Connect with us

Sport

ROCCA PRIORA CALCIO, PROMOZIONE – DE PAOLIS: «CON VELLETRI E FALASCHE MERITAVAMO DI PIÙ»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora della gestione tecnica Simone Forlani-Marco Amelia fa un altro passettino in avanti in classifica cogliendo un nuovo pareggio (dopo quello di Velletri) stavolta al “Montefiore” contro il Falasche. «E’ stata una gara un po’ strana – dice capitan Luca De Paolis – perché siamo andati sotto nel primo tempo di due reti senza meritarlo. La gara era equilibrata e due episodi hanno fatto la differenza. All’intervallo Simone e Marco ci hanno spronato a continuare così e hanno cambiato modulo passando dal 3-5-2 al 4-3-3». Le mosse tecniche sono state quelle giuste visto che a segnare sono stati due subentrati (Sgarra e Turchetta). «La ripresa è stata un monologo – prosegue De Paolis – e nel finale abbiamo anche sfiorato la vittoria, pur rimanendo in dieci per l’espulsione di Santi. Insomma domenica scorsa, come anche a Velletri, avremmo meritato qualcosa in più di un semplice pareggio». Il Rocca Priora rimane in zona play out, ma rispetto all’anno scorso le cose sembrano andare differentemente come conferma il 29enne centrocampista, alla nona stagione con la maglia del club castellano. «Siamo più competitivi della precedente stagione, ma il livello medio è salito e dunque dovremo sudare per ottenere la salvezza diretta» rimarca De Paolis. E a proposito della scorsa stagione, ecco arrivare una partita che ricorderà al Rocca Priora le “streghe” finali: in programma c’è la sfida sul campo di quella Lepanto Marino che battè ai play out i ragazzi allora allenati da Marcello Belli (poi ripescati in Promozione). «Troveremo un avversario completamente diverso da quello di maggio scorso – sottolinea De Paolis -. Ora loro sono primi in classifica (in attesa di un ricorso pendente su una gara del Città di Ciampino secondo, ndr) e hanno una squadra di categoria superiore. Ma in gare come queste hanno tutto da perdere e noi giocheremo con la serenità di chi non ha l’obbligo di fare risultato, anche se ci piacerebbe allungare questa mini-serie utile». 
 

Calcio

Valmontone 1921 (calcio, Promozione), Ciampi: “Ci è mancato il giusto spirito di gruppo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – La Promozione maschile del Valmontone 1921 è caduta di nuovo. La squadra giallorossa ha ceduto ieri mattina sul campo del Bellegra che ha anche siglato il sorpasso in classifica. Un 3-1 che l’esterno di centrocampo classe 1997 Gabriele Ciampi analizza così: “Non siamo riusciti ad adattarci da subito al campo di gioco, non uno dei migliori sia a livello di manto che di dimensioni. Gli avversari sono entrati in campo con una determinazione maggiore andando due volte a bersaglio in pochi minuti, poi un’autentica prodezza di Matozzo direttamente dalla centrata ci ha permesso di accorciare subito le distanze. Prima dell’intervallo abbiamo provato a costruire qualche buona opportunità, ma abbiamo anche subito la terza rete locale. Nel secondo tempo non ci siamo arresi e abbiamo colpito anche una traversa con lo stesso Matozzo, ma non siamo riusciti più ad accorciare le distanze”. Ciampi, autore di ben otto gol in campionato e tra le note più liete della stagione giallorossa, fissa un mini-obiettivo personale: “Mi piacerebbe arrivare in doppia cifra in queste ultime due partite anche se questo rimarrà comunque il mio anno più prolifico. Saranno due gare molto complicate: domenica prossima affrontiamo il Vicovaro che è ancora in corsa per la vittoria del campionato, mentre all’ultima saremo ospiti del Rocca Priora che con lo stop di ieri probabilmente è fuori dai giochi per il vertice. Comunque scenderemo in campo per finire al meglio, non vogliamo regalare punti”. L’esterno traccia un bilancio sull’annata della Promozione del Valmontone 1921: “Non siamo partiti benissimo, poi la rosa è stata modificata più volte a stagione in corso e forse quello ha inciso nel non creare un forte spirito di gruppo. Comunque ci eravamo avvicinati molto alle prime fino alla sconfitta di Grottaferrata che ci ha tagliato le gambe. Sicuramente potevamo fare di più. Il futuro? E’ il mio terzo anno qui, il primo effettivo completo. Sto bene, ma a fine stagione valuteremo con la società cosa fare”.

