1

ROMA COMUNALI, ALFREDO IORIO: "LA DESTRA SIAMO NOI"

di Ivan Galea
Roma
– Alfredo Iorio candidato a sindaco per il Movimento Sociale definisce la scelta di Berlusconi di appoggiare la candidatura di Alfio Marchini come la barzelletta dell'anno.

E riguardo Francesco Storace, che ha annunciato l'intenzione di ritirare la propria candidatura a favore di un centrodestra unito per Marchini, invitando Giorgia Meloni a fare la stessa cosa, non ha risparmiato l'epiteto di 'alieno' con il quale ha definito, altresì, tutti gli altri candidati a sindaco della capitale.

Insomma la parola d'ordine per Iorio è quella di recuperare i veri valori della destra sociale post fascista, sempre espressi fino alla sentenza di morte del Movimento Sociale Italiano decretata col congresso di Fiuggi per mano di Gianfranco Fini.

"Valori che oggi vengono 'usati' da gente come Salvini – ha affermato Iorio – per attirare nelle proprie fila tante persone che, – ha proseguito – in buona fede, pensano di aver trovato nel leader leghista quell'identità con cui schierarsi, illudendosi che possa rappresentare le loro idee e da coloro che fino ad oggi simpatizzavano per il partito di Storace e che ora si ritrovano a dover sostenere un candidato sindaco come Alfio Marchini che non ha nulla a che fare con l'anima della destra sociale".  

Un Alfredo Iorio, candidato sindaco di Roma per Forza Nuova, Fiamma Tricolore e Movimento Sociale, che rivendica le proprie radici e invita gli elettori a riflettere sull'unica soluzione possibile e coerente che in questo momento storico si trova a destra: Alfredo Iorio.