Connect with us

Roma

ROMA / BRACCIANO, DISCARICHE FALCOGNANA E CUPINORO: IL MINISTERO BLOCCA FALCOGNANA E ALEMANNO GUARDA A CUPINORO?

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 8 minuti Alemanno: "Bene Mibac a bloccare Falcognana, ora guardare verso siti più idonei fuori dal Comune di Roma".

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 8 minuti
image_pdfimage_print

di Luca Pagni

Roma / Bracciano – Molti cittadini di Bracciano sono preoccupati per le dichiarazioni dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, che elogia il MIBACT per aver deciso di fermare i lavori nella discarica di Falcognana, lungo la via Ardeatina nei pressi del Santuario del Divino Amore, perché su quell'area ci sono dei vincoli paesaggistici e ambientali che sembrerebero non essere stati rispettati. "Quello relativo al vincolo Bondi è solo uno dei numerosi aspetti che, per noncuranza, non sono stati adeguatamente approfonditi dalle autorità al tempo competenti”. L’ex Sindaco di Roma Gianni Alemanno rammenta che lui stesso in quanto Sindaco è stato la ,massima autorità sanitaria locale, ed in questa veste, ai sensi dell'art. 32 della legge n. 833/1978 e dell'art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998, poteva emanare ordinanze contingibili ed urgenti, con efficacia estesa al territorio comunale, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica. Gianni Alemanno ribadisce poi che “la Regione Lazio e la Provincia di Roma, insieme al commissario di governo (Goffredo Sottile, n.d.r.), nella fretta di trovare soluzioni semplicistiche, sbrigative e di facile consenso, non hanno mai provveduto a compiere uno studio comparato dei siti presenti a Roma e in Provincia per trovare soluzioni più idonee dal punto di vista ambientale rispetto a Falcognana".

Diversi stessi cittadini di Bracciano rammentano a tutte le autorità competenti che la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio ha indirizzato al Comune di Bracciano una missiva (U-PROT 003369025/11/2Q-13 CI. 34.19.04/100 24) che tratta della Discarica detta di "Cupinoro" sita in loc. "Poggio di Cupìnaio -Sbrigliavaccha – (IGM Foglio Castel Giuliano) S.P. via Settevene Palo tratto Bracciano Cerveteri km. 6.500, con proprietà dei terreni dell’Università Agraria di Bracciano, richiedendo l’ annullamento del permesso dì costruire n. 02/2013 del 10.01.2013 prot. 844 a favore di: Bracciano Ambiente S.p.A. “rilasciato in assenza di autorizzazione paesaggistica”.

Nonostante tutto si segnala la continuazione dei suindicati lavori, con movimenti di terra, riprofilatura e sistemazione del piano basale di una parte della ex cava VAIRA situata all'interno della discarica di Cupinoro, identificata sul Catasto al Foglio Catastale n. 61, particelle n, 364 e 36 con deposito terre su porzioni delle particelle n.355, 356, 373, 374 del Foglio Catastale n. 61. Anche il MIBACT evidenzia che “se stesse aree sono al momento già interessate da opere di vario genere (escavazioni in profondità, movimentazione, trasferimento e deposito dì terre) tutte quante sottoposte all'obbligo dell' autorizzazione paesaggistica”.

La Soprintendenza ha già ricevuto e studiato tutti gli esposti e segnalazioni ricevuti su presunte irregolarità all'interno delia Discarica detta di "Cupinoro", ed ha effettuato in data 18/11/2013 un sopralluogo congiunto con il "Reparto Operativo – Sezione Archeologia del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale", per la verifica dello stato dei luoghi ed ottemperando ad effettuare le verifiche istruttorie e gli accertamenti d'Ufficio del caso per la verifica dell'esistenza o meno di eventuale documentazione inerente il Permesso di costruire. Stante l'esito negativo di tale ricerca, vista la nota della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale prot.n. 10334 del 7/10/2011; visto il Piano Territoriale Paesistico Ambito Territoriale n. 3 – Laghi Bracciano e di Vico e le relative Norme Tecniche di Attuazione; visto il P.T.P.R del Lazio e le relative Norme Tecniche, esaminata la documentazione consegnata al MIBACT in occasione del sopralluogo dal Presidente della Bracciano Ambiente S.p.A, esaminata [a documentazione trasmessa a questa Soprintendenza dal Nucleo Operativo Ecologico di Roma del Comando Carabinieri per la Tutela dell'Ambiente con prot. n. 22/66 del 20/11/2013, acquisita agli atti con prot. n. 33178 del 20/11/2013. Visto infine che la Soprintendenza ha già esaminato la documentazione consegnatagli il 18/11/2013 in occasione del sopralluogo dal Presidente della Bracciano Ambiente S.p.A. imolti cittadini di Bracciano si domandano quali documenti autorizzativi vorrebbe e potrebbe fornire il Sindaco Bracciano Sala il quale asserisce che sia tutto in regola e tutto autorizzato.
Le dichiarazioni di Alemanno potranno influenyare la scelta di una Malagrotta bis ? Il MIBACT ha rilevato vincoli paesaggistici sia a Falcognana che a Cupinoro ma si chiude solo la prima ?
I poteri di un Commissario per i rifiuti che invochi emergenza per Roma, possono fargli superare ogni vincolo ?
Per tentare di superare la situazione, I Cittadini di Bracciano in Movimento ha protocollato a tutti i Comuni conferenti a Cupinoro, un nuovo accordo ATO ARO per il sistema di Riciclo Rifiuti, con la creazione di un Consorzio Pubblico ARO in cui inserire 35 comuni conferitori nello studio ambientale, tecnico ed economico nei tavoli di lavoro con Comitati, Associazioni, Amministrazioni e Cittadini attivi. Gli A.R.O. sono consorzi costituiti da bacini di utenza omogenei tra più Comuni che potrebbero ottimizzare la filiera della raccolta differenziata, intesa al Recupero Totale con esclusione dell’incenerimento del residuo secco e per l’attuazione della relativa impiantistica di servizio. Gli A.R.O. sono riconosciuti come Autorità d’ambito, autonoma dagli A.T.O., assumendone i poteri previsti all’art. 201 del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i. Le Regioni dal canto loro potrebbero provvedere ad aggiornare i rispettivi Pianidi rifiuti regionali di riferimento, inserendo gli A.R.O. costituiti e provvedendo alla procedura prevista dall’art. 200 comma 2 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.. Tutto questo per adottare la strategia delle 4 R: Riduco, Riuso, Riciclo, Recupero ad esempio come il sistema Vedelago, avere trasparenza e legalità sul trattamento dei rifiuti visti come un’opportunità di cambiamento e lavoro. Il Lazio potrebbe così divenire una regione pulita, con incremento graduale della raccolta differenziata spinta porta a porta, pesa effettiva del rifiuto prodotto e pagamento in riferimento, premiazione dei comuni virtuosi con l’inserimento di iniziative come Arcipelago Scec e diminuzione della Tares, arrivando ad una possibile abolizione di qualsiasi forma di combustione rifiuti, grazie al compostaggio naturale e aerobico della FORSU e con l’abolizione di ogni tipo di centrale BioGas.

LEGGI ANCHE:

06/11/2013 BRACCIANO, OGGI LA PROTESTA DEI CITTADINI DI BRACCIANO ALL’UNIVERSITA’ AGRARIA

 05/11/2013 BRACCIANO, AMPLIAMENTO DISCARICA CUPINORO: IL FALLIMENTO DELLA POLITICA

 03/11/2013 BRACCIANO, RIFIUTI: A CUPINORO PROSEGUE LO SVERSAMENTO DELLA "MONNEZZA"

 28/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: IL COMITATO BRACCIANO STOP DISCARICA DICE NO AI RIFIUTI DI ROMA.

 26/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LANCIATA LA MOBILITAZIONE DAL BASSO

 26/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LE PROTESTE SI FANNO SEMPRE PIU’ SERRATE

 24/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA. "BUONGIORNO MONNEZZA": LE TELECAMERE DELLA RAI SBARCANO A CUPINORO

 23/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA EXTRA LARGE: VIETATO ABBASSARE LA GUARDIA

 23/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: BOTTA E RISPOSTA TRA DIPENDENTI E PRESIDENZA DELLA BRACCIANO AMBIENTE SPA

 21/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LA BRACCIANO AMBIENTE RISPONDE ALLA LETTERA DEI 26 DIPENDENTI

 21/10/2013 BRACCIANO, PROTESTA CUPINORO: 4 MANIFESTAZIONI ED UNA DIRETTA RAI CONTRO LA DISCARICA

 20/10/2013 CERVETERI, GESTIONE RIFIUTI. ASSOTUTELA ATTENDE RISPOSTE "VELOCI"

 19/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: "LA QUESTIONE SI FA SERIA"

 18/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: LA PROTESTA ARRIVA AL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO

 17/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: IL CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

 16/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: SUL CONSIGLIO COMUNALE INFUOCATO ARRIVA LA NOTA DELL'AMMINISTRAZIONE

 16/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: CONSIGLIO COMUNALE INFUOCATO

 15/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO APERTO

 15/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: DOMANI LA PROTESTA SOTTO LA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO

 14/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: I CITTADINI DICONO NO A UNA MALAGROTTA BIS

 12/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: "IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI"

 10/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: SABATO IL PRIMO INCONTRO APERTO TRA AMMINISTRAZIONE E CITTADINANZA

 10/10/2013 BRACCIANO, RIFIUTI CUPINOROPOLI: FUOCO INCROCIATO TRA CARONE E SALA

 08/10/2013 DISCARICA CUPINORO: I SINDACI DI ANGUILLARA, BRACCIANO, CERVETERI E LADISPOLI SI SONO INCONTRATI CON NICOLA ZINGARETTI E MICHELE CIVITA

 08/10/2013 BRACCIANO, CUPINOROPOLI: PEZZILLO – TONDINELLI: “LA DISCARICA SARA’ ILLEGALE”

 07/10/2013 ANGUILLARA – SCEGLIAMO ITALIA CHIEDE LA CONVOCAZIONE URGENTE DI UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO PER RIBADIRE NO ALLO SCEMPIO DI CUPINORO

