e ora invece abbiamo raggiunto livelli importanti. E’ chiaro che se dovessimo vincere anche contro Volleyro’, avremmo un’autostrada da percorrere per raggiungere il nostro obiettivo» conclude la Zoffranieri.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Calcio

Atletico Montecompatri (calcio, II cat.), Capri convinto: “Questa squadra vale molto di più”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Monte Compatri (Rm) – Non è stato un buon inizio di stagione per l’Atletico Montecompatri. La squadra di mister Daniele Nardi ha collezionato un solo punto nelle prime cinque giornate (più una di riposo) del campionato di Seconda categoria. Nell’ultima sfida i castellani hanno perso 4-0 nell’anticipo sul campo del Città di Fiuggi, ma la partita non è stata del tutto negativa come spiega il centrocampista classe 1995 Simone Capri: “In realtà nella prima mezzora abbiamo dominato a lungo l’avversario, sbagliando anche un calcio di rigore (una “maledizione” che questa squadra si porta dietro dalla scorsa stagione, ndr) con Ricci. Poi, alla prima azione offensiva dei padroni di casa, abbiamo commesso un’ingenuità evidente e poco dopo abbiamo subito il raddoppio: un doppio episodio che ci ha completamente “stesi” a livello morale. Nella ripresa il mister ha provato ad effettuare dei cambi, ma la situazione non è cambiata”. Tra i subentrati, anche lo stesso Capri: “Purtroppo alcuni problemi lavorativi mi hanno impedito di allenarmi con continuità nell’ultimo periodo e questo mi spiace perché mi piacerebbe vivere di più lo spogliatoio e provare a dare un contributo diverso alla squadra. Domenica, per motivi familiari, non potrò giocare il match interno (da disputare ancora al “Francesca Gianni” di San Basilio, ndr) contro il Città di Cave, un avversario tosto come dimostra la classifica che lo vede al sesto posto”. Il centrocampista è quasi stupito dall’inizio di stagione della formazione monticiana: “A livello tecnico questa squadra vale decisamente di più, anzi personalmente pensavo si potesse giocare un campionato da metà classifica in su. Ora è chiaro che la percezione è cambiata: dobbiamo pensare a salvarci il prima possibile, ma serve mettere in campo quella voglia e quella determinazione che hanno squadre meno forti della nostra e in generale una maggiore incisività sotto porta. E poi servirebbe una vittoria per ridare fiducia a questo gruppo che è sicuramente valido e non può navigare nelle zone di retrovia della classifica” conclude Capri.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Calcio

Rocca Priora (calcio, Under 14 prov.), Loggello: “Obiettivo? Arrivare il più in alto possibile”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Rocca Priora (Rm) – Seconda vittoria stagionale (in quattro partite) per l’Under 14 provinciale del Rocca Priora. I ragazzi di mister Roberto Loggello e Maurizio Corvese hanno battuto a domicilio il De Rossi per 2-1 grazie ad una doppietta di Armin Hajdari. “I ragazzi hanno dominato nettamente il primo tempo, chiudendo sul doppio vantaggio – commenta Loggello – Poi nella ripresa abbiamo fatto qualche cambio e le cose sono andate un po’ meno bene, anche se il risultato non è mai stato in discussione”. L’allenatore parla dell’avvio di stagione dei suoi ragazzi: “Abbiamo fatto un ottimo pre-campionato e pensavo si potesse partire in maniera migliore anche nel momento delle partite ufficiali. Ma abbiamo avuto alcuni infortuni, come quello grave capitato a Baldi (rottura del legamento, ndr), che ci hanno un po’ condizionato. Stiamo ricorrendo ad alcuni ragazzi del 2006 che ringrazio per l’impegno e la tenacia con cui giocano sotto età, ma al momento non vogliamo fissare obiettivi per la stagione: le cose principali che ci interessano sono quelle di tenere unito e compatto questo gruppo e di arrivare il più in alto possibile in classifica. D’altronde questo è un gruppo che sale dalla Scuola calcio e qualche limite ce l’ha: sia noi tecnici che i ragazzi siamo consci di dover lavorare tanto”. Loggello parla anche del rapporto con l’altro allenatore Corvese: “Siamo stati compagni di squadra proprio qui a Rocca Priora e abbiamo un ottimo rapporto. Per entrambi è la prima esperienza da tecnici nel settore agonistico e c’è tanta voglia di poter dare il nostro contributo e ripagare la fiducia che ci ha dimostrato la società”. Nel prossimo turno l’Under 14 provinciale giocherà sul campo della Virtus Albalonga che ha due punti in meno dei roccaprioresi: “Cercheremo di fare una buona partita e dare continuità al risultato dell’ultimo turno” conclude Loggello.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Sport

Tc New Country Frascati, Molinari scommette sul pickleball: “E’ già molto apprezzato”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Da circa un mese, presso il Tc New Country Frascati, è nato uno dei primissimi campi di pickleball in Italia. La disciplina, negli Stati Uniti (dove ha oltre tre milioni di praticanti), ha lo stesso seguito che il padel ha saputo creare in Europa e il direttore sportivo del circolo tuscolano Marcello Molinari è convinto che presto “esploderà” anche nel nostro Paese: “Già i primi appuntamenti organizzati presso il nostro circolo hanno suscitato grande interesse. Abbiamo provato a spiegare i principi cardine di questo gioco che definirei un “incrocio” tra il tennis e il ping pong con una pallina leggera e “bucata” come quella del badminton. C’è la specificità di una zona di “non volèe” che crea delle situazioni tattiche particolari, esattamente come la regola dell’attacco dopo il terzo colpo che di fatto “concede” la possibilità della prima offensiva a chi risponde. E’ un peccato che la pioggia dell’ultimo periodo ci abbia un po’ condizionato, altrimenti avremmo organizzato altri eventi per far conoscere meglio il pickleball, ma presto recupereremo il terreno perduto”. In ogni caso sia i soci del Tc New Country Frascati che anche i semplici “curiosi” di questa disciplina possono fruire del campo nato all’interno del circolo tuscolano tramite una semplice prenotazione presso la segreteria di via dell’Acquacetosa. “Il materiale per giocare, visto che non è ancora disponibile in commercio in Italia, lo mettiamo a disposizione noi” sottolinea Molinari che poi pronostica: “Nel 2020 sono convinto che nasceranno nuovi campi dedicati al pickleball in Italia e la disciplina prenderà rapidamente piede perché tra l’altro è facilmente fruibile da giocatori di tutte le fasce d’età, anche dai più piccoli. I nostri mini-atleti, ad esempio, hanno dimostrato di avere una naturale familiarità con la racchetta e i tempi di gioco”.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it