Connect with us

Redazione Lazio

Polizia di Stato, allestito un centro vaccinale alla caserma Magnasco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Un protocollo d’intesa tra la Regione Lazio, la Polizia di Stato e l’ASL Roma 2 ha dato il via, ieri pomeriggio, alla vaccinazione anti Covid19 di cittadini over 80.

Una giornata importante per le istituzioni coinvolte che hanno voluto partecipare con i loro massimi rappresentanti: il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il Capo della Polizia – Direttore generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, il Direttore Centrale di Sanità della Polizia di Stato Fabrizio Ciprani, l’Assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, il Direttore Generale della ASL Roma 2 Flori Degrassi e il Direttore Sanitario dell’IMNI Lazzaro Spallanzani Francesco Vaia.

La Direzione Centrale di Sanità col suo personale altamente qualificato è quotidianamente impegnata per la tutela della salute degli operatori della Polizia di Stato, ma in questo momento così difficile si è messa a disposizione anche per aiutare la popolazione, specialmente quella fascia di cittadini più anziani messa a dura prova dalla pandemia e alla quale, da sempre, la Polizia di Stato riserva particolare attenzione.

Il Centro Vaccinale è stato allestito all’interno della Caserma Magnasco sede del Compartimento Polizia Stradale Lazio e della Sezione Polizia Stradale Roma il cui personale, oltre a supportare medici ed infermieri impegnati in prima linea, provvede al ritiro dei vaccini e all’accoglienza degli utenti.

I medici e gli infermieri della Polizia di Stato si occupano quotidianamente del triage, della somministrazione delle singole dosi e di tutto ciò che concerne le condizioni di salute del vaccinando.

È prevista la vaccinazione giornaliera di 360 persone sulle 12 postazioni messe a punto e si potrà accedere al centro su prenotazione, dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 19.00. 

Medici, infermieri, agenti, ispettori, funzionari e dirigenti, impegnati ciascuno con ruoli e competenze diverse alla vaccinazione massiva degli ultraottantenni, sono la prova ulteriore di quella prossimità e vicinanza alle persone che è cuore pulsante dell’attività delle donne e degli uomini della Polizia di Stato.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Albano Laziale, al via il rifacimento manto stradale su via della Selvotta e su via Miralago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Si avvicina la chiusura al traffico del Ponte monumentale di Ariccia. I necessari lavori di consolidamento della struttura non sono più rinviabili e va tracciata una viabilità alternativa che non crei disagi ai cittadini. Per questo il confronto costruttivo con Anas e Astral ha portato a individuare le strade sulle quali intervenire. Questa mattina si è svolto un sopralluogo tecnico tra Astral e gli uffici comunali per la programmazione dei lavori di rifacimento del manto stradale su via della Selvotta e via Miralago. A seguire Anas interverrà su via Risorgimento e via Massimo D’Azeglio.
“La chiusura del ponte di Ariccia – dichiara il Sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli
creerà difficoltà alla vita quotidiana di tanti cittadini, che siano pendolari o residenti. Ci siamo
attivati come Amministrazione per non farci trovare impreparati, anticipando i problemi e le
possibili soluzioni. Ringrazio l’Assessore regionale Mauro Alessandri che si è prodigato per
costruire un tavolo di confronto con le aziende che hanno la gestione dei lavori. Attraverso il lavoro
di squadra tra gli Assessori Andreassi, Sementilli e Cammarano, e grazie ai suggerimenti del
comitato di quartiere di Villa Ferrajoli- Roccolo, abbiamo ottenuto l’impegno da parte delle aziende
di farsi carico della sistemazione del manto stradale prima della chiusura del ponte. Vedremo poi in
corso d’opera – conclude Borelli – se occorreranno altri interventi per limitare i disagi”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Roma

Roma, in manette la primula rossa: il re delle false identità

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Da circa un anno imperversava nella zona di via Fosso dell’Orsa, con una serie di razzie che non avevano risparmiato i magazzini della Protezione Civile e la Comunitá religiosa di Sant’ Eligio, riuscendo sempre a farla franca sebbene più volte immortalato dalle telecamere di sorveglianza nel corso delle numerose razzie.

A Rendere più difficoltose le indagini, condotte dai caschi bianchi del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale, la consolidata abitudine, da parte dell’ uomo di presentarsi, anche ai suoi complici occasionali, con una falsa identità, sostituendosi ormai da anni, ad un altra persona completamente ignara di cui aveva carpito e contraffatto il documento.

Questa mattina però gli uomini del gruppo SPE del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, da tempo sulle sue tracce lo hanno arrestato in flagranza di reato ed a nulla é valso il tentativo di spacciarsi per un altra persona. Per l’uomo F.A. quarantenne italiano di origini napoletane e con un lungo curriculum di precedenti specifici, si sono spalancate le porte del carcere.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Nepi, arrestato pregiudicato ricercato in Germania per rapina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

NEPI (VT) – I Carabinieri della Stazione di Nepi hanno arrestato un pregiudicato di origini sarde, ma da tempo residente a Nepi, che era ricercato poiché colpito da mandato di arresto europeo.

L’ uomo che era ricercato in Germania per rapina, è stato localizzato a Nepi dai Carabinieri della Stazione in collaborazione con l’ ufficio SIRENE, ed immediatamente dichiarato in arresto. Dopo essere stato prima condotto in caserma per le formalità previste è stato successivamente condotto nel carcere di Frosinone

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti