Connect with us

Roma

ROMA "MAFIA CAPITALE": VALERIA BAGLIO E' IL NUOVO PRESIDENTE DELL'ASSEMBLEA CAPITOLINA

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti Ignazio Marino, si e' alzato dal proprio scranno per congratularsi con la neo-presidente, tra gli applausi della maggioranza e i fischi del M5S

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Roma Capitale – Applausi da una parte e fischi dall'altra: cosi' l'aula Giulio Cesare ha accolto l'elezione della consigliera Pd, Valeria Baglio, a nuovo presidente dell'Assemblea capitolina. Mentre il sindaco di Roma, Ignazio Marino, si e' alzato dal proprio scranno per congratularsi con la neo-presidente, tra gli applausi della maggioranza, il pubblico in aula ha cominciato a fischiare e a gridare: "Onesta', onesta'", "Tutti a casa", "Vergogna". Baglio ha cercato poi di prendere la parola ma e' stata interrotta dalle proteste. I parlamentari del Movimento Cinque Stelle presenti in Aula Giulio Cesare hanno occupato l'Aula per protestare contro l'elezione di Valeria Basso, consigliera del Pd, a presidente dell'assemblea. Seduti a terra, in cerchio, hanno letto stralci degli atti dell'inchiesta Mafia Capitale. Dopo poco hanno tolto il sit-in improvvisato.

Il primo cittadino Ignazio Marino ha dichiarato: “Con la votazione del nuovo ufficio di presidenza dell’Assemblea Capitolina che ha eletto Valeria Baglio nuovo presidente, Gemma Azuni e Franco Marino vice-presidenti, Ilaria Piccolo e Riccardo Magi segretari d’aula, abbiamo rinnovato un pezzo importante dell’amministrazione. Sono molto soddisfatto che a guidare i lavori in aula ci sia il giusto connubio tra volti nuovi, giovani e pieni di entusiasmo e consiglieri di provata esperienza, che saprà garantire un lavoro di qualità. Grazie alla maggioranza che si è dimostrata solidamente unita in un momento difficile. Ed ora il Consiglio potrà procedere ad un lavoro serrato nell’affrontare tutti quegli atti che servono alle romane e ai romani per modernizzare la nostra città”. – Marino ha inoltre dichiarato –  “Da oggi – venerdì 5 dicembre 2014 –  Valeria Baglio è  Presidente dell’Assemblea Capitolina. A una giovane donna un compito importante, certi del suo rigore”

"A Valeria Baglio e a Gemma Azuni, voglio fare i miei migliori auguri di buon lavoro per la loro elezione rispettivamente a Presidente e Vice Presidente dell'Assemblea Capitolina". Lo dichiara in una nota Giulia Tempesta, Vice Capogruppo del Partito Democratico di Roma Capitale.

"Sono certa che Valeria e Gemma, sapranno svolgere i loro ruoli con la determinazione, l'entusiasmo e la passione che caratterizzano da sempre la loro attivita' politica e istituzionale. Due donne alla guida dell'Assemblea Capitolina per voltare pagina e per rilanciare l'azione di questa amministrazione. Trovo, invece, irrispettoso e deplorevole, il comportamento di alcuni cittadini che durante il discorso della neo presidente Baglio, hanno urlato e fischiato, impedendo il normale esercizio della democrazia in Aula", conclude Tempesta.

“Gli assessori della giunta di Roma Capitale augurano buon lavoro al nuovo ufficio di presidenza dell’Assemblea Capitolina, composto dalla presidente Valeria Baglio, dai vice presidenti Gemma Azuni e Franco Marino, dai segretari d’aula Ilaria Piccolo e Riccardo Magi, convinti che saprà garantire un percorso virtuoso al lavoro in aula. Ringraziamo le forze di maggioranza per aver dimostrato grande senso di responsabilità nella scelta del nuovo ufficio di presidenza. Mettiamoci subito tutti insieme al lavoro per portare avanti i progetti di cui la città ha bisogno”. La dichiarano, una nota congiunta, gli assessori della Giunta Capitolina. 

“È fondamentale ripristinare la legalità e il rispetto delle regole in settori strategici per la vita della città come la manutenzione del verde e della raccolta e gestione dei rifiuti. Siamo a completa disposizione degli inquirenti affinché si faccia piena luce sui gravi fatti accaduti e si possa giungere al più presto alla conclusione delle indagini. Per quanto riguarda AMA, l’azienda è pienamente operativa e i servizi alla città sono assicurati, sia per la raccolta dei rifiuti che per la pulizia. La risposta decisa dei vertici aziendali, che hanno reagito tempestivamente e che sottolinea l’intenzione di continuare il percorso di risanamento dell’azienda già avviato in questi mesi, si è sostanziata sospendendo i due dipendenti colpiti da ordinanza di custodia cautelare e destinando ad altro incarico i dirigenti che risultano indagati. Inoltre, oggi il CDA ha provveduto a nominare immediatamente l’Ing. Alessandro Filippi, manager esperto e di riconosciuta competenza e trasparenza, quale nuovo Direttore Generale al quale rivolgo i miei migliori auguri di buon lavoro in un momento così delicato e impegnativo per AMA. 

