1

ROMA EUR, DELIRIO DA TAXI DRIVER: FEDERICO LIONELLI IN MIMETICA DECAPITA UNA DONNA E MUORE SOTTO IL FUOCO DELLA POLIZIA

di Cinzia Marchegiani

Eur (Roma) – Una scena che sembra essere uscita dalla pellicola di Taxi Driver di Martin Scorsese ma purtroppo non è così, è una vera e propria tragedia che si è consumata oggi nella capitale. Federico Lionelli è in mimetica militare e il suo volto è coperto da una maschera, così lo trovano gli agenti della polizia nella villetta in zona Eur di Roma. I vicini allarmati dalle grida e da rumori forti provenire dal seminterrato hanno chiamato il 113 nella prima mattinata di oggi. Grazie all’intervento dei vigili del Fuoco, le forze dell’ordine sono entrati nella stanza che diventerà quella degli orrori. Purtroppo non c’è stato  niente da fare, a terra c’era una donna decapitata e al suo fianco il suo carnefice che, preso di sorpresa con il grosso coltello insanguinato si è scaraventato addosso agli agenti. L’azione furiosa del sanguinario omicida contro gli agenti non ha lasciato altra scelta, così sotto il fuoco delle armi della polizia è stato fermato. Federico Lionelli, questo il suo nome, un taxi driver alla Scorsese ha ammutolito gli intervenuti alla scena raccapricciante. Per Federico, giovane uomo di 35 anni il colpo sarà mortale, subito trasportato all’ospedale Sant’Eugenio morirà poco dopo. La donna vittima del macabro omicidio è Oksana Martseniuk, domestica di origine ucraina, aveva 38 anni. Gli investigatori stanno analizzando la scena del delitto, forse Federico voleva fare a pezzi la donna e farla sparire. La sua auto parcheggiata davanti all’ingresso della villetta sarà la pista da dove cominciare…perché è arrivato e ha ucciso Oksana?