Connect with us

Roma

ROMA, STAZIONE DI CENTOCELLE: A VILLA DE SANCTIS LA MOSTRA FOTOGRAFICA

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Una linea ferroviaria sempre sul punto di essere chiusa, sempre orgogliosamente funzionante, ed oggi multietnica, utilissima nell'economia dei trasporti su rotaia a Roma.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Roma – Il 18 settembre alle ore 17:00 presso la Casa della Cultura di Villa de Sanctis verrà inaugurata la mostra fotografica “Il lavoro nella Stazione di Centocelle” che resterà aperta fino al 25 settembre. Gli scatti sono di Pasquale Aiello ed Antonio De Carolis, fotografi romani, che con il Gruppo Fotografico MIT, operante all’interno del Settore Cultura del D.L. MCTC – Ministero dei Trasporti, si sono occupati, quasi sempre in forma progettuale, delle trasformazioni del territorio metropolitano di Roma, di archeologia industriale e di istanze sociali legate anche al mondo del lavoro.

La mostra si svolgerà nell’ambito del Forum Mobilità ed Urbanistica del Municipio Roma V che quest’anno, in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile, sarà dedicato al Question time, cioè la fase in cui nelle assemblee si illustrano le interrogazioni più urgenti e più sentite, in questo caso a formulare le interrogazioni saranno direttamente i cittadini insieme con i consiglieri municipali.

Il progetto fotografico è incentrato sulla piccola stazione di Centocelle sulla via Casilina. Una linea ferroviaria sempre sul punto di essere chiusa, sempre orgogliosamente funzionante, ed oggi multietnica, utilissima nell'economia dei trasporti su rotaia a Roma.

La ricerca è nata nel 1998 grazie alla disponibilità, partecipazione ed entusiasmo del responsabile della stazione, Umberto Zumbo, e dei lavoratori delle officine. L’obiettivo prefissato era quello di documentare il particolare lavoro degli operai all'interno dell'area. Le riprese sono durate un anno, in sessioni mensili.
Questo tema è tornato d’attualità poiché la vecchia linea dovrà confrontarsi con la moderna linea della Metro C, con cui condivide parte del percorso, e questo confronto potrebbe decretarne la fine dell’esercizio. Il contributo fotografico degli autori è un dichiarato appoggio ideale, e non solo, al mantenimento di una ferrovia/tramvia che serve importanti direttrici della periferia sud romana oltre ad essere la linea più (pacificamente) multietnica della città. “In questi scatti ci sono persone che lavorano, c’è la fatica e l’impegno a fare bene, traspare la consapevolezza di contribuire a realizzare un servizio alla città, curando con perizia artigianale ruote e ingranaggi – dichiara il presidente del Municipio Roma V – L’invito che rivolgo a tutti è quello di non perdere l’opportunità di vedere “dal vivo” queste immagini preziose, che insegnano molto e ci possono aiutare a fare le scelte giuste per il futuro della nostra città e vi assicuro che parlano più di cento discorsi retorici e insegnano più di cento libri nozionistici”.
 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti