1

Rocca di Papa, boom di persone alla cena di beneficenza al ristorante La Foresta: i ragazzi di “UnaDonnaVale” conquistano tutti

Tanti giovani, motivati che cantano, ballano, recitano…davvero un’ondata di freschezza, valori e solidarietà sta fermentando a Rocca di Papa sotto la regia di Simona Cotichini, una giovane agente di polizia municipale di Rocca di Papa che ha capito messo in pratica la ricetta per aiutare aiutare le famiglie roccheggiane e dei Castelli Romani.

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 28/2/2019

Ci sono persone, famiglie intere che vivono nel disagio ma hanno paura a comunicarlo perché si vergognano di dire che non hanno soldi per comprare cibo o vestiti o beni di prima necessità. Questi ragazzi, un ciclone in piena di idee lo fanno: “Tutto è cominciato con un’idea, nata un pomeriggio dell’estate 2017 – racconta Simona Cotichini, presidente dell’associazione Unadonnavale -Siamo un gruppo di roccheggiani, doc e adottivi, uniti dalla stessa, grande passione per l’arte e per la musica. Per questo abbiamo dato vita all’associazione “UnaDonnaVale”. Volevamo comunicare emozioni, passando dal canto alla danza, attraverso scritti originali. Lo scopo era quello di far breccia e lasciare un segno nel cuore delle persone, trattando temi del quotidiano nell’unico modo in cui l’emozione comunica davvero, con la forza di esperienze vissute realmente. L’idea è arrivata in teatro, con un primo spettacolo “Pagine di Donna”, andato in scena fra marzo e maggio a Rocca di Papa, Cecchina e Frascati. Sull’onda dell’entusiasmo e con tanto ancora da raccontare, abbiamo creato un secondo spettacolo, “Ad ogni Passo”, che andrà in scena nei prossimi 7 e 8 marzo al teatro civico di Rocca di Papa”. Venerdì sera l’associazione ha organizzato una cena di beneficenza presso lo storico e rinomato ristorante La Foresta con duecento persone. Presenti sindaci e amministratori dell’area come il sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci, il sindaco di Velletri Orlando Pocci (civico), il consigliere veliterno Salvatore Ladaga (civico), il consigliere di Albano e della Città Metropolitana Massimiliano Borelli (Pd), il consigliere regionale Aurigemma (Forza Italia) e rappresentanti della Regione. Presente anche il primo cittadino di Rocca di Papa Emanuele Crestini (civico) e il prefetto Francesco Tagliente. L’ex questore di Roma si è complimentato con Simona Cotichini per l’iniziativa: “Fare della beneficenza fa bene – ha detto Tagliente – fa sentire meglio. L’altruismo appaga. Dare è più gratificante che avere. L’Arte, e tutto ciò che fa parte della creatività umana come il canto, la musica, la danza, la pittura, la poesia con il suo linguaggio universale, comprensibile da tutti, a prescindere dall’età e dalla estrazione sociale, culturale e territoriale, favorisce gli incontri e le emozioni con la conseguente piacevolezza delle sensazioni positive di benessere. L’intervento di Simona Cotichini – ha poi concluso il prefetto Tagliente- mi ha fatto riflettere sulla potenza benefica del linguaggio dell’arte”

Toccante il monologo di Edoardo Cofani: “Ero troppo timida ma avrei voluto raccontare a quel ragazzino riflesso nello specchio di come ogni mattina ero costretta ad indossare, sotto un grosso fiocco blu, il grembiule bianco col mio nome ricamato qui sul taschino. Roberta. Quel grembiule che mi soffocava e di cui mi vergognavo tanto”.

La serata di beneficenza è stata protagonista della rubrica “dal territorio” trasmessa in diretta durante la trasmissione giornalistica condotta da Chiara Rai OFFICINA STAMPA in onda giovedì 28 febbraio 2019 alle ore 18 sul canale YouTube di OFFICINA STAMPA