Connect with us

Redazione Lazio

REGIONE LAZIO: CON NICOLA ZINGARETTI, ALTRI 5 DIRIGENTI ESTERNI A SPESE DEI CITTADINI

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Santori:"Non bastano 3329 dipendenti regionali? 68 dirigenti esterni toccata quota record con una spesa complessiva di 10 milioni di euro l’anno"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Regione Lazio – “Il carrozzone targato Zingaretti è sempre più carico e affollato di amici di amici piazzati in posizioni di prestigio che pesano sulle tasche dei contribuenti. Ai 63 dirigenti esterni denunciati da Report qualche settimana fa, il doppio e in alcuni casi il triplo di qualsiasi altra amministrazione, molti dei quali del Partito democratico, familiari di politici illustri, condannati e rinviati a giudizio, con stipendi che oscillano tra i 100mila e i 180mila euro all'anno con una spesa complessiva che supera i 10 milioni di euro l’anno, il Presidente Zingaretti tira fuori altri 5 nomi freschi freschi. Risultano curiose e inutili alcune professionalità che abbiamo il sospetto siano state create ad hoc per aggiungere posti alla tavola degli sprechi regionali.

Al premier Matteo Renzi, sempre attento alla produttività del pubblico impiego, chiediamo se a Zingaretti non gli bastino già i 3329 dipendenti regionali calpestati?” lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio a seguito delle nuove 5 nomine di Dirigente dell’Ufficio “Prevenzione Oncologica e screening”, dell'Area "Livelli Massimi di Finanziamento delle Attività Sanitarie e Mobilità Sanitaria”, dell'Ufficio "Monitoraggio dell'Attuazione del Piano Regionale per il Governo delle Liste di Attesa (PRGLA), dell'Area "Pianificazione Strategica, Verifica e Controlli Attività Sanitaria" e dell'Area "Organizzazione del Sistema regionale.

“Al presidente Zingaretti non sono bastati gli scandali sulle nomine, che da mesi denuncio, né il servizio di Report dove è evidente lo stato di omertà che vige sul vergognoso sistema nominopoli che da anni lascia il segno in termini di risorse sperperate per trovare incarichi esterni ad amici di amici e sottratte ai servizi pubblici e soprattutto al sistema sanitario che in questi giorni con il sovraffollamento dei pronto soccorso sta vivendo dei momenti drammatici.  Nella nostra azione di inchiesta continueremo a denunciare quanto Zingaretti & Co hanno compiuto in questi 24 mesi di vergogna e nel totale silenzio mediatico” conclude Santori.

Castelli Romani

Marino, nuovo decoro al sito della Memoria a Villa Desideri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Si è tenuta in forma essenziale, a causa delle prescrizioni anti Covid, la cerimonia commemorativa in occasione del Giorno della Memoria che ricorre oggi 27 gennaio.La delegazione comunale ha visto presenti il Sindaco Stefano Cecchi e la Giunta comunale quasi al completo insieme ad alcuni Consiglieri Comunali e rappresentanti della politica locale.Accompagnato dal Comandante F.F. della Polizia Locale Monica Palladinelli, il Sindaco ha scoperto la nuova targa installata presso l’Ulivo della Memoria nell’aiuola prospiciente la Biblioteca Civica “V. Colonna”.Successivamente l’omaggio di una corona di margherite gialle a ricordo della stella gialla di David che i nazisti obbligavano agli ebrei a cucirsi sui vestiti.“Sebbene sia stata una cerimonia semplice, scoprire la targa è stato come confermare a tutta la comunità che il ricordo è vivo, lucido, presente e indelebile anche qui sul nostro territorio.”

Continua a leggere

Roma

Roma, Santori (Lega): “Valorizzare sampietrini. Cantieri infiniti!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

“I sampietrini romani sono un patrimonio unico che la città non riesce a valorizzare e custodire come dovrebbe. I cantieri sono infiniti, le strade restano chiuse per mesi e quando riaprono sono già piene di toppe, il commercio è ridotto al lumicino. Disabili bloccati, passi carrabili ostruiti da ruspe e camion, negozi chiusi”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a margine della riunione odierna della commissione capitolina Lavori Pubblici di cui è componente. “Vogliamo saperne di più sul destino dei sampietrini rimossi dalle strade romane, faremo un sopralluogo per controllare i depositi nei quali sono custoditi. Chi conta gli storici blocchetti romani, chi li custodisce e chi li cataloga, soprattutto quando restano ammucchiati agli angoli delle strade. Sono una ricchezza”, afferma Santori, che annuncia sull’argomento una mozione in Assemblea capitolina. “Incuria e abbandono la fanno da padroni, basta guardare via Nazionale, dove dopo gli interventi il fondo stradale è di nuovo pieno di rattoppi, e via Baccina, ridotta a una discarica a cielo aperto, mentre degli operai che avrebbero dovuto completare i lavori non c’è più traccia. Via dei Cerchi e viale Aventino sono ormai ostaggio dei cantieri, le ciclabili un miraggio, la viabilità un incubo, e in questa triste danza di incompetenza e faciloneria Roma sprofonda quotidianamente nel caos”, conclude Santori.

Continua a leggere

Cronaca

Stimigliano, detenzione e spaccio di cocaina, hashish e metanfetamine: arrestato un minorenne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

STIMIGLIANO (RI) – Arrestato, in flagranza, un minorenne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Sospettando che il ragazzo potesse essere coinvolto nell’attività di spaccio, i della locale Stazione hanno eseguito, a casa del giovane, una perquisizione d’iniziativa che ha consentito di rinvenire, occultate nella sua camera, 21 grammi di hashish, già suddivisi in 11 bustine, due dosi di cocaina, 1,88 grammi di metanfetamine, un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per il taglio e il confezionamento degli stupefacenti.

È stata posta sotto sequestro anche la somma di 1.910 euro, in banconote di vario taglio, ritenuta presumibile provento dell’attività di spaccio.

Lo stupefacente sequestrato è stato inviato al R.I.S. di Roma per le analisi finalizzate all’accertamento del principio attivo presente.

Continua a leggere

I più letti