Connect with us

Roma

ROMA CONVEGNO DONNE PER LA SICUREZZA ONLUS: CONTO ALLA ROVESCIA PER L'EVENTO DALLO STALKING AL FEMMINICIDIO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Venerdi 31 gennaio 2014 – Ore 15:00/19:00 Link Campus University , (Sala Biblioteca) Via Nomentana 335, Roma

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Roma – Il convegno, patrocinato da Link Campus University e Regione Lazio, riunirà le diverse competenze (Sanità, Forze dell’Ordine, Giornalismo, Avvocatura, e Società Civile) per confrontarsi su una strategia concreta di contrasto alla violenza contro le donne.


Il fenomeno del femminicidio è in continua crescita e troppo spesso si rivela essere l’estrema conseguenza di uno stalking pressante e continuo.

Con questo convegno e le iniziative collaterali future, vogliamo approfondire la conoscenza delle leggi a tutela delle donne e sollecitare tutti coloro che sono coinvolti in questo difficile e delicato problema ad agire sempre in rete, con un’attenzione particolare agli aspetti psicologici del fenomeno.

La scelta della Link Campus University come location non è casuale ma voluta, vogliamo iniziare un dialogo nuovo con i giovani sul tema della violenza sulle donne, una nuova prospettiva per educare al rispetto i giovani uomini e le giovani donne di oggi, futuri compagni di vita e genitori delle prossime generazioni.

PROGRAMMA E RELATORI

15.00: Registrazione partecipanti: hostess di sala

15,30Moderatore: Dr.ssa Anna de Sanctis Segretario Nazionale Associazione Donne per La Sicurezza Onlus

15,45 In rappresentanza del Consiglio Regionale del Lazio saluti del Cons.re On.le Dr. Oscar Tortosa.

16,00 On. Prof. Vincenzo Scotti Presidente Università Link Campus University

16,15 Don Vincenzo Paura Sacerdote Diocesi di Valva e Sulmona: La donna capolavoro di Dio schiacciata dalle brutture dell’uomo. Riflessioni di un parroco

16,30 Dr.ssa Francesca Monaldi Primo Dirigente Polizia di Stato – Commissariato Primavalle:Il ruolo delle forze dell’ordine

16,45 Dott. Fabrizio Farina Dirigente I° livello DEA Ospedale Fatebenefratelli (Isola Tiberina):Protocollo di accesso ospedaliero nei casi di violenza di genere.

17,00 Dr. Marco Strano Criminologo e Presidente del Centro Studi Crime Cafe’ : Suggestione delle vittime di stalking; un approccio multidisciplinare

Presentazione del libro “VIOLENZAinFINITA” scritto dal Dr. Marco Strano, edito da Crime Cafè: Linee guida sullo stalking, patrocinato e supportato dall’Associazione Donne per la Sicurezza Onlus

17,30 break

17,45 Avv. Gianfranco Di Capua Penalista dell’Associazione Donne per la Sicurezza Onlus: Decreto legge sul femminicidio, analisi delle normative e relative criticità. Ipotesi di ruolo delle associazioni

18,00 Barbara Cerusico Presidente Associazione Donne per la Sicurezza Onlus: Il ruolo dell’Associazione

18,15 Prof. Nicola Ferrigni Sociologo e Direttore Link Lab: i dati del femminicidio

18,30 Prof. Evaldo Cavallaro Esperto di Ipnosi Regressiva e Riprogrammativa) Life & Love Coach: “Amori Karmici ed Amori Tossici, Amori Sani ed Amori Malati, Amori Gioiosi ed Amori Criminali”

18,45 Roberta Sibaud Vicepresidente Associazione Donne per la Sicurezza Onlus: La disabilita’ al femminile tra coraggio e violenza

19,00 Dr.ssa Chiara Rai – Giornalista, Direttore dell’Osservatore d’Italia e Osservatore Laziale quotidiani indipendenti di informazione: femminicidio e stalking liberta’ di stampa e ruolo dei media

19,15 SALUTI – Al termine del Convegno seguira’ un buffet offerto ai partecipanti dallo Chef Andy Peralta Lopez e dalle Torte di Tania

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Canale Monterano, salvo il fico del Marchese del Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La pianta secolare dopo essere parzialmente crollata era rimasta gravemente danneggiata

CANALE MONTERANO (RM) – Salvo il fico centenario, rimasto danneggiato per cause naturali la scorsa settimana, meglio conosciuto come fico “di Don Bastiano”, presso il Convento di San Bonaventura a Monterano. Una vera e propria “icona” monteranese celebre, anche, grazie al film ‘Il marchese del Grillo’.

La pianta, situata all’interno del convento di San Bonaventura a Monterano nei giorni scorsi è crollata. Il grosso fico durante la notte tra il 25 e il 26 giugno ha subito il distaccamento di parte del tronco e dei rami ad esso collegati.

L’amministrazione comunale di Canale Monterano insieme alla Riserva si sono attivati immediatamente facendo rimuovere le parti schiantate o spezzate e facendo operare una potatura specifica delle parti sopravvissute. Così, grazie alle cure operate secondo le indicazioni prescritte dal tecnico forestale della Riserva Naturale, Dott. Fabio Scarfò, la pianta è stata salvata e ora gode nuovamente di un aspetto sano e bello.

“Vogliamo ringraziare la competente Soprintendenza per il supporto fornito dall’Assistente di zona Sig. Luigi Vittorini – commenta il Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano, Fernando Cappelli – e l’Azienda Agricola Camilletti Cesare, affidataria del servizio, per l’attenzione e la cura nei dettagli dimostrata nell’attuazione dell’intervento.”

“Incrociamo le dita – aggiungono il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli e il Consigliere delegato alla Riserva Giovanni D’Aiuto – ma sembra che il peggio sia passato. L’augurio è di vedere il fico di San Bonaventura presidiare con la sua maestosa vecchiaia la navata di San Bonaventura per almeno altri cent’anni”.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

I più letti