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, negato accesso agli atti su prevenzione incendi: Falconi vince al Tar contro il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Una sentenza che legittima i pieni diritti di un consigliere di opposizione ad ottenere l’accesso agli atti richiesto. Succede che nel 2021 il consigliere di minoranza avv. Francesco Falconi tramite il suo avvocato difensore Mario Lepidi, ricorre al Tar contro il Comune, il sindaco pro tempore e il segretario comunale perché sostanzialmente il Comune non ha risposto e quindi ha prodotto un silenzio rigetto in relazione all’istanza di accesso presentata a mezzo posta elettronica certificata il 02/11/21. Nell’istanza Falconi chiedeva di esibire tutta la documentazione indicata nell’istanza e relativa all’attività di pianificazione comunale afferente la prevenzione degli incendi posta in essere nel periodo dal 4 ottobre 2020 al 15 agosto 2021. Il ricorso per l’annullamento del silenzio rigetto è stato ritenuto fondato dal Tribunale Amministrativo. Il Tar nell’accogliere il ricorso ha ordinato al Comune di Anguillara Sabazia di esibire e rilasciare copia degli atti in esame nel termine di trenta giorni dalla comunicazione o notificazione del presente provvedimento (pubblicato il 24 maggio 2022) e condannato il Comune di Anguillara Sabazia a pagare, in favore di Falconi, le spese del presente giudizio il cui importo liquida in complessivi euro mille/00, per compensi di avvocato e spese generali, oltre IVA, CPA e contributo unificato come per legge.

Nella sentenza del Tar si legge tra l’altro che il “Comune non ha completamente evaso la richiesta di accesso né ha specificato le ragioni della sua condotta omissiva”. Ad oggi, mancano pochi giorni allo scadere dei tempi di adempimento da parte del Comune di Anguillara, Francesco Falconi ancora non ha ricevuto gli atti richiesti che fanno riferimento a un determinato periodo preciso dal 4 ottobre 2020 al 15 agosto 2021. Ci saranno questi atti? Mettere in campo azioni per prevenire gli incendi è quanto mai fondamentale, soprattutto per un’area come quella di Anguillara Sabazia dove ogni anno e quasi sempre nella stessa zona intorno al lago di Martignano si verificano gli incendi.

Con l’istanza in esame il Falconi, nella sua qualità di consigliere comunale, ha chiesto, in quanto utili per l’espletamento del suo mandato, i seguenti documenti:

“Copia semplice dei seguenti atti/provvedimenti in materia di incendi boschivi adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021 – atti, provvedimenti e documenti tutti della relativa istruttoria amministrativa, degli atti presupposti relativi alla procedura di adozione, ivi inclusa laddove esistente ogni documentazione anche tecnica utile che abbia indotto l’amministrazione comunale alla loro adozione:

  1. Provvedimenti tutti di attuazione delle attività di misure di previsione e prevenzione adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  2. Provvedimenti attuativi delle attività informative in merito alle cause degli inneschi e propagazione + norme comportamentali in caso di pericolo adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  3. Catasto degli incendi e cartografia delle aree incendiate predisposti/aggiornati dal Comune di Anguillara Sabazia adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  4. Provvedimenti e documenti tutti relativi al Piano di realizzazione di interventi colturali finalizzati alla prevenzione degli incendi boschivi adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  5. Piano di evacuazione della zona del Lago di Martignano adottato dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  6. Piano di intervento e mobilitazione delle squadre adottato dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  7. Piano di assicurazione di disponibilità degli automezzi e delle macchine operatrici idonee all’impiego di spegnimento degli incendi boschivi ed ogni atto utile ad assicurarsene la dotazione adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  8. Convenzione stipulata con le organizzazioni di volontariato dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08. 2021.
  9. Provvedimenti che hanno disposto la vigilanza e la sorveglianza delle aree interessate negli anni precedenti da incendi adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 0 4.10.2020 al 15.08.2021.
  10. Provvedimenti di pubblicizzazione divieti di accensione fuochi nei boschi e nelle zone ad essi limitrofe adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  11. Provvedimenti di pubblicazione delle condizioni di accensione in deroga ai divieti di cui al punto precedente adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  12. Provvedimenti finalizzati alla realizzazione delle fasce parafuoco adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  13. Mappatura della la presenza di insediamenti messi a rischio da eventuali incendi boschivi adottata e redatta dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  14. Provvedimenti volti ad eliminare o ridurre fattori di innesco e propagazione adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  15. Piano di emergenza comunale adottato dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  16. Provvedimenti di definizione delle modalità economiche e finanziarie per garantire l’effettività delle misure di prevenzione adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 05.08.2021.
  17. Provvedimenti di attuazione organizzativa e finanziaria del Piano di Emergenza Comunale adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021.
  18. Provvedimenti di informazione e sensibilizzazione per la popolazione in relazione agli incendi adottati dal Comune di Anguillara Sabazia dal 04.10.2020 al 15.08.2021”.

Continua a leggere

I più letti