Le indagini riguardano anche alcuni soggetti affidatari di servizi legati alla manutenzione ambientale e alcuni funzionari del Servizio Giardini di Roma Capitale.  Anche in questo caso, occorre agire per approfondire le eventuali responsabilità amministrative e appurare i reati commessi, per assicurare alla giustizia i colpevoli e ripristinare i corretti percorsi applicando, con il massimo rigore e la massima attenzione, le norme di trasparenza e salvaguardia previste per le gare pubbliche e vigilando sulla loro applicazione.

In via di autotutela dell’Amministrazione abbiamo impartito disposizione di sospendere tutte le gare in corso per i servizi del verde in attesa delle eventuali ed ulteriori determinazioni dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e della Prefettura.” Lo dichiara in una nota l’Assessore all’Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti di Roma Capitale, Estella Marino.

Metropoli

Bracciano, trovato un uomo impiccato sul lungo lago: è giallo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Giallo sul lago di Bracciano, dove questa mattina è stato trovato un uomo impiccato. A fare la macabra scoperta una signora mentre passeggiava sul lungo lago Argenti.

L’uomo era legato ad una corda, esanime, sul patio di un ristorante all’altezza del civico 20.
Ancora ignota l’identità del cadavere, apparentemente sembra una persona del Nord-Est Europa. La salma si trova al momento presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano. Con tutta probabilità l’autorità giudiziaria disporrà l’autopsia. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Bracciano comandati dal Capitano Simone Anelli.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, antiche ricette e tradizione: dopo due anni di fermo torna “La Sagra delle Fettuccine Paesane”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

24-25-26 giugno 2022

CANALE MONTERANO (RM) – Torna la Sagra delle Fettuccine a Canale Monterano, il borgo situato a nord della Capitale a pochi chilometri dal lago di Bracciano. Dal 24 al 26 giugno si potrà degustare questa pasta all’uovo “de na vorta”, rigorosamente lavorata a mano dalle nonne del paese portatrici delle antiche ricette della tradizione e dando vita ad uno dei piatti più celebri e gustosi della cucina del borgo e dell’intera regione Lazio.

Dopo due anni di fermo, a causa dell’emergenza pandemica – le donne delle varie contrade di Canale Monterano torneranno a creare diversi tipi di fettuccine in abbinamento a diversi tipi di sughi che faranno immergere i visitatori nei sapori di una volta.


Un appuntamento che con La sagra delle Fettuccine Paesane che sarà anche l’occasione per visitare il borgo di Canale Monterano e la suggestiva Monterano Antica, una delle città fantasma più note del Lazio.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, a fuoco il muro della chiesa della Misericordia. Il sindaco confuso sull’accaduto?

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – In fiamme nella notte il muro della chiesa della Misericordia a Bracciano, un simbolo per la comunità. Sul lato della chiesa erano posizionati dei cartoni che hanno preso fuoco. Nessuno ha visto o capito cosa sia successo, con tutta probabilità si tratta di un gesto sconsiderato di qualcuno rimasto ad oggi ignoto. Le fiamme non si sono propagate nel circondario. A dare notizia del gesto il parroco Don Piero Rongoni: “Forse un mozzicone di sigaretta “accidentalmente caduto”….. o forse un raro fenomeno di autocombustione, oppure qualche persona annoiata dalla monotonia della quotidianità…. O peggio ancora un atteggiamento irresponsabile verso la chiesa della Misericordia, luogo importante e significativo della nostra comunità braccianese.

Fatto sta che ieri sera del fuoco si è sprigionato bruciando i cartoni appoggiati sulla parete della chiesa, luogo in cui oltre 30 volontari cercano di sostenere oltre 80 famiglie attraverso la consegna di derrate alimentari con il nostro Banco.

Non nego la tristezza e la delusione per questo gesto irresponsabile….. ma non ci arresteremo: puliremo, tinteggeremo, sistemeremo e continueremo la nostra opera sociale e caritativa”.

Non ha forse ben compreso cosa sia successo il sindaco Marco Crocicchi il quale nel dare la solidarietà ha scritto di un terribile incidente che avrebbe mandato in fumo il lavoro di oltre 30 volontari: “Voglio esprimere a nome di tutta l’amministrazione e, ne sono certo, di tutta la comunità di Bracciano, la massima solidarietà per il terribile incidente che stanotte ha mandato letteralmente in fumo il preziosissimo lavoro di raccolta di oltre 30 volontari che stanno cercando di sostenere oltre 80 famiglie attraverso la consegna di derrate alimentari con il Banco organizzato dalla chiesa della Misericordia. Al coraggio e all’impegno dei volontari, della parrocchia e del suo parroco, Don Piero Rongoni l’amministrazione non resterà indifferente e offrirà tutto l’aiuto perchè il loro lavoro è una bellissima pagina della storia della nostra città e va supportato e rilanciato”

Per fortuna il loro lavoro, o meglio le opere e impegno dei volontari sono salvi. Il parroco ha spiegato che l’incendio ha colpito un luogo dove sono impegnati ogni giorno oltre 30 persone.

Continua a leggere

I più letti