Connect with us

Rieti

Rieti, arrestato pusher 55enne mentre spaccia cocaina a Vazia

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

RIETI – In manette un pregiudicato 55enne di Rieti colto in flagranza di reato mentre spacciava cocaina. Ad arrestare il pusher i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cittaducale impiegati da giorni in servizi finalizzati a reprimere lo spaccio di stupefacenti.

I militari, nel pomeriggio di ieri, transitando davanti ad un noto esercizio commerciale di Vazia, hanno notato due uomini, già noti a loro noti, che si appartavano parlando in modo circospetto mentre si scambiavano qualcosa con le mani.

Il tempestivo intervento e la successiva perquisizione personale immediatamente eseguita a carico dei due ha permesso di sequestrare 4,5 grammi di cocaina, confezionate in più dosi da mezzo grammo l’una pronte per la vendita, delle quali una appena passata di mano tra i due, nonché il sequestro di 150,00 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita a carico dell’individuo individuato quale spacciatore, è stato rinvenuto e sequestrato anche materiale per il confezionamento delle dosi ed un bilancino di precisione.
A.F., dopo il fotosegnalamento, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione della Procura della Repubblica di Rieti.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Rieti, smaltiscono illecitamente 750 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi: denunciate due persone

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

I rifiuti sono costituiti da terre e rocce da scavo prodotte nel corso dei lavori di ampliamento di un tratto della rete di distribuzione del gas metano

gestione illecita di 750 rifiuti: 750 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi. due persone denunciate.

A conclusione di attività d’indagine iniziata nel mese di luglio nel Comune di Greccio (RI), i Carabinieri Forestali di Contigliano hanno accertato lo smaltimento illecito di circa

750 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi, costituiti da terre e rocce da scavo prodotte nel corso dei lavori di ampliamento di un tratto della rete di distribuzione del gas metano da parte di una Ditta della provincia di Teramo sono stati smaltiti illecitamente.

Questo quanto accertato a conclusione di una attività di indagine, iniziata nel mese di luglio nel Comune di Greccio, portata avanti dai Carabinieri Forestali di Contigliano.

I rifiuti erano stati trasportati presso una cava sita in frazione San Giovanni Reatino del comune di Rieti, gestita da un’Impresa del reatino sprovvista di impianto autorizzato alla gestione di rifiuti.

Denunciati alla competente Autorità Giudiziaria due soggetti, rispettivamente titolare e presidente delle due aziende. Entrambi risponderanno, in concorso, del reato di gestione illecita di rifiuti, rischiando, in caso di condanna, l’arresto fino a un anno e un’ammenda molto severa, consistente nel pagamento di una sanzione pecuniaria che potrà raggiungere 26.000 euro.

Le operazioni di gestione dei rifiuti sono da sempre considerate uno degli anelli deboli della catena del recupero ambientale. È per questa ragione che non scende la soglia di attenzione della specialità dell’Arma deputata al contrasto dei reati ambientali, attraverso la sua capillare e vigile attività di monitoraggio e controllo del territorio.

Continua a leggere

Rieti

Rieti, scappa dopo aver investito una donna che attraversa sulle strisce

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Il pirata della strada è stato individuato dalla Polizia Stradale e denunciato per omissione di soccorso

RIETI – Alla guida della propria autovettura urta una donna mentre attraversa la strada sulle strisce pedonali facendola cadere a terra per poi allontanarsi dal luogo dell’incidente senza prestarle soccorso. Gli Agenti della Sezione della Polizia Stradale di Rieti hanno denunciato in stato di libertà un uomo, originario della provincia di Rieti, per omissione di soccorso.

Il fatto è successo lo scorso 28 settembre, quando l’automobilista stava percorrendo, a bordo della sua autovettura, viale Matteucci e giunto in corrispondenza di via delle Orchidee, aveva urtato una donna che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali. Nonostante accortosi di aver fatto cadere a terra la donna, incurante dell’accaduto, non si era fermato ed aveva proseguito la sua marcia allontanandosi dal luogo dell’incidente senza prestarle soccorso anche se la malcapitata aveva riportato delle lesioni, fortunatamente non gravi, ma che l’avevano costretta comunque a ricorrere alle cure del 118 e ad un immediato trasporto in ambulanza al locale nosocomio.

Gli Agenti della Polizia di Stato, giunti sul posto per il soccorso alla donna ed il rilevamento dell’incidente, hanno intrapreso delle minuziose indagini, ascoltando i testimoni dell’accaduto ed acquisendo le riprese video dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona. Gli accertamenti espletati hanno permesso agli Agenti della Polizia Stradale di individuare l’autovettura e di identificare l’uomo alla guida, anche grazie a ricerche incrociate effettuate sulle banche dati delle Forze di Polizia.

L’investitore è stato quindi raggiunto dagli Agenti della Polizia di Stato ed invitato negli uffici della locale Sezione della Polizia Stradale dove, dopo aver sottoscritto delle spontanee dichiarazioni sull’accaduto è stato denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere della fuga e dell’omissione di soccorso commessa. All’uomo, inoltre, gli Agenti della Polizia di Stato hanno debitamente ritirato la sua patente di guida.

Continua a leggere

Redazione Lazio

Vaccinazioni antiCovid e antiinfluenzale: il Lazio parte da Rieti con le doppie somministrazioni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Dopo la circolare emanata dal Ministero della Salute, la Asl di Rieti, a partire da giovedì 7 ottobre 2021, inizierà la somministrazione contemporanea del vaccino antinfluenzale e della dose aggiuntiva del vaccino anti-Covid19. Il Lazio, come annunciato, è dunque la prima Regione a praticare la co-vaccinazione.

La somministrazione del vaccino antinfluenzale e della contestuale dose aggiunta di vaccino anti-Covid19 sono in programma presso l’hub ex Bosi di Rieti e l’hub Amazon di Passo Corese “nel rispetto delle norme di buona pratica vaccinale, nella medesima seduta, su alcune categorie di soggetti, vedi gli over 80 anni, per le quali la vaccinazione antinfluenzale stagionale è raccomandata e allo stesso tempo sono risultati eleggibili per la vaccinazione contro il SARS-CoV.2”, precisa la Asl in una nota.

Anche quest’anno Con la distribuzione delle prime dosi di vaccino antinfluenzale da parte della Regione Lazio, come accaduto nelle precedenti fasi della pandemia, la Asl di Rieti ha contestualmente aperto un importante canale di interlocuzione e collaborazione con i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta, al fine di programmare capillarmente su tutto il territorio della provincia di Rieti la vaccinazione antinfluenzale a tutta la popolazione over 65.  

Continua a leggere

I più letti