Connect with us

Roma

Roma, lite tra proprietario di casa e inquilino finisce a coltellate: arrestato 56enne per tentato omicidio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Tragedia sfiorata verso le 6,30 di questa mattina a Roma, in via Filippo Cesare Annessi, al civico 5, dove dopo l’ennesima lite per problemi di convivenza, un uomo 56enne romano, proprietario di casa, ha ferito con un pugnale l’inquilino 38enne, anch’egli romano, al quale aveva affittato una stanza. Il tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione Roma Alessandrina, attivati dalla centrale operativa del Gruppo di Roma, ha consentito di evitare il peggio e di raccogliere chiari e inconfutabili elementi indiziari a carico del proprietario di casa che è stato arrestato per tentato omicidio. Sul posto sono anche intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina. I rilievi tecnici eseguiti dal Nucleo Investigativo di via In Selci, permettevano di rinvenire il pugnale, ritenuto essere quello utilizzato nella lite che è stato sequestrato. Il ferito è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato presso il Policlinico di Tor Vergata”, dove si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata, non in pericolo di vita. L’arrestato è stato associato presso casa circondariale di Roma Regina Coeli.

Una convivenza non facile alla base delle continue liti tra i due per i motivi più banali, dalla mancata pulizia al disordine della casa. Questa mattina l’ennesima lite sarebbe avvenuta dopo che il proprietario di casa ha scoperto che il telefono fisso era rotto da ieri e l’inquilino aveva omesso di riferirlo, non consentendo una tempestiva riparazione. I due sono venuti alle mani e se le sono date di santa ragione, quando nella colluttazione è spuntato il pugnale che ha ferito l’inquilino 38enne al petto.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Litorale

Torvaianica, area pubblica a rischio cadute: Assoconfam diffida il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

TORVAIANICA (RM) – Area pubblica riservata ai cani piena di buche in via Gran Bretagna a Torvaianica.

Una situazione di degrado che ha portato tanti cittadini a rivolgersi all’associazione Assoconfam per segnalare quella che è di fatto la situazione di pericolo per gli utilizzatori del campo, come l’incidente ad un associato Assoconfam, che a causa di una grossa buca ha riportato seri danni subendo un ricovero ospedaliero per la gravità delle lesioni riportate.

Dall’associazione è partita una lettera indirizzata al sindaco di Pomezia e al Comandante della Polizia locale in cui viene sollecitato un intervento riqualificativo dell’area per garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, diffamazione a 5 stelle: l’ex consigliere Massimo Pierdomenico dal GIP

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM)Massimo Pierdomenico, l’ex consigliere comunale M5s di Anguillara (Giunta Anselmo) è stato convocato a giudizio di fronte al GIP del Tribunale Penale di Civitavecchia per rispondere del reato di diffamazione aggravata nei confronti di questo quotidiano L’Osservatore d’Italia e del suo direttore Responsabile.

L’ex consigliere pentastellato, dopo la pubblicazione del 16 novembre 2018 della notizia relativa delle indagini in corso per alcuni abusi edilizi nella sua proprietà, appellava pubblicamente L’Osservatore d’Italia sul social Fb come “giornale di merda” oltre a scrivere testualmente “pubblica cose false senza sapere la verità” e ancora “Mi godo la palma alla faccia di quei dementi che inviano falsità ad un giornale di merda schierato politicamente”.

L’ex consigliere è stato querelato da questo giornale per diffamazione e il magistrato titolare delle indagini, ritenendo che le frasi fossero di “lieve tenuità” ha chiesto l’archiviazione del procedimento. Il giornale ha poi presentato opposizione all’archiviazione.

Oggi è arrivata la notifica al direttore Responsabile e all’editore del giornale che l’opposizione è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari, il quale ha fissato l’udienza in Camera di Consiglio per il prossimo 9 dicembre 2020 dove deciderà se rinviare o meno a giudizio Pierdomenico.

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale, Borelli-Orciuoli: è confronto… a distanza [VIDEO]

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Confronto a distanza tra Massimiliano Borelli candidato sindaco di centrosinistra e Matteo Mauro Orciuoli candidato sindaco di centrodestra.

L’intervista di Massimiliano Borelli a Officina Stampa del 17/09/2020
Matteo Mauro Orciuoli commenta le dichiarazioni di Massimilano Borelli

Continua a leggere

I più letti