Connect with us

Senza categoria

Roma, la Raggi “scarica” in provincia gli ospiti dei campi Rom. I sindaci si ribellano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Sembrerebbe sempre più accreditata l’ipotesi secondo cui il sindaco di Roma Virginia Raggi voglia spostare gli ospiti dei campi rom di Roma, nelle varie province del Lazio, tra cui, la Tuscia..

Il piano della prima cittadina per la soluzione definitiva del problema dei campi di Castel Romano, Monachina e La Barbuta, dovrebbe essere avviato a per aprile prossimo.

A fine 2020, il Comune di Roma ha sottoscritto un appalto “per un servizio sperimentale di accoglienza diffusa che prevede la sistemazione temporanea in alloggi o appartamenti per i nomadi che lasceranno i campi.

I tre lotti territoriali di “spacchettamento”, come si legge in un documento dell’ Ufficio speciale rom sinti caminanti, comprendono non solo la città di Roma ma, appunto, anche l’area regionale Rieti-Tivoli, quella di Latina e Frosinone e infine, l’ultimo lotto, Civitavecchia e Viterbo.

La finalità è “Sviluppare al meglio i processi di inclusione e ovviare alle possibili ricadute negative sulla comunità in cui è ubicata la struttura.” Il sindaco di Soriano Menicacci è furioso: “Basta scaricare i problemi di Roma sulla provincia di Viterbo”. Ha proseguito: “E’ facile risolvere i problemi scaricandoli sugli altri, sullo spostamento dei Rom da Roma alle altre province del Lazio non siamo d’accordo”.
Il primo cittadino di Soriano nel Cimino Fabio Menicacci si dichiara preoccupato per la decisione del sindaco di Roma Virginia Raggi di smantellare i campi Rom della città di Roma e spostare gli ospiti nelle altre province del Lazio.
“Crediamo che i problemi di integrazione presenti nella città di Roma si debbano risolvere a Roma, piuttosto che trasferire queste situazioni così complesse ai territori che non hanno nulla a che vedere con il fenomeno. Condividiamo l’importanza, la necessità e l’urgenza di risolvere quanto prima queste criticità, mettendo in sicurezza gli ospiti dei campi Rom e favorendo una piena integrazione, ma non siamo d’accordo con la soluzione trovata e voluta del sindaco di Roma Virginia Raggi”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Senza categoria

Pallavolo Marino (serie D femm.), D’Ulisse soddisfatta: “Il nostro percorso finora è stato lineare”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print

Marino (Rm) – Quinta vittoria in campionato (su sette partite) per la serie D femminile della Pallavolo Marino che nell’ultimo turno ha regolato l’Acqua&Sapone Roma Volley Club con un secco 3-0, frutto di un doppio 25-16 e di un 25-14. “Siamo state brave a non adattarci ai ritmi delle nostre avversarie – commenta la palleggiatrice classe 2000 Federica D’Ulisse – Abbiamo tenuto sempre in pugno la gara e l’abbiamo chiusa a nostro favore in modo abbastanza veloce. Siamo state attente a non sottovalutare le avversarie che avevano perso le precedenti sei partite: una cosa non scontata per una formazione mediamente giovane come la nostra, capace di un po’ di tutto a livello mentale”. La Pallavolo Marino, che finora ha collezionato 16 punti, occupa la terza posizione in classifica dietro alla capolista Ciampino (18 punti con 7 gare) e al Priverno (16 punti in 6 gare), insomma decisamente un buon avvio di stagione: “E’ stato un percorso lineare rispetto a quelle che erano le nostre ambizioni ad inizio stagione – sottolinea la D’Ulisse – Finora abbiamo perso una partita per 3-1 col Priverno, che conta su una schiacciatrice molto forte e su un palleggiatore esperto, mentre l’altra l’abbiamo persa per 3-2 con Pavona contro cui è sempre una battaglia da qualche stagione a questa parte. Eravamo partite per fare un campionato da protagoniste e per ora stiamo rispettando le attese”. Il merito è di un gruppo compatto, ben guidato da coach Marco Di Lucca: “Fino a poco tempo fa non aveva mai allenato nel femminile e direi che se la sta cavando bene, riuscendo a tirare fuori le qualità migliori di un gruppo di ragazze che gioca da tempo assieme”. Nel prossimo turno, in programma sabato, le marinesi faranno visita al Cosmos Volley Latina: “Hanno quattro punti in meno, ma noi al momento abbiamo giocato una gara in più. Mi aspetto un avversario che sbaglierà poco, noi dobbiamo curare l’aspetto mentale e cercare di dare il massimo”.



Continua a leggere

Senza categoria

Marsala, la scuola Pestalozzi entra in Dad

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Una verifica speleologica nella scuola “Pestalozzi” di Marsala (plesso appartenente all’Istituto Comprensivo “Sirtori”) avrà come conseguenza l’immediata sospensione dell’attività didattica. Da domani, 30 Novembre, si disporrà la chiusura del plesso “Pestalozzi” , tenuto altresì conto delle avverse condizioni climatiche che potrebbero aggravare la criticità emersa (presenza di cavità). Si è convenuto di sospendere le attività scolastiche fin dalla giornata di domani in attesa della relazione finale il cui contenuto è stato anticipato per le vie brevi.

Nel prendere atto della relazione prodotta dal dirigente del Settore comunale Pianificazione e Gestione del Territorio, il sindaco Massimo Grillo, la dirigente scolastica della “Sirtori” Katia Tumbarello,  l’assessore Antonella Coppola e il segretario generale Andrea Giacalone hanno pertanto convenuto sulla opportunità di sospendere le attività scolastiche. Domattina il sindaco, acquisita la relazione tecnica firmerà  apposita ordinanza sindacale. La stessa dirigente scolastica, intanto, ha inoltrato la comunicazione di sospensione delle attività scolastiche alle famiglie interessate, disponendo la DAD per gli alunni del plesso “Pestalozzi”.

Continua a leggere

Senza categoria

Pronti per il bonus terme: al via le prenotazioni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Al via dall’8 novembre alle 12 le prenotazioni per il bonus terme, che i cittadini potranno prenotare direttamente presso le strutture termali accreditate.


    L’elenco delle Terme che aderiscono all’iniziativa è in continuo aggiornamento sul sito bonusterme.invitalia.it Il bonus consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro.

E’ individuale, non cedibile e svincolato dall’acquisto di ulteriori servizi.
    Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus e avrà 60 giorni di tempo dalla data di emissione per iniziare i trattamenti. Le risorse a disposizione per la misura agevolativa sono però limitate e sono pari a 53 milioni di euro.
    “I 53 milioni di euro stanziati per una spesa massima di 200 euro, appaiono del tutto insufficienti, perché se si acquisteranno pacchetti e servizi fino ad arrivare al tetto massimo di 200 euro avremo solo 265mila fortunati che potranno beneficiare dell’incentivo” afferma il Codacons che lamenta che il “bonus” spetti a tutti “indipendentemente dal reddito e senza alcun limite legato all’Isee”. Il bonus piace invece alle aziende del settore.
    “Il bonus è stata una grande idea per avvicinare gli Italiani alle terme” sottolinea Massimo Caputi, presidente di Federterme.

Continua a leggere

I più letti