1

Roma, palazzo dei congressi: Officine del sapore e Accademia della cultura enogastronomica pronte al “cambiamento culturale”

ROMA – Al palazzo dei congressi si parla del supporto della tecnologia e della conoscenza al corretto stile di vita, tra alimentazione ed attività fisica.

L’importante incontro-dibattito è stato organizzato da “le Officine del Sapore” e dalla “Accademia della Cultura Enogastronomica” al Palazzo dei Congressi a Roma

Un tema suggestivo che, per la promuovere la salute, coniugando tecnologie e saperi, ha permesso di fare il punto su come valorizzare le risorse personali e sociali e le capacità fisiche della persona.

Un incontro dibattito che ha permesso mettere a confronto le nuove potenzialità offerte dalle nuove tecnologia con le conoscenze degli studiosi delle scienze comportamentali sugli stili di vita tra alimentazione e attività fisica.

Le Officine del sapore e l’Accademia della cultura enogastronomica promuovendo questo incontro-dibattito manifestano anche un approccio culturale per sviluppare l’informazione sul mondo della ristorazione italiana e favorire il cambiamento culturale degli addetti alla somministrazione degli alimenti. Un momento formativo rivolto anche ai giovani che si affacciano ai mestieri di cuoco e di cameriere e agli imprenditori che decidono di investire nel settore della ristorazione.

Dopo i saluti introduttivi di Piergiorgio Tupini, Presidente dell’Accademia della Cultura Enogastronomica, moderati da Imma Giuliani, giornalista criminologa e direttore scientifico della “Rivista NOUS – Aracne editrice”, sono intervenuti Irene Tagliente PhD in Ingegneria e Fabrizio Mignacca psicologo coordinatore scientifico della Rivista Nois Aracne.

Il tema del supporto della tecnologia al corretto stile di vita, tra alimentazione ed attività fisica è stato affrontato da Irene Tagliente campionessa protagonista ai mondiali di Kiteboarding, plurilaureata in Ingegneria Clinica all’Università La Sapienza di Roma e in Ingegneria Biomedica all’Università di Firenze. Specializzata nella R & S di soluzioni IT per l’assistenza Telemedicina, è abilitata alla professione di Ingegnere Senior – Sezione Ingegneria Industriale. Ha conseguito l’Alta Scuola Specializzazione in Economia con Master in Compliance& Management: Prevenzione del rischio di non conformità dei Processi Organizzativi Aziendali alla Facoltà di Economia dell’Università La Sapienza di Roma.

“Il consumo energetico di ogni individuo – ha esordito l’ing. Tagliente – è composto dal consumo metabolico più il consumo energetico speso per svolgere le normali attività quotidiane.

Per mantenere uno stile di vita sano è fondamentale prestare attenzione a quanto mangiamo e quindi a quante kcal ingeriamo ma anche cosa mangiamo.

Una dieta bilanciata di carboidrati, proteine fibre e minerali consente di tenere al nostro organismo come una macchina perfetta.

Ma come fare? – ha aggiunto l’ingegnere – Grazie alla tecnologia ed agli SmartPhone è possibile accedere ad App progettate per andare incontro alle esigenze dei consumatori di ogni età.

Facilmente è possibile accedere ad App gratuite in grado di darci informazioni nutrizionali sugli alimenti acquistabili al supermercato ed App che monitorano la nostra attività quotidiana stimolando dell’utilizzatore l’impiego cosi da incentivare l’attività fisica”.

“L’attività fisica – ha concluso l’ing. Tagliente – concorre nel consumo calorico pertanto è possibile mangiare regolarmente e moderatamente tutti gli alimenti praticando attività fisica e monitorando le percentuali di nutrienti in essi contenuti”

Di supporto della conoscenza al corretto stile di vita, tra alimentazione ed attività fisica ha parlato Fabrizio Mignacca

“Una corretta alimentazione è cura di se – ha detto lo psicologo Mignacca– La cura di se è la chiave del benessere. Questo ha però radici antiche che fanno parte dell’ontogenesi umana. Il primo rapporto, quello con la madre, è chiave per un corretto rapporto con il cibo e di conseguenza con la relazione con l’oggetto. L’alimentazione può quindi essere uno strumento di analisi privilegiato per studiare la personalità e le caratteristiche caratteriali di ognuno”.