Connect with us

Rieti

RIETI, FERROVIA TERNI – RIETI – ANTRODOCO – L'AQUILA: SI CELEBRANO 130 ANNI DEL COLLEGAMENTO SU FERRO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Una occasione per rilanciare un'azione sinergica tra tutti i soggetti coinvolti finalizzata a rilanciare la tratta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Rieti – E' stato presentato ieri 15 novembre 2013 nel corso di una conferenza stampa presso la Sala consiliare del Comune di Rieti l'evento di celebrazione del 130/o anniversario della realizzazione della Ferrovia Terni-Rieti-Antrodoco-L'Aquila che prenderà vita oggicoinvolgendo i territori attraversati dalla tratta e le relative amministrazioni.

L'iniziativa è promossa da Prefettura di Rieti, Regioni Abruzzo, Lazio e Umbria, Comuni di L'Aquila, Antrodoco, Rieti e Terni, Camere di Commercio di L'Aquila, Rieti e Terni, Archivio di Stato di Rieti, Provveditorati agli Studi, Ferrovie dello Stato, Fondazione Ferrovie dello Stato ed Associazione Ferrovie di Antrodoco.

Ad aprire la conferenza è stato il presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, che ha ribadito la volontà di "andare oltre la semplice celebrazione di una ricorrenza cogliendo questa occasione per rilanciare un'azione sinergica tra tutti i soggetti coinvolti finalizzata a rilanciare la tratta che può rappresentare un volano di sviluppo economico, commerciale e turistico dei territori attraversati".

Per il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, che ha auspicato un mantenimento e potenziamento della tratta ferroviaria, "questa manifestazione, che coinvolge territori, istituzioni e comunità di tre regioni, ha una triplice valenza: storica, politica e rivendicativa, ossia di difesa del diritto alla mobilità dei cittadini i quali devono poter usufruire di un servizio pubblico efficiente".

Il sindaco di Antrodoco, Sandro Grassi, ricordando le ben quattro stazioni ferroviarie che sono presenti ad Antrodoco, e quindi il ruolo di una ferrovia che rappresenta un punto di riferimento determinante per la mobilità dei cittadini del territorio, sia internamente al paese, sia per collegarsi ai centri esterni, ha auspicato un intervento istituzionale coeso in tema di rilancio della tratta ferroviaria "che è stata realizzata in soli 13 mesi".

Ad anticipare alcuni spunti storici che verranno approfonditi ogginel corso del convegno in programma alle 16,30 presso la Chiesa di Santa Chiara di Antrodoco, è stato il direttore dell'Archivio di Stato di Rieti, Roberto Lorenzetti, che ha anche sottolineato l'importanza di una ferrovia "spendibile all'interno di un diverso modello turistico".

Sulla necessità di rilanciare ed ammodernare la tratta è anche intervenuto il deputato Oreste Pastorelli, che ha ricordato la recente interrogazione parlamentare in merito al rischio di depotenziamento della ferrovia Terni-Rieti-Antrodoco-L'Aquila, annunciando di avere "segnali positivi che potrebbero confermare la volontà di non ridimensionarla".

Al tavolo anche il componente della giunta camerale reatina Riccardo Guerci, che ha curato lo speciale annullo filatelico collegato alle celebrazioni.

Il treno con vetture storiche partirà dalla stazione di Terni oggi alle ore 9 con le successive tappe: Rieti (ore 10.20), Antrodoco-Borgovelino (11.13), Antrodoco centro (11.22), Rocca di Fondi, Rocca di Corno, con arrivo a L'Aquila (tra le 13 e le 13.3.

Da L'Aquila, dove è previsto un evento di benvenuto, si tornerà poi ad Antrodoco dove è in programma alle ore 16 l'inaugurazione del "Monumento al Ferroviere" in Piazza 4 Novembre e alle 16,30 presso la Chiesa di Santa Chiara un convegno che metterà a frutto gli studi finora effettuati sul tema del rilancio della ferrovia per programmarne lo sviluppo futuro.
 

Castelli Romani

Lazio, elezioni comunali: ecco tutti i sindaci eletti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Ecco tutti i sindaci eletti nei vari comuni del Lazio che andavano alle urne.

ROMA (provincia)

Allumiere: eletto Luigi Landi del Fronte civico per Allumiere con il 68,79% dei consensi.
Camerata Nuova: il sindaco è Settimio Liberati, eletto con il 48,09% con la lista Sviluppo e Tradizione. Sei le liste in gara. Il secondo classificato, Filippo Vittori (Camerata si rinnova) ha preso il 46,82%.
Capena: Roberto Barbetti, lista Futuro adesso, è stato eletto sindaco con il 32,46%.
Casape: eletto Giuliano Colagrossi, che ha ottenuto il 54,2% dei voti con la lista Rinascita Casape.
Castel Gandolfo: con il 62,98% il sindaco è Alberto De Angelis della lista Castel Gandolfo Futura.
Castelnuovo di Porto: Riccardo Travaglini, della lista Movimento cittadino Castelnuovo rinasce, è stato eletto soindaco con il 72,95% dei voti.
Ciciliano: Massimiliano Calore, unico candidato in quanto è stata ammessa solo la sua lista (Idee in Comune) è diventato sindaco con il 100% dei voti.
Labico: Danilo Giovannoli (Labico Bene Comune) ha vinto con il 68,23% dei voti
Lanuvio: eletto sindaco Andrea Volpi con la lista Lanuvio per la democrazia: ha preso il 54,27%.
Lariano: eletto Francesco Montecuollo, lista Insieme per Lariano, con il 55,45%.
Manziana: Alessio Telloni ha vinto con la lista Si amo Manziana e con il 67,37% dei consensi.
Mazzano Romano: con il 57,32% delle preferenze è stata eletta sindaca Nicoletta Irato (lista Progetto Mazzano).
Nemi: eletto sindaco Alberto Bertucci, lista Uniti per Nemi, con il 74,22% delle preferenze.
Nerola: con il 51,51% è diventato sindaco Domenico Lelli, della lista Il bene in comune.
Torrita Tiberina: eletta Rita Colafigli, lista Torrita bene comune, con 511 voti (il 100%)

