Connect with us

Cronaca

POTENZA: TUTTI I SINDACI LUCANI E I PRESIDENTI DELLE PROVINCE SULL'INTERCITY PER ROMA

Clicca e condividi l'articolo

Berlinguer: "A Roma ci faremo sentire e se non basta intraprenderemo iniziative ancor più rilevanti"

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

di Domenico Leccese
Potenza
– Tutti i sindaci lucani giovedì 14 aprile mattina, dopo aver indossato la fascia tricolore, prenderanno il treno Intercity 700 per Roma (8.05 Taranto, 8.39 Metaponto, 9.04 Ferrandina, 9.18 Grassano, 10 Potenza centrale, 10.31 Bella con arrivo a Roma Termini alle 14.34). Con loro anche i Presidenti delle Province per chiedere con forza a Trenitalia l’attivazione di quattro coppie di pendolino Etr450 (o simili).

In questo modo si percorrerebbe il tragitto Potenza-Roma in 3 ore e Matera (Ferrandina) – Roma in 3 ore e 45 minuti, considerato che questa tipologia di treni é in grado di viaggiare sia sulla linea tradizionale che sull’alta velocità. Lo rende noto l’assessore regionale ai Trasporti, Aldo Berlinguer. Ogni sindaco prenderà il treno alla stazione ferroviaria più vicina al proprio comune per ritrovarsi tutti insieme prima alla fermata di Potenza e poi alla stazione Termini di Roma.

L’iniziativa, promossa dall'assessorato regionale ai trasporti d'intesa con Anci Basilicata, verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della Regione Basilicata a partire dalle ore 10 e potrà essere seguita anche su twitter attraverso l’hashtag #basilicataintreno.

“Il Ministro delle Infrastrutture sta facendo la sua parte ed ha ribadito che la velocizzazione della tratta Taranto-Roma ci sarà – afferma Berlinguer. Ora tocca a Trenitalia mettere a disposizione materiale rotabile decente e consentire alla Basilicata di uscire da un isolamento atavico. A Roma ci faremo sentire e se non basta intraprenderemo iniziative ancor più rilevanti. Ci siamo stancati di elemosinare servizi accettabili. Il centro-nord viaggia sull'Etr 1000, noi ancora a dorso di mulo".

Trova piena condivisione e ampia adesione l’iniziativa promossa per domani 14aprile2016 dall’assessore ai trasporti della Regione Basilicata Aldo Berlinguer per sollecitare Trenitalia a istituire sulla tratta Taranto – Potenza – Roma un collegamento veloce utilizzando materiale rotabile ETR in grado di poter operare sia su tracciato tradizionale, sia su tracciato Alta Velocità.

L’entrata in funzione degli ETR 1000 sulla tratta Roma –Milano, rende disponibile le precedenti versioni ETR che già da subito possono entrare in funzione sul tratto tra Roma e la nostra Regione Basilicata, consentendo così di superare una situazione di grave carenza nella qualità dei collegamenti ferroviari tra la Regione Basilicata e il resto del Paese.

In Basilicata viviamo di fatto una condizione di isolamento geografico intollerabile che penalizza moltissimo le nostre comunità, non vi è motivo per non offrire da subito una risposta possibile, è quanto sostiene il Consigliere Regionale Vito Santarsiere (ex Sindaco della Città di Potenza)

Un Paese civile che guarda al futuro risolve queste situazioni, la nostra Regione Basilicata e tutto il Sud hanno bisogno di nuovi e veloci collegamenti.

Il Governo Renzi e il ministro Delrio che hanno mostrato di saper guardare con rinnovata attenzione al Mezzogiorno sapranno comprendere il senso di questa forte richiesta e comprendere che essa va nella direzione di rafforzare, non solo i nostri territori, ma l’intero Paese.

Senza tener conto che la straordinaria opportunità di Matera 2019 potrà essere pienamente colta solo attraverso il superamento dei vari gap infrastrutturali.

Il futuro della nostra Italia è nella coesione e non già nelle logiche della domanda e della bigliettazione che ispirano risposte e improprie decisioni di Trenitalia.

Alcuni consiglieri regionali, sicuramente, impegneranno la giornata di domani con l’assessore Berlinguer, per questa battaglia di civiltà, con l'auspicio di tornare da Roma, in terra di Basilicata, con la certezza che un nuovo viaggio è davvero cominciato, verso Basilicata Matera 2019.
 

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca

Passo Corese: donna si sente sola, chiama i Carabinieri per un po’ di compagnia e loro la raggiungono a casa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

PASSO CORESE (RI) – Nel tardo pomeriggio di ieri, la Sig.ra Ivana, domiciliata a Passo Corese, 72enne, ha chiamato i Carabinieri perché si sentiva sola.

Il centralinista di turno, percepito lo stato particolarmente triste nel quale si trovava la Signora, ha avvisato il Ten. Carmelo Ceraolo, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, il quale, unitamente al Comandante della Stazione CC di Passo Corese Luogotenente Rosario Caliendo e al Maresciallo Giuseppe Farinelli, Addetto alla Stazione di Fara Sabina, si è recato immediatamente presso il domicilio della Signora Ivana, donandole il calendario storico del 2021.

La donna, commossa dal gesto, ha ringraziato i militari e ha espresso loro il cordoglio per l’uccisione del Carabiniere Iacovacci in Congo.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Milano, arrestati i 10 componenti della banda criminale dei bancomat

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tra febbraio 2017 e aprile 2019 sono 73 gli assalti portati a compimento dal sodalizio in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio, con un bottino che supera i 3, 5 milioni di euro

MILANO – Alle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, a conclusione di una lunga attività di indagine, hanno arrestato i dieci componenti della banda criminale responsabile di aver assaltato diversi sportelli bancomat in tutta Italia.

In manette 10 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di un numero indeterminato di furti di denaro contante presso gli sportelli ATM di istituti di credito su tutto il territorio nazionale mediante assalto con miscela esplosiva, riciclaggio ed altro.

Le indagini, condotte dal Nucleo Investigativo e dirette dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno consentito di disarticolare un sodalizio, i cui capi ed organizzatori abitano e sono cresciuti nel quartiere “Pilastro” di Bologna, specializzato nella realizzazione di assalti notturni in danno di sportelli bancomat.

Le violente esplosioni causate per scardinare gli sportelli bancomat hanno spesso provocato ingenti danni alle strutture e in alcuni casi con conseguenze di inagibilità ad interi edifici.

Tra febbraio 2017 e aprile 2019 sono 73 gli assalti portati a compimento dal sodalizio in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio, con un bottino che supera i 3, 5 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Emilio Orlando, una firma della cronaca sull’Albo dei Giornalisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il giornalista Emilio Orlando figura nuovamente nell’albo dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio come pubblicista dopo che nel 2019 il suo nominativo non compariva nell’elenco dell’Ordine dei Giornalisti.

A quanto risulta oggi la sua posizione di iscritto è regolare. Emilio Orlando svolge attività giornalistica principalmente su casi di cronaca nera e di giudiziaria e spesso è ospite di trasmissione televisive.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti