Connect with us

Roma

ROMA, APPIO LATINO: TENTA DI RAPIRE UNA BAMBINA DI DUE ANNI DALLE MANI DELLA NONNA

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti L’uomo, di quasi 50 anni ha approfittato della sosta al semaforo per aggredire alle spalle e portare via la piccola bambina.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Claudia Bellocchi, responsabile della segreteria Lega Nord Roma, e Presidente dell'”Associazione Con Te Donna”esprime solidarieta’ e vicinanza ai genitori, le donne l’anello debole di questa società

di Cinzia Marchegiani

Roma / Appio Latino – L’incubo di una famiglia, vedersi rapire il proprio figlio. A Roma la tragedia è stata fortunatamente evitata. La vittima designata è stata una bimba di due anni che a passeggio con suo fratello più grande di 11 anni e la nonna è stata rapita approfittando di una giornata tranquilla a Roma, quartiere Appio Latino. L’uomo, di quasi 50 anni ha approfittato della sosta al semaforo per aggredire alle spalle e portare via la piccola bambina.

Una scena agghiacciante, la nonna gettata a terra, sbatte la testa ma afferra la piccola cercando di contrastare la forza dell'uomo,  ma senza successo. La solerzia e la partecipazione dei passanti richiamati dalle grida hanno scatenato la caccia all’uomo braccandolo e attivando la chiamata al 113. L’uomo poi scappato è stato prontamente arrestato dagli agenti appena accorsi sul luogo. Il fuggitivo è stato portato a Regina Coeli con l’accusa di tentato sequestro di persona e lesioni.
In merito a questo grave episodio di criminalità a Roma si esprime Claudia Bellocchi, della segreteria Lega Nord Roma, e Presidente dell'Associazione Con Te Donna:”dopo il caso di tentato rapimento di una bambina a Roma, ad opera di uno squilibrato, torna sempre più d'attualità l'emergenza sicurezza che viene da mesi dalla sottoscritta denunciata. Esprimo tutta la mia vicinanza in particolar modo alla mamma. Purtroppo noi donne siamo l'anello più debole della situazione di totale insicurezza in cui versa Roma, mi batterò con la Lega Nord e con tutta me stessa affinché le cose cambino in fretta una volta per tutte. Noi donne non possiamo essere terrorizzate nel prendere un mezzo pubblico o aver problemi nel camminare in strada dopo il tramonto”.

La Bellocchi invita la famiglia della bimba ad un incontro presso la sua sede (Via Caroncini 23) per farsi promotori di questo cambiamento:” è ora che fra tutti i cittadini si faccia un fronte comune per garantirci e garantire ai nostri figli una città sicura! Avrei inoltre un enorme piacere nel poter regalare due tessere onorarie della nostra associazione Con Te Donna (A.F.D.P.), alla mamma e alla nonna della bambina, degli esempi di coraggio e di forza per tutte le donne che vivono in una Roma così difficile” dichiara la Bellocchi.

Un episodio che grazie alla partecipazione attiva della collettività e la solerzia coraggiosa dei passanti ha permesso di scrivere la parola lieto fine a questa orribile tragedia.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti