Connect with us

Roma

ROMA, PIAZZA NAVONA: SI INFIAMMA LA BAGARRE TRA COMMERCIANTI E MUNICIPIO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Alfonsi e Leonori non arretrano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

di Silvio Rossi

Roma – Non è stata raggiunta una mediazione tra Municipio e commercianti. La presidente Sabrina Alfonsi e l’assessore capitolino al commercio, Marta Leonori, si sono recate in piazza per presentare stamattina, chiamate dalla trasmissione “Buongiorno Regione”, della testata giornalistica regionale della Rai.


Abbiamo parlato qualche giorno fa della “guerra tra comune e commercianti a Piazza Navona” (vedi articolo http://www.osservatorelaziale.it/index.asp?art=13396).

Da una parte ci sono gli amministratori di Comune e Municipio, dall’altra le associazioni Commercianti Piazza Navona, e Apre Confesercenti Roma, guidate dai fratelli Mario e Alfiero Tredicine, membri della famiglia che ha la maggior parte delle licenze dei venditori nella piazza.


Le due coraggiose amministratrici hanno confermato come, a loro avviso, le richieste dei commercianti sono irricevibili, innanzi tutto perché in contrasto con le direttive fornite dalla sovrintendenza ai beni archeologici della capitale, che indicava nella diminuzione del numero di operatori l’unica soluzione per raggiungere un compromesso tra le diverse esigenze.

Lo scontro che si è verificato con l’associazione dei commercianti ha alla fine determinato la serrata complessiva, con la piazza desolatamente vuota. Non si sono scoraggiate le due amministratrici che hanno promesso una Piazza Navona dall’aspetto natalizio, anche senza bancarelle. Ha dichiarato la Leonori: "Sarà sempre festa della Befana, ma più una festa di animazione per bambini che commerciale. Quest'anno andrà probabilmente così. Forse anche un modo per tornare a tradizioni che si erano un po' perse".

Un altro punto su cui le posizioni tra Comune e commercianti sono distanti è la lotta contro gli abusivi, che potrebbero profittare della situazione per estendere le loro improvvisate postazioni di vendita. L’assessore ha risposto: "Una decina di giorni fa, Alfano ha assicurato un maggiore impegno proprio su questo nelle grandi città e anche nel nostro centro storico sotto Natale. Auspichiamo che questo avvenga, abbiamo anche l'impegno della Polizia locale a rafforzare la presenza sulla piazza".

Dagli interventi ascoltati durante la trasmissione, i residenti del centro storico hanno apprezzato la decisione comunale, sperando che la querelle possa porre le basi per una riqualificazione del luogo, troppo importante perché sia relegato a una sorta di Porta Potrese natalizia.


La Storia

Lo scorso anno il Sovrintendente ai Beni Culturali di Roma ha effettuato un lavoro di verifica, assieme agli uffici comunali, per determinare nuovi criteri per la sistemazione della piazza. Tra l’altro, oltre alla diminuzione del numero di attività, si stabiliva il divieto di esibire merci appese, la dimensione delle tende sporgenti, il divieto di vendita di merci non natalizie. Per divergenze interpretative, lo scorso anno non si è potuto procedere all’applicazione della direttiva della Sovrintendenza. Si è giunti all’agosto scorso, in cui un accordo tra i vari uffici ha prodotto il progetto che il I Municipio ha adottato, con la riduzione da 115 a 72 banchi, e le limitazioni merceologiche richiesta dalla Sovrintendenza. I commercianti hanno contestato la decisione, e i vincitori del bando non hanno ritirato le 72 licenze emesse dal Municipio, lasciando la piazza vuota.

LEGGI ANCHE:

 13/12/2014 ROMA: GUERRA TRA COMUNE E COMMERCIANTI A PIAZZA NAVONA

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Roma

Roma, Eur Torrino: tentano di rapinare un anziano mentre passeggia: in manette coppia senza fissa dimora e con precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Stava passeggiando tranquillamente, quando, all’improvviso, è stato afferrato alle spalle da una donna che ha tentato di portargli via il portafogli. Il malcapitato un anziano di 88 anni che è stato salvato dai Carabinieri che in quel momento stavano pattugliando la zona e hanno notato la scena da lontano.

I militari sono intervenuti immediatamente arrestando la donna, una cittadina romena di 38 anni, che tentava di fuggire salendo sull’auto del suo complice, ma entrambi sono stati bloccati dai Carabinieri. In manette è finito anche l’uomo un 36enne sempre di nazionalità romena.

I due in Italia senza fissa dimora e con precedenti, dovranno ora rispondere di tentata rapina. Subito dopo, i Carabinieri hanno soccorso la vittima, che non ha riportato conseguenze fisiche nell’aggressione e non ha richiesto l’intervento di personale medico.

L’auto su cui gli indagati stavano viaggiando, una berlina di grossa cilindrata, è stata sequestrata e affidata in custodia giudiziale. L’arresto dei cittadini romeni è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, trovato un uomo impiccato sul lungo lago: è giallo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Giallo sul lago di Bracciano, dove questa mattina è stato trovato un uomo impiccato. A fare la macabra scoperta una signora mentre passeggiava sul lungo lago Argenti.

L’uomo era legato ad una corda, esanime, sul patio di un ristorante all’altezza del civico 20.
Ancora ignota l’identità del cadavere, apparentemente sembra una persona del Nord-Est Europa. La salma si trova al momento presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano. Con tutta probabilità l’autorità giudiziaria disporrà l’autopsia. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Bracciano comandati dal Capitano Simone Anelli.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, antiche ricette e tradizione: dopo due anni di fermo torna “La Sagra delle Fettuccine Paesane”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

24-25-26 giugno 2022

CANALE MONTERANO (RM) – Torna la Sagra delle Fettuccine a Canale Monterano, il borgo situato a nord della Capitale a pochi chilometri dal lago di Bracciano. Dal 24 al 26 giugno si potrà degustare questa pasta all’uovo “de na vorta”, rigorosamente lavorata a mano dalle nonne del paese portatrici delle antiche ricette della tradizione e dando vita ad uno dei piatti più celebri e gustosi della cucina del borgo e dell’intera regione Lazio.

Dopo due anni di fermo, a causa dell’emergenza pandemica – le donne delle varie contrade di Canale Monterano torneranno a creare diversi tipi di fettuccine in abbinamento a diversi tipi di sughi che faranno immergere i visitatori nei sapori di una volta.


Un appuntamento che con La sagra delle Fettuccine Paesane che sarà anche l’occasione per visitare il borgo di Canale Monterano e la suggestiva Monterano Antica, una delle città fantasma più note del Lazio.

Continua a leggere

I più letti