Connect with us

Castelli Romani

Rocca di Papa, pazienti da soli e senza operatori sanitari alla clinica San Raffaele: ecco l’esito del blitz ASL e NAS

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROCCA DI PAPA (RM) – Pazienti abbandonati alla casa di cura San Raffaele di Rocca di Papa. Questo quanto emerso durante il sopralluogo effettuato ieri dai carabinieri del NAS di Roma insieme ai tecnici ispettori della ASL RM6.

Su 70 ricoverati solo 20 sono risultati adeguatamente assistiti nell’espletamento delle pulizie quotidiane mentre gli altri 50 sono rimasti privi di idonea igiene e assistenza. Inoltre, i militari e gli ispettori ASL hanno appurato, dalla visione del foglio turni consegnato nel corso del sopralluogo, che durante la giornata del 20 aprile non è risultato coperto il turno di notte da nessun infermiere e da nessun operatore socio sanitario.

Una struttura, quella della San Raffaele di Rocca di Papa che dato il numero dei pazienti, soprattutto quelli Covid-19+, che di fatto hanno trasformato la struttura in una RSA Covid-19+ di tipo estensivo il personale trovato in servizio ieri non è stato reputato sufficiente a garantire un’assistenza adeguata a pazienti che hanno subito, nel corso della degenza una trasformazione delle condizioni cliniche con aggravamento delle stesse a causa del contagio Covid-19.

Veronica Cimino, vice sindaco reggete di Rocca di Papa ha ordinato al legale rappresentante della San Raffaele SpA di procedere a dare immediata esecuzione, entro e non oltre il termine perentorio di 24 ore, alle prescrizioni sanitarie dei tecnici della Asl Rm6 già trasmèsse via pec. Prescrizioni che potrebbero riguardare la immediata e necessaria separazione dei pazienti Covid-19 dal resto dei ricoverati e l’attivazione di tutte le disposizioni di contenimento necessarie.

Castelli Romani

Nemi, emergenza Covid rientrata: riapre il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riaperto al pubblico oggi dalle 12:30 il Comune di Nemi dopo due giorni di chiusura a seguito dell’accertata positività al Covid di un dipendente Comunale. Il Sindaco Alberto Bertucci ha revocato la precedente ordinanza di chiusura e disposto la riapertura. Il Municipio ha riaperto a seguito dell’esito negativo dei tamponi effettuati al tutto il personale comunale.

Continua a leggere

Castelli Romani

Ariccia, spara alla moglie e poi si uccide

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I corpi di due anziani, un uomo e una donna rispettivamente di 87 e 85 anni, sono stati trovati senza vita questa mattina poco dopo le 9 in un appartamento ad Ariccia, ai Castelli Romani. Si tratterebbe, a quanto si apprende, di un omicidio-suicidio:  è stato infatti ritrovato un biglietto scritto dall’uomo nel quale veniva annunciato il folle gesto.

L’anziano avrebbe sparato a sua moglie e si sarebbe tolto la vita. I carabinieri, giunti subito sul posto, hanno trovato e sequestrato la pistola, detenuta legalmente dall’uomo.

In base a quanto ricostruito dagli investigatori, all’origine dell’omicidio-suicidio ci sarebbe la sofferenza della donna, gravemente malata. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Velletri.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano: ballottaggio Zoccolotti contro Rosatelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sarà una sfida tra centrosinistra e centrodestra a Genzano di Roma. Carlo Zoccolotti chiude la prima tornata in vantaggio con il 36,56 per cento mentre Piergiuseppe Rosatelli con il 27,59 per cento. Dato significativo è quello raccolto dai Cinque Stelle che hanno preso soltanto il 5,89 per cento rispetto, ultimi in classifica. Flavio Gabbarini ha raggiunto il 15, 86 per cento e Roberto Borri il 14,10 per cento.

Continua a leggere

I più letti