Continua a leggere

Calcio

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Luciani: “Lotteremo finchè non ci condanna la matematica”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga è ormai a un passo dal dover abbandonare il sogno della super-rimonta play off. La squadra castellana, partita con un rendimento davvero difficoltoso in questa stagione, con l’avvento di mister Luca Tiozzo ha iniziato a pedalare a ottimi ritmi, ma le è mancato qualcosa alla fine e difficilmente potrà coronare l’inseguimento di un piazzamento tra le prime cinque: “Ma noi vogliamo onorare la stagione fino all’ultimo, facendo parlare il campo – dice il centrocampista centrale classe 1991 Tiziano Luciani – Finchè la matematica non ci condanna conserviamo una piccola speranza di centrare l’obiettivo, anche se sappiamo che è molto complicato. Il crocevia importante è stato quello della sfida sul campo dell’Afragolese: una partita sfortunatissima in cui anche il pareggio sarebbe stato stretto e probabilmente ci avrebbe tenuto in corsa per l’obiettivo”. Il segno “ics” è arrivato nell’ultima trasferta sarda della stagione, quella di sabato con l’Atletico Uri in piena corsa per la salvezza: “E’ stata una gara particolare, dominata da un caldo asfissiante e giocata su un campo piccolo. Gli avversari hanno messo in campo grande fisicità e a livello di occasioni potevamo vincerla sia noi che loro, quindi alla fine il pareggio è un risultato che ci può stare”. Nel prossimo turno, da giocare già mercoledì, c’è l’incrocio con un’altra squadra sarda: “Ospiteremo il Lanusei, una squadra motivatissima perché in lotta per la salvezza e caricata dalla vittoria nello scontro diretto di ieri col Real Monterotondo Scalo che sarà il nostro avversario domenica prossima. Sappiamo che il Lanusei verrà a Genzano col coltello tra i denti, ma noi abbiamo voglia di muovere ancora la classifica per il rispetto che dobbiamo a noi stessi e ad una società che non ha mai abbandonato questo gruppo e non ci ha fatto mancare nulla nemmeno nei momenti più complicati”. Per Luciani si sta per concludere la prima stagione in maglia Cynthialbalonga: “Sono stato uno degli ultimi arrivati, avendo firmato il 30 agosto. Sono entrato in un gruppo fortissimo che, però, per una serie di motivi ha iniziato davvero male. Con Tiozzo l’abbiamo raddrizzata, poi siamo mancati per un mesetto e questo ci è costato probabilmente il play off. Sul futuro ancora non si può dire nulla: finiamo bene il campionato, poi ognuno farà le sue valutazioni”.

Continua a leggere

Calcio

ULN Consalvo, che magia il torneo delle affiliate Spal. Ciarrocchi: “I ragazzi sono stati bravissimi”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Roma – Dopo due anni di attesa a causa del Covid, è tornato il torneo delle affiliate Spal e l’ULN Consalvo ha risposto presente. Il team capitolino caro al professor Umberto Consalvo si è presentato in Emilia Romagna con due gruppi del 2013 e con un gruppo misto 2011-12. “E’ stata davvero una bellissima esperienza, i ragazzi e le loro famiglie sono stati felicissimi – dice Armando Ciarrocchi, responsabile del settore di base dell’ULN Consalvo – Siamo arrivati venerdì all’ora di pranzo e ci siamo rilassati un po’ in spiaggia nel pomeriggio, poi dalla mattinata di sabato sono iniziate le partite, ogni gruppo ne ha disputate tre il primo giorno e tre ieri mattina negli stadi di Cervia e Cesenatico. Il sabato pomeriggio c’è stato tempo per una “puntatina” al parco giochi di Mirabilandia dove i ragazzi si sono divertiti (e anche stancati) tantissimo, poi ieri sera siamo rientrati a Roma. La nostra partecipazione a questa manifestazione conferma il rapporto sempre più solido e proficuo che abbiamo con il club biancoazzurro che militerà in serie B anche nella prossima stagione”. Ciarrocchi è molto orgoglioso del comportamento di tutti i ragazzi dell’ULN Consalvo: “Tecnicamente hanno messo in mostra delle ottime qualità e a livello comportamentale sono stati perfetti. Il responsabile delle affiliate Spal Marco Aventi si è intrattenuto a pranzo con noi nella giornata di sabato e ci ha fatto sinceri complimenti, spronandoci a fare di tutto per tenere questi ragazzi uniti”. Assieme a Ciarrocchi (che tra l’altro guida anche i 2013), sono stati presenti in Emilia Romagna sia Carmine Cerniera (altro allenatore dei 2013) che Matteo Sebastiani (tecnico dei 2012) e Giuseppe Centrone (mister dei 2011), oltre ai dirigenti Dario Citrigno e Marian Fieraru.
Terminata un’avventura, il settore di base dell’ULN Consalvo è pronto già a tuffarsi nella prossima: per l’intera giornata di sabato, infatti, al Salaria Sport Village di Roma ci sarà un grosso torneo organizzato dall’ente promozionale Asc a cui il club capitolino parteciperà con tutte le selezioni della Scuola calcio.

Continua a leggere

I più letti