Connect with us

Roma

ROMA, PALMAROLA: LA BEFFA DELLA RACCOLTA "PORTA A PORTA"

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Cittadini stressati da una raccolta differenziata che ancora non funziona correttamente

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

di Simonetta D'Onofrio

Roma / Palmarola – Sicuramente il nuovo percorso della raccolta dei rifiuti porterà, se funzionerà correttamente, un beneficio generale nella città di Roma, infatti l'amministrazione sta adottando la modalità del “Porta a Porta”. 

In base al programma autunnale di estensione della raccolta differenziata è stato introdotto  anche nel XIV municipio e infatti dal 29 novembre chi vi abita deve attenersi alle regole riportate dall’ente gestore, cioè l’AMA.  La raccolta a porta a porta però tentenna nel funzionare in maniera corretta.  

A segnalarlo alla nostra redazione sono un nutrito gruppo di persone che abitano nel quartiere Palmarola, a nord-ovest di Roma, adiacente al Grande Raccordo, in via di Casal del Marmo. Hanno chiamato più volte in questi giorni il call center di Roma Capitale, il servizio telefonico 060606 di Roma Capitale, la città che ti ascolta 24 ore su 24, 365 giorni l'anno. Ma nulla di fatto.

Allora, come suggerito al telefono agli utenti interessati si sono rivolti ai referenti effettivi che,  per competenza, devono gestire i reclami per la nuova procedura di avvio del kit per la differenziata, dal secchiello per l’umido in miniatura agli atri prodotti , come plastica, carta ecc., cioè l’AMA, la quale ha a disposizione un numero verde 800 867 035. Anche questo servizio lo hanno contattato tante più volte per denunciare il fatto che rifiuti non erano stati raccolti da diversi giorni, infatti gli operatori che rispondono al numero verde avevano oltre trenta le segnalazioni di disservizio. Ci dicono chi ci ha contattato che tutto ciò sta generando molto stress, specialmente negli anziani poco informati, che ci riferiscono, sono costretti a subire gli odori provenienti  dall’organico non prelevato, malgrado è prestabilito un calendario che la stessa azienda ha consegnato agli utenti. Nel pomeriggio di ieri, dopo l’insistenza dei residenti che hanno denunciato la situazione gli operatori preposti alla raccolta hanno prelevato i sacchetti presenti nei sacchettini da diversi giorni. Oggi dovevano prelevare i rifiuti non riciclabili entro le 7 di questa mattina, ma non sono passati. “Non possiamo sempre chiamare il centralino dell’AMA” , ci dice Maria, che abita nel quartiere da anni.

Senza girare troppo intorno al problema commenta l’accaduto e ribadisce che rimane molto difficile fare la raccolta differenziata in questa maniera, “se continua così sarò costretta a buttarla da un’altra parte”. Sperano che al più presto inizi regolarmente l’iter corretto “porta a porta”.  Nel frattempo ci saluta frettolosamente perché è impegnata a parlare con il call center dell’Ama per reclamare. Rimane aperto fino alle 17 e poi nulla più si può dire, rimane solo la puzza fuori da sentire…

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Roma

Roma, Eur Torrino: tentano di rapinare un anziano mentre passeggia: in manette coppia senza fissa dimora e con precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Stava passeggiando tranquillamente, quando, all’improvviso, è stato afferrato alle spalle da una donna che ha tentato di portargli via il portafogli. Il malcapitato un anziano di 88 anni che è stato salvato dai Carabinieri che in quel momento stavano pattugliando la zona e hanno notato la scena da lontano.

I militari sono intervenuti immediatamente arrestando la donna, una cittadina romena di 38 anni, che tentava di fuggire salendo sull’auto del suo complice, ma entrambi sono stati bloccati dai Carabinieri. In manette è finito anche l’uomo un 36enne sempre di nazionalità romena.

I due in Italia senza fissa dimora e con precedenti, dovranno ora rispondere di tentata rapina. Subito dopo, i Carabinieri hanno soccorso la vittima, che non ha riportato conseguenze fisiche nell’aggressione e non ha richiesto l’intervento di personale medico.

L’auto su cui gli indagati stavano viaggiando, una berlina di grossa cilindrata, è stata sequestrata e affidata in custodia giudiziale. L’arresto dei cittadini romeni è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, trovato un uomo impiccato sul lungo lago: è giallo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Giallo sul lago di Bracciano, dove questa mattina è stato trovato un uomo impiccato. A fare la macabra scoperta una signora mentre passeggiava sul lungo lago Argenti.

L’uomo era legato ad una corda, esanime, sul patio di un ristorante all’altezza del civico 20.
Ancora ignota l’identità del cadavere, apparentemente sembra una persona del Nord-Est Europa. La salma si trova al momento presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano. Con tutta probabilità l’autorità giudiziaria disporrà l’autopsia. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Bracciano comandati dal Capitano Simone Anelli.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, antiche ricette e tradizione: dopo due anni di fermo torna “La Sagra delle Fettuccine Paesane”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

24-25-26 giugno 2022

CANALE MONTERANO (RM) – Torna la Sagra delle Fettuccine a Canale Monterano, il borgo situato a nord della Capitale a pochi chilometri dal lago di Bracciano. Dal 24 al 26 giugno si potrà degustare questa pasta all’uovo “de na vorta”, rigorosamente lavorata a mano dalle nonne del paese portatrici delle antiche ricette della tradizione e dando vita ad uno dei piatti più celebri e gustosi della cucina del borgo e dell’intera regione Lazio.

Dopo due anni di fermo, a causa dell’emergenza pandemica – le donne delle varie contrade di Canale Monterano torneranno a creare diversi tipi di fettuccine in abbinamento a diversi tipi di sughi che faranno immergere i visitatori nei sapori di una volta.


Un appuntamento che con La sagra delle Fettuccine Paesane che sarà anche l’occasione per visitare il borgo di Canale Monterano e la suggestiva Monterano Antica, una delle città fantasma più note del Lazio.

Continua a leggere

I più letti