1

RIETI, LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI: TENSIONE TRA REGIONE E COMUNI DEL TERRITORIO

Redazione

Rieti – Lo scorso 2 gennaio 2014 al Comune di Rieti si è tenuto un incontro con i Sindaci dei Comuni reatini interessati dalla problematica riguardante i lavoratori socialmente utili, in mobilità e in cassa integrazione impiegati negli stessi Enti.
I Sindaci, insieme alle Organizzazioni Sindacali, hanno deciso, innanzitutto, di chiedere al Presidente della Regione Nicola Zingaretti un incontro urgente per affrontare la delicata vicenda e nel frattempo valuteranno l’avvio di un’azione legale congiunta nei confronti della Regione.

Il Comune di Rieti, promotore dell’incontro odierno, attraverso una delibera di Giunta, ha trasmesso alla Corte dei Conti, al Ministero dell’Interno, alla Procura della Repubblica e alla stessa Regione le proprie deduzioni in merito alla presunta illegittimità delle assunzioni ripercorrendo l’iter amministrativo dal 2011 ad oggi. In tal senso il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli, in una lettera inviata al Governatore Nicola Zingaretti e all’Assessore regionale Valente, ha espresso preoccupazione in merito al futuro dei lavoratori e all’impatto che la revoca dei contratti potrebbe avere sul bilancio dell’Amministrazione comunale e in particolare sul Piano di riequilibrio finanziario.

“La Regione – dichiara l’Assessore al Personale Paolo Bigliocchi – non può ignorare quanto avvenuto mettendo a rischio i bilanci degli enti e il futuro dei lavoratori. Motivo per cui siamo pronti ad avviare un confronto duro per salvaguardare il nostro territorio. Abbiamo chiesto alla Regione un incontro urgente e di valutare, insieme ai Comuni interessati, tutte le possibili alternative”.

All’incontro, presieduto dal Sindaco di Rieti Simone Petrangeli, oltre i lavoratori e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, erano presenti anche l’On. Oreste Pastorelli, il Consigliere regionale, Daniele Mitolo, e il Presidente del Consiglio comunale, Gian Piero Marroni.