VITERBO

Barbarano Romano: Rinaldo Marchesi eletto sindaco con il 66,72% dei voti. Si è presentato con la lista Barbarano Unito.
Capodimonte: eletto Mario Fanelli con il 44,62%, lista Capodimonte rinasce.
Capranica: Pietro Nocchi (lista Senza Frontiere) ha sconfitto gli avversari con il 74,73% dei consensi.
Castel Sant’Elia: Vincenzo Girolami, di Cambiamo insieme, eletto con il 73,75% dei voti.
Latera: Francesco Di Biagi (Insieme per Latera) eletto con il 95,91 per cento delle preferenze.
Montalto di Castro: con il 32,79% eletta Emanuela Socciarelli, lista Idee in comune.
Ronciglione: Mario Mengoni eletto sindaco con la lista Insieme partecipiano. ha preso il 63,43% dei consensi.

RIETI

Antrodoco: con il 63,2% è stato eletto Alberto Guerrieri con la lista Antrodoco futuro insieme.
Casaprota: Cosimo Mastrorocco eletto sindaco con Progetto Futuro Condiviso. Ha ottenuto 285 voti, l’83,33%.
Cittaducale: con l’80,45% dei consensi è stato eletto sindaco Leonardo Ranalli, a capo della lista Svolta comune
Nespolo: Luigino Cavallari di Futuro e Tradizione è eletto sindaco del Comune di Nespolo con il 55,63% di voti.
Pescorocchiano: eletta Ilaria Gatti della coalizione «Slancio sul futuro con il 58,28% dei voti.
Salisano: eletta Gisella Petrocchi con il 53,43% dei voti.

FROSINONE

Campoli Appennino: eletta sindaca Pancrazia Di Benedetto (lista Vivere Campoli) con il 65,47% dei voti, cioè 711 voti.
Castelnuovo Parano: Oreste De Bellis, lista Impegno per Castelnuovo la ginestra è stato eletto con il 92,39 per cento.
Picinisco: eletto con l’82,26% delle preferenze Marco Scappati, lista Progetto Picinisco.
Pofi: Angelo Mattoccia, lista Siamo Pofi, è sindaco con il 60,59% dei consensi.
San Biagio Saracinisco: Antonio Iaconelli, con il 52,07% dei voti, ha battuto i candidati sindaco di altre cinque liste.
San Giovanni Incarico: Paolo Fallone è stato eletto con il 67,09% dei voti. Guidava la lista Con te per San Giovanni Incarico.

LATINA (provincia)

Cori: eletto Mauro De Lillis con il 78,97% dei consensi.
Ponza: eletto sindaco Francesco Ambrosino con la lista Cambiamo il vento: ha ottenuto il 55,23% dei voti (1.093) contro Pompeo Porzio di Crescere insieme (44,77% pari a 886 voti).
San Felice: eletta Monia Di Cosimo, della lista Circeo Futura, con il 61,84% delle preferenze.
Santi Cosma e Damiano: Franco Taddeo eletto con il 56,8% con la lista Alleanza per Santi Cosma e Damiano continuiamo insieme.
Ventotene: eletto sindaco Carmine Caputo, a capo della lista Insieme per Ventotene: è stato scelto dal 55,02% degli isolani.
San Felice Circeo: eletta Monia Cosimo della lista Circeo Futura , con il 61,84% dei voti.

Continua a leggere

Cronaca

Rieti, Nas chiude un ristorante cinese: gravi carenze igienico – sanitarie

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri della N.A.S. di Viterbo, nell’ambito di una campagna di
controllo nel settore della ristorazione e degli alimenti etnici, disposta dal
Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma, hanno segnalato
all’A.S.L. di Rieti il gestore di un ristorante cinese.
Il controllo, effettuato unitamente ai Carabinieri della Stazione di Rieti,
infatti, ha consentito di riscontrare nel ristorante gravi carenze igienico-
sanitarie e strutturali e un’attività esercitata in modo non conforme alle norme
sulla sicurezza alimentare.
Il personale dell’ASL di Rieti, in relazione alle criticità rilevate, ha disposto
l’immediata chiusura dell’attività, il cui valore è stimato intorno ai 500.000
euro, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.
Ammonta a 1000 euro l’importo delle violazioni amministrative contestate al
ristoratore.

Continua a leggere

Cronaca

Castel di Tora, operativa la nuova Stazione dei Carabinieri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL DI TORA (RI) – Nuova Stazione dei Carabinieri a Castel di Tora. Il nuovo comando è diventato operativo a partire dallo scorso giovedì 5 maggio e ha di fatto sostituito il Comando di Ascrea ereditandone la giurisdizione e cioè i territori dei Comuni di Ascrea, Paganico Sabino e Colle di Tora oltre ovviamente a quello di Castel di Tora.

La nuova Caserma si trova in via Piana nr. 1 ed è già aperta al pubblico secondo gli orari stabiliti per Ascrea, esposti all’ingresso della Stazione.

In orario di apertura, è possibile contattare telefonicamente i Carabinieri di Castel di Tora, comandati dal Maresciallo Maggiore Alberico LUPI, all’utenza telefonica 0765/723113 oltre che al 112, Numero Unico di Emergenza Europeo.

Continua a leggere

I più letti